Comune di Ferrara

martedì, 21 novembre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Il lato oscuro degli uomini. La violenza maschile contro le donne: modelli culturali di intervento"

PRESENTAZIONE LIBRO - Nell'ambito della Mostra "Mozzafiato. Storie di ordinaria violenza", in via del Carbone 18/a - Ferrara

"Il lato oscuro degli uomini. La violenza maschile contro le donne: modelli culturali di intervento"

28-05-2015 / Giorno per giorno

Nell'ambito della Mostra "Mozzafiato. Storie di ordinaria violenza - II edizione" allestita presso la Galleria del Carbone in via del Carbone 18/a, giovedì 28 maggio alle 17.30 avrà luogo la presentazione del libro
"Il lato oscuro degli uomini. La violenza maschile contro le donne: modelli culturali di intervento", a cura di Alessandra Bozzoli, Maria Merelli, Maria Grazia Ruggerini

Interverranno: 
- Maria Grazia Ruggerini, curatrice del libro, fondatrice dell'associazione Le Nove

- Michele Poli, presidente del Centro Ascolto Uomini Maltrattanti di Ferrara

- Elisabetta Pavani, operatrice Centro Donna Giustizia Ferrara

 

Seconda edizione ampliata con la mappatura aggiornata dei Centriche che si occupano degli uomini violenti Comprendere che la violenza sulle donne è prima di tutto un problema degli uomini, tutti,significa spostare l'attenzione dalle vittime agli autori.  Il volume analizza profili, comportamenti, ragioni e vissuti degli uomini autori di violenze sulle donne e di femminicidio. Chi sono? Perché sono violenti? Come intervenire? Bisogna agire sui modelli culturali fondati su quegli equilibri patriarcali di potere contro i quali hanno lavorato fin dagli anni Ottanta i Centri antiviolenza e le Case per donne maltrattate. Nell'ultimo anno la tematica ha riscontrato un interesse sempre maggiore, portando a una maggiore sensibilizzazione dell'opinione pubblica. Le discussioni nate attorno al libro hanno senz'altro contribuito alla crescita di consapevolezza del fenomeno anche da parte degli uomini. In questa seconda edizione si fa il punto della situazione e si propone una mappatura aggiornata al 2014 dei centri che in Italia si occupano degli uomini violenti. La fotografia che l'aggiornamento della mappatura ci consegna, a circa due anni di distanza dalla prima, mostra un certo fermento: sono nati nuovi Centri rivolti agli uomini che hanno agito/agiscono violenza e altri sono in fase di progettazione. Un dato significativo, elemento di interesse e discussione anche nella dialettica che si è aperta con i centri antiviolenza. Altrettanto importante è l'aumento della partecipazione di gruppi, associazioni, singoli professionisti,ma anche operatori/operatrici di servizi pubblici interessati al tema e disposti ad avviare un dialogo sul piano operativo per uno scambio sulle metodologie di intervento. Né va dimenticata la riflessione di taglio più teorico che nel frattempo si è andata ampliando e approfondendo sulle trasformazioni dell'identità maschile da parte sia di un'associazionecome Maschile Plurale ma anche di altri gruppi di uomini attivi in diverse aree dell'Italia. Insomma, c'è ancora tanto da fare. Ma un cammino nuovo è stato intrapreso.

 

Le autrici e gli autori: Anna Costanza Baldry, Michela Bonora, Marco Deriu, Monica Dotti, Francesca Garbarino, Paolo Giulini, Bruno Guazzaloca, Monica Mancini, Barbara Mapelli, Massimo Mery, Cristina Oddone, Alessandra Pauncz, Giorgio Penuti, Stefania Pizzonia, Chantal Podio, Roberto Poggi, Michele Poli, Amalia Rodontini, Mario Sgambato, Claudio Vedovati, Maria (Milli) Virgilio.

 

(Comunicato a cura degli organizzatori)

Immagini scaricabili: