Comune di Ferrara

mercoledì, 20 giugno 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > 'Smarrirsi nel mistero del paesaggio': Antonioni e Weir a confronto

BIBLIOTECA ARIOSTEA - Conferenza del ciclo 'Sinfonie Urbane' lunedì 18 febbraio alle 17

'Smarrirsi nel mistero del paesaggio': Antonioni e Weir a confronto

15-02-2013 / In primo piano

Sarà dedicata a un confronto tra 'L'avventura' di Michelangelo Antonioni e 'Picnic ad Hanging Rock' di Peter Weir la nuova conferenza del ciclo 'Sinfonie Urbane', in programma lunedì 18 febbraio alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. L'incontro, aperto a tutti gli interessati, vedrà la partecipazione in veste di relatrice di Diletta Pavesi.

Il ciclo di conferenze 'Sinfonie Urbane' è curato da Doris Cardinali dell'associazione Michelangelo Antonioni, in collaborazione con l'associazione Amici della Biblioteca Ariostea e il patrocinio di Comune e Provincia di Ferrara e Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Ferrara. L'iniziativa, che si propone come momento di studi interdisciplinari fra letteratura, arte, musica, estetica e film studies, è inserita nel 'Piano Michelangelo Antonioni - La ricerca di un posto nel paesaggio' nell'ambito delle celebrazioni per il centenario della nascita del regista ferrarese.

 

LA SCHEDA a cura degli organizzatori

Una curiosa rete di analogie sembra collegare "L'avventura" (1960) di Michelangelo Antonioni a "Picnic ad Hanging Rock" (1975) di Peter Weir, capolavoro australiano, simbolo della rinascita di una cinematografia relativamente nuova. Se l'appartenenza a due contesti culturali così distanti sembrerebbe annullare qualsiasi possibilità di confronto, la vistosa somiglianza che i due film esibiscono nel plot induce a riflettere meglio, grazie soprattutto a un'analisi comparativa di alcune sequenze-chiave dei due film. Tanto "L'avventura" quanto "Picnic ad Hanging Rock" sviluppano il loro racconto a partire da un'inspiegabile scomparsa. In entrambe le opere, lo scenario in cui si consuma l'evento misterioso è il paesaggio naturale: l'isola di Lisca Bianca ne "L'avventura" e l'imponente roccia vulcanica di Hanging Rock in "Picnic". Come ha rilevato la maggior parte dei commentatori, è istintivo supporre che Peter Weir, regista da sempre sensibile al cinema d'autore europeo, abbia tratto ispirazione dal celebre film di Antonioni.

 

Immagini scaricabili:

l'avventura - antonioni