Comune di Ferrara

mercoledì, 18 ottobre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "24 Preludi giapponesi": concerto con la pianista Kumi Uchimoto

MUSICA AL MUSEO - Domenica 13 novembre dalle 11 nel Palazzo di Ludovico il Moro in via XX Settembre: RESOCONTO

"24 Preludi giapponesi": concerto con la pianista Kumi Uchimoto

11-11-2016 / Giorno per giorno

Domenica 13 novembre dalle 11 nel Palazzo di Ludovico il Moro (sala delle carte geografiche) in via XX Settembre 122 a Ferrara si terrà il concerto per pianoforte della musicista giapponese Kumi Uchimoto che interpreta 24 brani di giovani autori nipponici e due di giovani autori ferraresi, Jacopo Bonora e Matteo Forlani, del Conservatorio di Ferrara
L'appuntamento è organizzato in occasione dei 150 anni dalla nascita dei rapporti bilaterali Italia-Giappone con il patrocinio della Regione Emilia Romagna insieme con il Mibact-Polo museale Emilia-Romagna di Ferrara, il conservatorio Frescobaldi di Ferrara, l'associazione di cultura italo-giapponese Yujo e l'associazione Bal'danza.

Il concerto è completamente gratuito ed è solamente richiesto il pagamento del biglietto per l'accesso al Museo Archeologico Nazionale di Ferrara che ospita l'evento, unico a Ferrara. Un'occasione imperdibile per godere di un evento musicale eccezionale e per visitare uno dei più importanti musei del mondo dove è possibile conoscere la misteriosa e affascinante civiltà etrusca.

Il progetto "24 Preludi Giapponesi" ha debuttato in Giappone con un concerto al prestigioso "Setouchi Triennale" - International art festival di musica contemporanea, il 23 luglio 2016 in Meghishima (Prefettura di Kagawa).

I compositori coinvolti sono stati selezionati dalla Uchimoto e tutti hanno ricevuto numerosi premi e riconoscimenti sia nazionali (Giappone) che internazionali. Molti di loro sono stati regolarmente invitati in vari Festival, come Gaudeamus Musik Week (Olanda), Indiana University (Usa), Biennale di Venezia, Festival Ultima di Oslo e molti altri.

Comunicato a cura degli organizzatori

>>>>RESOCONTO del concerto
Si è svolto, domenica 13 novembre, nella suggestiva cornice della Sala delle carte geografiche del Museo Archeologico nazionale di Ferrara, nel prestigioso Palazzo di Ludovico il Moro, il concerto per pianoforte di Kumi Uchimoto. Una prima mondiale che ha visto la città di Ferrara come la prima in Europa ad ospitare l'artista nipponica che ha interpretato 24 brani firmati da giovani autori nipponici e da due giovani studenti del Conservatorio di Ferrara (Jacopo Bonora e Matteo Forlani). Si è trattato di un evento musicale unico che ha visto l'artista nipponica esibirsi di fronte ad un folto pubblico che, al termine dell'esibizione, si è lasciato andare ad un lungo e sincero applauso. Il concerto, organizzato dall'associazione culturale italo-giapponese Yujo Ferrara e dall'associazione Bal'Danza di Ferrara, rientra nelle celebrazioni dei 150 anni dei rapporti diplomatici tra l'Italia e il Giappone. Antonio Vaianella e Michele Gori, rispettivamente presidente e vicepresidente di Yujo Ferrara, hanno espresso la loro grande soddisfazione ringraziando Bal'Danza, il Museo Archelogico nazionale, nella persona della direttrice Paola Desantis e il Consolato Generale del Giappone di Milano con cui Yujo Ferrara collabora da tempo. Così si è espresso Antonio Vaianella "Come ha ricordato Valeria Conte di Bal'Danza, Ferrara vanta un rapporto speciale con il Giappone. È stata infatti una delle città italiane che nel 1585 ospitò la cosiddetta Ambasciata Tensho, ovvero la prima missione diplomatica giapponese inviata in Europa". "Il nostro obiettivo" conclude Michele Gori " è rafforzare il rapporto tra Ferrara e il Giappone e promuovere la città estense e le sue eccellenze nella terra del Sol levante".  

Immagini scaricabili:

La pianista Kumi Uchimoto La pianista Kumi Uchimoto Locandina del concerto di Kumi Uchimoto Concerto al Museo Archeologico  di domenica 13 novembre 2016: a pianista Kumi Uchimoto Pubblico al concerto di Kumi Uchimoto al Museo Archeologico di Ferrara Pubblico al concerto di Kumi Uchimoto al Museo Archeologico di Ferrara

Allegati scaricabili: