Comune di Ferrara

giovedì, 26 aprile 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Sottoscritto il 'Protocollo d'intesa' con le linee guida per l'inclusione degli alunni stranieri nelle scuole ferraresi

ASSESSORATO PUBBLICA ISTRUZIONE - Per un sistema capace di assicurare accoglienza, integrazione e percorsi scolastici di qualità

Sottoscritto il 'Protocollo d'intesa' con le linee guida per l'inclusione degli alunni stranieri nelle scuole ferraresi

03-04-2017 / Giorno per giorno

Si propone, attraverso una serie di linee guida, di rendere il più possibile omogeneo ed efficace il sistema di inserimento degli alunni stranieri nei servizi educativi e nelle scuole primarie e secondarie di Ferrara il "Protocollo d'intesa' sottoscritto oggi in Municipio con il coinvolgimento di tutti i soggetti del mondo della scuola e insieme di rappresentanti delle istituzioni e del mondo sindacale e cooperativo della nostra città.

Tra questi, oltre all'Istituzione Servizi Educativi, Scolastici e per le famiglie del Comune di Ferrara, sono soggetti sottoscrittori il Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti (Cpia) di Ferrara, l'Ufficio Scolastico per l'ambito territoriale di Ferrara, i Servizi Educativi e le scuole d'infanzia, gli Istituti Comprensivi e gli Istituti Superiori cittadini, Asp-Azienda Servizi alla Persona di Ferrara, FISM provinciale, Legacoop Estense, Confcooperative di Ferrara, CGIL, UST CISL e UIL di Ferrara. 

Nel corso dell'incontro il "Protocollo d'intesa per la promozione di strategie condivise finalizzate all'accoglienza ed inclusione degli alunni stranieri nelle scuole del Comune di Ferrara" è stato illustrato assieme al documento contenente le "Linee Guida per l'accoglienza e l'inclusione degli alunni stranieri nei servizi educativi e nelle scuole primarie e secondarie di Ferrara", che ne costituisce parte integrante, con autrice la Commissione Tecnica Locale Alunni Stranieri, nata su impulso e con il coordinamento dell'Ufficio Alunni Stranieri del Comune di Ferrara.

La presentazione del documento e delle sue finalità, poi conclusasi con la sottoscrizione, è stata aperta dall'assessora alla Pubblica istruzione Annalisa Felletti alla presenza di molti responsabili scolastici, istituzionali e di servizio. Sono quindi intervenuti Graziella Favaro, fondatrice e responsabile scientifica del Centro COME di Milano e membro dell'Osservatorio nazionale "L'integrazione degli alunni stranieri e l'intercultura" del MIUR, don Alessio Grossi della FISM, il presidente di Legacoop Estense Andrea Benini, il segretario generale UST Cisl di Ferrara Paolo Baiamonte, il dirigente dell'Ufficio Ambito territoriale di Ferrara USR per l'Emilia-Romagna Giovanni Desco e il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani

Obiettivo generale del Protocollo e delle Linee Guida è quello di contribuire, attraverso una programmazione condivisa degli interventi e la messa in comune delle risorse da parte di tutti i soggetti firmatari, a rendere il sistema scolastico ferrarese sia sempre più capace di assicurare accoglienza, integrazione e percorsi scolastici di qualità a tutti gli alunni che frequentano la scuola, mettendo in condizione anche i bambini e i ragazzi stranieri di apprendere la lingua italiana con supporti didattici adeguati e di frequentare con profitto la scuola.
Tra le novità operative che saranno oggetto di un periodo di sperimentazione fino a luglio 2019, anche l'istituzione (per il prossimo biennio scolastico) di una "scuola polo-amministrativo", da individuare mediante uno specifico accordo di rete e di scopo tra gli Istituti Comprensivi cittadini, che si faccia carico di accogliere ed informare i minori neo-arrivati con i loro genitori, facilitando la loro iscrizione e l'inserimento nelle diverse scuole cittadine evitando il più possibile concentrazioni eccessive in alcuni istituti.

Numerose altre indicazioni contenute nelle linee guida riguardano poi i percorsi di facilitazione dell'apprendimento della lingua italiana per tutte le età e progetti per favorire l'accoglienza dei neo arrivati e l'integrazione nelle classi, l'educazione interculturale e il supporto ai genitori.

"Siamo ad un approdo importante  - ha affermato l'assessora Annalisa Felletti - di un lavoro durato più di un anno, al quale si è dedicato con impegno il gruppo tecnico misto. Si tratta di un risultato di grande respiro sociale, nato anche grazie alle energie che il Comune di Ferrara investe da oltre un decennio sul tema della scuola interculturale. Questo passaggio rappresenta comunque un nuovo punto di partenza, il primo tassello di un lavoro che proseguirà con la sottoscrizione di accordi di rete e di scopo, per dare corpo alle politiche di indirizzo contenute nel Protocollo. Inoltre - ha ribadito l'assessora ringraziando tutti i soggetti partecipanti e presenti - abbiamo deciso di estendere le possibilità contenute in questa cornice d'intenti alle forze sociali del territorio, per poter realizzare una scuola più inclusiva che si trasformi nei prossimi anni in una società più matura e civile".

" Questa è una scommessa che nasce dalla scuola. Il Protocollo che firmiamo oggi - ha affermato il sindaco Tagliani - non è infatti uno scritto sterile, ma un documento impegnativo per tutti, perchè nel prossimo decennio ci aspettano grosse sfide per affrontare una società ormai strutturalmente cambiata. Occorrono nuovi interventi e nuove valutazioni, e in questo la scuola ha un ruolo enormemente importante. Ringrazio tutti gli artefici della messa a punto di questo percorso, tante esperienze che si sono alleate per selezionare davvero qualcosa di nuovo. Oggi, queste tracce di lavoro diventano un'offerta per tutti, una risposta largamente condivisa dal mondo della scuola, da quello delle istituzioni e della società civile, anche per dare nuove opportunità a chi accogliamo".  

 

Immagini scaricabili:

foto gruppo foto tavolo foto firma foto firma

Allegati scaricabili: