Comune di Ferrara

lunedì, 21 agosto 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Il Bilancio consuntivo 2016 del Comune di Ferrara

ASSESSORATO ALLA CONTABILITA' E BILANCIO - Illustrato da sindaco Tagliani, ass. Vaccari e dirigente Pellegrini

Il Bilancio consuntivo 2016 del Comune di Ferrara

11-04-2017 / Giorno per giorno

Si è svolta questa mattina, martedì 11 aprile nella sala di Giunta della residenza municipale, la conferenza stampa di presentazione del Bilancio consuntivo 2016 del Comune di Ferrara. All'incontro con i giornalisti sono intervenuti il sindaco Tiziano Tagliani, l'assessore comunale alla Contabilità e Bilancio Luca Vaccari e la dirigente del Settore Finanze e Bilancio Piera Pellegrini che hanno illustrato il documento che verrà discusso in 1.a Commissione consiliare e votato in Consiglio comunale entro la fine del mese di aprile.

"E' un bilancio in ordine - hanno affermato il sindaco Tagliani e l'assessore comunale Vaccari - che ci consente di aggiungere un ulteriore tassello nell'azione di riduzione del debito avviata nel 2009 senza però modificare quantità e qualità dei servizi rivolti ai cittadini, consolidando anche l'attenzione per gli investimenti in tanti settori strategici per questa Amministrazione".     

LA SCHEDA (a cura dell'Assessorato alla Contabilità e Bilancio) - Bilancio consuntivo 2016

Il Bilancio consuntivo 2016 è il primo bilancio a chiudersi nel nuovo regime di contabilità armonizzata (D.lgs. 118/11); l'ultimo adempimento si avrà con l'approvazione del Bilancio consolidato, a fine settembre prossimo.

Ancora una volta il bilancio che presentiamo si chiude con un consistente avanzo, confermando che ci troviamo in un condizione ormai strutturale, frutto di politiche accorte, che prima (2012) hanno portato in avanzo strutturale la parte corrente del bilancio e poi (2013) in avanzo strutturale tutto il bilancio di competenza e da allora l'avanzo (sia di competenza, che di amministrazione) è stato confermato ormai ogni anno e in misura crescente.
Questa condizione ci ha consentito superare senza incidenti il passaggio all'armonizzazione contabile, con le regole di competenza finanziaria potenziata.

Come già evidenziato presentando i consuntivi degli anni precedenti, le nuove regole contabili riducono di molto l'avanzo di amministrazione liberamente utilizzabile rispetto a quello realizzato, per cui la somma effettivamente disponibile sarà pari a poco meno di € 6,5 milioni, a fronte di un avanzo di amministrazione di € 67,8/M. La differenza è data da accantonamenti per rischi futuri (€ 26,4/M), da vincoli di destinazione (€ 11,4/M) e dal F.P.V. (€ 23,5/M).

Nel corso del 2016 sono stati adottati importanti provvedimenti normativi, che fissano alcuni punti, su cui è possibile impostare la programmazione futura, e che hanno messo a nostra disposizione nuove risorse in termini di entrate o "spazi Patto"; purtroppo queste risorse si sono rese disponibili solo nella seconda parte dell'anno, diventando solo parzialmente utilizzabili.

Il confronto tra i consuntivi degli ultimi anni (2013-16) conferma la riduzione di entrate e spese correnti, effettuata senza incidere sulla spesa sociale: infatti i contributi e trasferimenti ad ASP e Istituzione Scuola non arretrano. Anche l'offerta generale di servizi mantiene lo stesso livello in termini di qualità e quantità; così come prosegue la riduzione del debito.
I nuovi investimenti hanno sfruttato tutte le disponibilità di "spazi Patto" compatibili con i tempi di gestione delle gare e le nuove regole, sia contabili che di gestione degli appalti. 

 

>> DOCUMENTAZIONE scaricabile in fondo alla pagina (tabelle e schede)

 

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: