Comune di Ferrara

venerdì, 22 settembre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Riconoscimento alla Croce Rossa della Regione Sicilia

PREMIO PACE CITTA' DI FERRARA - Venerdì 19 febbraio alle 15.30, nella Sala degli Arazzi (piazza Municipio 2 - Ferrara) - SCHEDE

Riconoscimento alla Croce Rossa della Regione Sicilia

19-02-2016 / Giorno per giorno

Nelle immagini: alcuni momenti della cerimonia di premiazione svoltasi in residenza municipale venerdì 19 febbraio 2016

 

Venerdì 19 febbraio alle 15.30, nella Sala degli Arazzi in residenza municipale (piazza Municipio 2 - Ferrara) verrà consegnato il Premio Pace Città di Ferrara alla Croce Rossa Italiana della Regione Sicilia "per l'impegno profuso nella difesa dei diritti umani e nel soccorso alle persone più deboli e indifese".

Alla cerimonia di consegna del Premio Pace interverranno il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani e l'assessora comunale alle Politiche per la Pace Annalisa Felletti. Il riconoscimento verrà consegnato a Rosario M.G. Valastro, presidente della Croce Rossa Italiana - Regione Sicilia. Parteciperanno anche Antonio Scavuzzo, presidente CRI Emilia Romagna, e Alessio Zagni, presidente CRI Ferrara. Prenderanno parte e collaboreranno anche gli studenti e i docenti del Corso di hostess e steward dell'Istituto Einaudi di Ferrara.

Nelle giornate 18, 19 e 20 febbraio, il presidente della CRI Regione Sicilia Rosario Valastro incontrerà alcuni gruppi di studenti degli Istituti secondari di secondo grado Einaudi, Carducci, Ariosto e Bachelet.

Giornalisti, fotografi e operatori video sono invitati

 

LE SCHEDE (a cura della Croce Rossa italiana)

Il Comitato Regionale Sicilia della Croce Rossa Italiana è ormai da anni impegnato nell'attività di supporto ai migranti che in massa sbarcano sulle coste siciliane. Un impegno assolutamente volontario che quasi giornalmente impegna uomini e donne della Croce Rossa su più fronti, dalla prima accoglienza al soccorso medico-infermieristico, sanitario, psicologico. L'opera di soccorso è supportata dalle attività denominate 'Restoring family links' (ricongiungimento e comunicazione con i familiari rimasti nel paese di origine) e di mediazione culturale svolta da personale e da volontari qualificati (Istruttori di Diritto internazionale umanitario). L'impegno dei volontari e' supportato dalle più recenti tecnologie, poiché la sicurezza degli operatori e della cittadinanza è tenuta in altissima considerazione e garantita anche grazie all'ausilio dei Reparti di Sanità Pubblica e dei loro mezzi come le ambulanze ad alto bio-contenimento ISOARC.

Importanti sono i numeri di questa attività: solo nel 2014 la CRI siciliana ha dato soccorso a circa 120.000 migranti; 93.000 nel 2015, per i dati finora a disposizione, in un'opera gratuita e aderente ai 7 principi che guidano l'agire della Croce Rossa Italiana.

 

Rosario Valastro, nato a Catania nel 1974, dopo la laurea in Giurisprudenza all'Università di Catania, ha conseguito un Master Universitario di II livello in Diritto dell'Unione Europea e delle Migrazioni all'Università degli Studi "Tor Vergata" di Roma. E' iscritto all'Albo degli Avvocati di Catania, patrocinante dinanzi la Cassazione e presso le altre giurisdizioni superiori e membro della Società Italiana degli Avvocati Amministrativisti.

Volontario di Croce Rossa nella componente dei Pionieri dal 1993, è stato coordinatore nazionale dell'attività della Componente Pionieri C.R.I. dal 2004 al 2008. E' stato rappresentante e membro della Delegazione Croce Rossa Italiana a diverse conferenze internazionali delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa a Ginevra.

- Siti internet ufficiali

www.cri.it
www.cri.it/sicilia 

Immagini scaricabili: