Comune di Ferrara

mercoledì, 22 novembre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Consegnato il cantiere per il restauro della Certosa monumentale di Ferrara

ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI - Illustrati i lavori da ass. Modonesi e responsabili tecnici

Consegnato il cantiere per il restauro della Certosa monumentale di Ferrara

26-09-2016 / Giorno per giorno

Si è svolta questa mattina, lunedì 26 settembre 2016 nella sede di Ferrara Tua in via Borso 1, una conferenza stampa per illustrare l'avvio del cantiere relativo ai lavori di restauro alla Certosa monumentale. All'incontro con i giornalisti sono intervenuti l'assessore ai Lavori pubblici Aldo Modonesi, l'ingegnere capo Luca Capozzi, la dirigente del Servizio Beni monumentali Natascia Frasson, l'amministratore unico di Ferrara Tua srl Paolo Paramucchi, il direttore generale di Ferrara Tua srl Stefano Lucci, il dirigente tecnico di Ferrara Tua srl Giovanni Casadio, i progettisti e l'impresa.

 

 

 

 

LA SCHEDA (a cura dell'assessorato ai Lavori Pubblici - Servizio Beni Monumentali)

CONSEGNA CANTIERE PER I LAVORI DI RESTAURO ALLA CERTOSA MONUMENTALE DI FERRARA

 

  • PARTONO I LAVORI

L'inizio dei lavori, programmato per il 23 agosto, è stato posticipato al 26 settembre a causa del ricorso presentato dopo l'aggiudicazione dei lavori da parte dell'Impresa arrivata seconda nella gara. Il TAR si è espresso in maniera favorevole nei confronti del Comune con Ordinanza il 08/09/2016. La conclusione dei lavori è prevista il 17/02/2018.

 

  • COSTI DELL'INTERVENTO

L'importo dei lavori appaltati è di 1.235.996,23 euro e il finanziamento è a carico del Commissario Delegato per il recupero delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dal Sisma 2012 per un importo di 988.498,76 euro e dalle Assicurazioni stipulate dal Comune per un importo di euro 946.695,00. Il costo totale dell'intervento è di 1.935.193,76 euro.

 

  • LE IMPRESE AGGIUDICATARIE DEI LAVORI

Si tratta di un A.T.I. costituita da CESA Srl di Perugia e da un gruppo delle più rappresentative imprese locali specializzate in interventi di restauro: Impresa RESCAZZI, GEO COSTRUZIONI, EDIL AR.VA. e ROBERTA BARUFFALDI.

Si sono aggiudicate i lavori con un ribasso del 21,326% ma soprattutto proponendo in sede di gara una serie di "migliorie" e di integrazioni al progetto messo in base di gara frutto della loro esperienza e conoscenza specifica delle lavorazioni da eseguire.

 

  • LE LAVORAZIONI AGGIUNTIVE PROPOSTE

In sintesi le lavorazioni aggiuntive proposte dall'ATI in sede di offerta e che diventeranno parte integrante del contratto sono:

- completamento del restauro dei prospetti del Primo Gran Claustro ed dei Colombari (Sala Casazza e Sala Bonaccioli), esteso al paramento murario, agli elementi lapidei (colonne) e agli elementi in cotto decorato degli archi;

- recupero e restauro dell'affresco all'esterno della Sala Casazza.

- viene aumentato il numero delle stazioni di deumidificazione (come sperimentazione);

- nel rifacimento delle coperture verranno collocate le linee vita e si interverrà per migliorare le protezioni del tetto.

Tutto l'intervento viene curato con particolare attenzione alle tecnologie del restauro scientifico e con catalogazione e documentazione delle modalità di intervento.

Il sintesi tutti quegli interventi di carattere architettonico a "completamento" delle opere di consolidamento e miglioramento strutturale.

Particolare attenzione è stata proposta dall'ATI aggiudicataria dei lavori per l'impatto del cantiere (ad esempio sostituzione della gru con elevatori mobili) e sulle modalità di accesso al cimitero durante l'esecuzione dei lavori.

Si procederà fin dall'inizio dei lavori con una "ampia" campionatura (almeno due campate del porticato) delle finiture per avere il tempo necessario per assumere le decisioni sulle modalità di intervento con gli uffici comunali e con la Soprintendenza.

Per il periodo delle imminenti commemorazioni dei defunti è nostro obiettivo permettere la fruizione, in sicurezza anche se i lavori non saranno completati, di parte delle zone da tempo non accessibili e di permettere l'accesso a tutti i "porticati". Successivamente verranno completati parti omogenee del complesso monumentale per renderli fruibili.

 

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: