Comune di Ferrara

martedì, 19 settembre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Collezione ornitologica in dono al Museo di Storia Naturale, riprese tv in città, proroga delle esenzioni dagli oneri per gli interventi post sisma privati

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 24 gennaio 2017

Collezione ornitologica in dono al Museo di Storia Naturale, riprese tv in città, proroga delle esenzioni dagli oneri per gli interventi post sisma privati

24-01-2017 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 24 gennaio:

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani e Personale, vicesindaco Massimo Maisto:
Collezione ornitologica in dono al Museo di Storia Naturale
Comprende anche cinciallegre, capinere, pettirossi e upupe la collezione ornitologica di oltre trecento esemplari tassidermizzati raccolta da Giulio Teodorani e per sua volontà, donata dai suoi eredi al Museo civico di Storia Naturale di Ferrara. La scelta è scaturita dal desiderio di affidare i materiali a un Istituto in grado di assicurarne le cure e lo studio appropriato. "Il Museo - infatti, come si legge nell'atto con cui la Giunta formalizza l'accettazione della donazione - avrà cura di valorizzare la collezione attraverso il proprio personale scientifico e anche favorendone lo studio da parte di specialisti e consentendone il prestito temporaneo a enti, istituzioni e studiosi di singoli esemplari o di parti della collezione per fini di ricerca o culturali".

Troupe di Rai Gulp in città
Le telecamere di Rai Gulp saranno in città nei prossimi giorni per effettuare una serie di riprese televisive nelle vie del centro storico, per il programma 'Gulp Mistery'. La nuova produzione di 'Rai Ragazzi', in onda tutte le domeniche alle 22,45 su Rai Gulp, si propone infatti di far scoprire agli spettatori luoghi affascinanti e misteriosi d'Italia. Tra i soggetti delle riprese, che hanno ottenuto oggi il parere favorevole della Giunta, ci sarà anche una serie di palazzi di proprietà comunale come il Castello Estense, Palazzo Schifanoia, Palazzo dei Diamanti e Palazzo municipale.

 

Assessorato all'Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana, Relazioni Internazionali,
assessore Roberta Fusari:

Interventi post sisma su immobili privati: prorogata al 31 dicembre 2017 la validità delle semplificazioni procedurali
e delle esenzioni dagli oneri sugli atti 
Resteranno valide ancora fino al 31 dicembre prossimo le semplificazioni procedurali e le esenzioni dal pagamento degli oneri sugli atti previste dal Comune di Ferrara per l'esecuzione degli interventi di ristrutturazione degli immobili privati danneggiati dal sisma del maggio 2012. Per agevolare e accelerare le opere di ricostruzione e miglioramento sismico programmate dai ferraresi, la Giunta municipale ha infatti deciso di prorogare ulteriormente i propri provvedimenti, adottati all'indomani del terremoto, in materia di semplificazioni procedurali, esenzione dal pagamento dei diritti di segreteria, esonero dal contributo di costruzione, dal Cosap e dalle "spese per l'atto". Il tutto in considerazione anche del fatto che con l'ordinanza del commissario di governo n. 60 del 14 dicembre 2016 sono stati nuovamente prorogati i termini per presentare i progetti di ricostruzione degli edifici classificati E ( inagibili) di cui alle ordinanze 51 ed 86, comprendenti almeno una abitazione principale o un'unità produttiva sino al 31/10/2017;
Queste in dettaglio le misure che resteranno in vigore, per il Comune di Ferrara, fino al 31 dicembre 2017 (estratto dalla delibera di Giunta comunale):
"1) DIRITTI DI SEGRETERIA: Esenzione dal versamento dei diritti di segreteria per tutti i titoli, comprese le comunicazioni e le eventuali autorizzazioni preventive di competenza di questa Amministrazione, relativi all'esecuzione di lavori conseguenti ai danni provocati dal sisma.
Esenzione dal versamento dei diritti di segreteria per le relative pratiche di "chiusura lavori", quali le comunicazioni di fine lavori e le conformità edilizia e agibilità.
Esenzione dal versamento dei diritti di segreteria per le domande di accesso agli atti di pratiche edilizie, finalizzate alla presentazione dei titoli per opere conseguenti ai danni causati dal sisma.
2) ONERI: Esenzione totale dal versamento del contributo di costruzione (oneri di urbanizzazione primaria e secondaria e costo di costruzione), contributi aggiuntivi per attività produttive(D+S) relativamente a lavori di ristrutturazione e ricostruzione a seguito dei danni causati dal sisma.
3) COSAP: Totale esenzione dal canone di occupazione di suolo pubblico per installazione di aree di cantiere, impalcature e transennamenti. Per ottenere tale esenzione, l'utente si avvale della medesima documentazione prodotta per le "deroghe per le attività produttive di cui al punto 4), da prodursi in allegato all'istanza relativa all'occupazione di suolo. Qualora i lavori richiedessero proroghe del titolo, le stesse dovranno essere indipendenti dalla volontà del soggetto attuatore, adeguatamente motivate e documentate, al fine di poter mantenere l'esenzione COSAP che diversamente potrà essere revocata.
4) DEROGA PER LE ATTIVITA' PRODUTTIVE: Parimenti possono beneficiare delle agevolazioni sopra descritte gli opifici industriali e/o gli edifici che non sono danneggiati ma che possono ospitare momentaneamente edifici e attività produttive, anche situate in altri comuni della Provincia rispetto a quelli della produzione originaria che sono stati danneggiati. Si potrà presentare una SCIA edilizia, anziché il normale Permesso di Costruire, per adeguare l'edificio ad ospitare l'attività produttiva, accompagnata da idonea asseverazione che dimostri l'idoneità dell'edificio ad ospitare provvisoriamente l'attività colpita dal sisma.
L'autorizzazione potrà essere rilasciata anche in deroga alla destinazione urbanistica di zona, ad esclusione delle zone agricole e per un periodo limitato nel tempo, al massimo per 12 mesi, prorogabile solamente per casi di particolare necessità da documentare. Anche per questi casi sarà applicato l'esonero di qualsiasi onere.
Le esatte procedure per l'adattamento e la successiva gestione dell'immobile saranno in seguito definite anche con gli altri uffici pubblici competenti per le autorizzazioni ambientali, sanitarie e di sicurezza.
A prova della ricorrenza delle condizioni per usufruire delle agevolazioni di cui sopra, è richiesta una integrazione, vistata anche dal proprietario, dell'asseverazione prevista dalle norme, con cui il tecnico incaricato descrive i danni causati dal terremoto, completa di idonea documentazione fotografica.
In considerazione della straordinarietà dell'evento,come peraltro previsto dalla L.122/12, si dispone che i lavori conseguenti ai danni provocati dal terremoto possano essere eseguiti immediatamente, salvo la obbligatorietà di presentare, nei sessanta giorni successivi, il titolo o la comunicazione prescritta dalla normativa vigente, nel rispetto del dettato del comma 6 dell'art.3 della L.122/2012, anche nei casi in cui non ricorrano condizioni di pericolo per l'incolumità delle persone derivanti da motivi statici".


Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

Immagini scaricabili:

mustorianatu_int.jpg