Comune di Ferrara

venerdì, 19 ottobre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > La scuola va in scena a conclusione dei progetti teatrali "Sguardi diversi" e "Fuori dai margini"

PUBBLICA ISTRUZIONE E CULTURA - Una collaborazione fra Comune di Ferrara, Centro Teatro Universitario e il regista Michalis Traitsis

La scuola va in scena a conclusione dei progetti teatrali "Sguardi diversi" e "Fuori dai margini"

15-05-2017 / Giorno per giorno

Si è svolta in mattinata (lunedì 15 maggio) nella residenza municipale la conferenza stampa di presentazione dei progetti teatrali realizzati all'interno delle scuole del territorio in sinergia fra l'assessorato alla Pubblica Istruzione e assessorato alla Cultura del Comune di Ferrara e il Centro Teatro Universitario, con la conduzione di Michalis Traitsis, regista e pedagogo teatrale di Balamòs Teatro.

Il primo progetto dal tema "Sguardi Diversi" ha coinvolto gli alunni della scuola secondaria "T. Tasso" ed è stato promosso dall'Osservatorio Adolescenti del Servizio Giovani del Comune di Ferrara in collaborazione con l'Ufficio Alunni Stranieri dell'Istituzione Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie del Comune di Ferrara. Il secondo, "Fuori dai Margini", è stato realizzato con gli alunni di due classi quarte (primaria Govoni e primaria Poledrelli) e finanziato dall'Istituzione Servizi Educativi, scolastici e per le famiglie, U.O. Politiche familiari e integrazione scolastica, ufficio Alunni Stranieri del Comune di Ferrara. 

All'incontro coi giornalisti erano presenti gli assessori a Cultura, Turismo e Giovani Massimo Maisto e alla Pubblica Istruzione Annalisa Felletti, il regista e pedagogo teatrale Michalis Traitsis dell'associazione Balamòs, la dirigente scolastica Anna Bazzanini, il direttore della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara Marino Pedroni e il direttore del Ctu-Centro teatro universitario di Unife Daniele Seragnoli.

"Questa nuova edizione è l'ulteriore conferma di come siamo ormai usciti dalla fase della sperimentazione dei percorsi didattici teatrali - ha affermato l'assessore Maisto - e di come siamo ben avviati a mettere in pratica il concetto di teatro diffuso, nel quale l'Amministrazione crede molto. Questa forma espressiva va vista infatti come un vero e proprio progetto di cittadinanza che si realizza nelle scuole come progetto didattico, strumento utile per tutti e per tutte le età che può crescere nei contesti più svariati". 

"La pratica teatrale porta ad un ripensamento di sè e nell'età adolescenziale può quindi trasformarsi in un tramite prezioso per migliorare i rapporti di integrazione. - ha ricordato l'assessora Felletti - In questo progetto il teatro ha quindi una funzione pedagogica che diventa valore aggiunto, nel quale l'Amministrazione da diversi anni investe risorse per farne un utile contributo alla crescita e alla formazione dei suoi giovani cittadini. Un lavoro che speriamo prosegua in futuro."  

 

(Comunicazioni a cura degli organizzatori)


Progetto teatrale "Sguardi Diversi"

Con due eventi distinti si conclude il progetto teatrale "Sguardi Diversi" 2016 - 2017, promosso dall'Osservatorio Adolescenti del Servizio Giovani del Comune di Ferrara in collaborazione con l'Ufficio Alunni Stranieri dell'Istituzione Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie del Comune di Ferrara. Il percorso ha coinvolto gli alunni della scuola secondaria "T. Tasso" ed è stato condotto da Michalis Traitsis, regista e pedagogo teatrale di Balamòs Teatro.
Il primo evento ha inizio lunedì 15 maggio con una prova aperta e si conclude sabato 20 maggio 2017 con cinque repliche e dello studio teatrale "voci e suoni da un'avventura leggendaria", tratto dall'avventura di Odisseo e i suoi compagni all'isola dei Ciclopi, atto finale del laboratorio teatrale "Sguardi Diversi" che si è realizzato alla scuola secondaria "T. Tasso" di Ferrara.
Lo studio teatrale sarà presentato Lunedì 15 Maggio in forma di prova aperta alle ore 17.00 presso il Centro Teatro Universitario di Ferrara e in seguito Martedì 16 Maggio alle ore 10.00 alla scuola secondaria "T. Tasso" di Ferrara, Mercoledì 17 Maggio alle ore 10.00 ad alcune classi delle scuole primarie di Quartesana e medie di Poggio Renatico, Giovedì 18 Maggio alle ore 10.00 ad alcune classi delle scuole medie Dante Alighieri di Ferrara e Poggio Renatico, Venerdì 19 Maggio alle ore 10.00, ad alcune classi delle scuole medie Boiardo di Ferrara e Poggio Renatico e Sabato 20 Maggio alle ore 18.00 ai familiari e il pubblico adulto, previa prenotazione.
Le repliche di Mercoledì 17, Giovedì 18 e Venerdì 19 Maggio, concludono la stagione Teatro Ragazzi 2015-2016 del Teatro Comunale di Ferrara.
Tutte le repliche si svolgeranno presso il Centro Teatro Universitario di Ferrara (via Savonarola 19, ingresso riservato).
"voci e suoni da un'avventura leggendaria" è diretto da Michalis Traitsis con le musiche dal vivo di Martina Monti e il disegno luci di Cristina Iasiello.
Le eroiche avventure, i miti e leggende senza tempo, saranno raccontate con leggerezza e ironia dagli allievi del laboratorio teatrale "Sguardi Diversi" della scuola secondaria "T. Tasso" di Ferrara: Andrei Catalin Babaciu, Lina Cathia Mooh Fotso, Alexandru Darius Gogoase, Ibtihal Hendaly, Cristina Mihaela Leon, Beatrice Meletti, Samuele Menegatti, Fiammetta Randazzo, Francesco Rossi, Sara Veizi.
Il secondo evento del progetto si realizzerà Sabato 10 Giugno, alle ore 16.00, nell'ambito del progetto teatrale "Passi Sospesi" di Balamòs Teatro presso la Casa di Reclusione Femminile di Giudecca con la presentazione dello spettacolo "voci e suoni da un'avventura leggendaria" realizzato nell'anno 2016 con gli alunni del laboratorio teatrale "Sguardi Diversi" che frequentavano la prima media nell 'anno scolastico 2015 - 2016: Daria Bagieva, Niccolò Cuoghi, Licia Della Monica, Giulia Felisati, Marianna Guccione, Laura Isede, Caterina Mantovani, David Thika, Alexander Yankovskiy, Alexandra Yemmegne Fotso e la partecipazione di alcune donne detenute del laboratorio teatrale "Passi Sospesi" di Balamòs Teatro alla Casa di Reclusione Femminile di Giudecca.
Un'opportunità di incontro tra la scuola e il carcere si confrontano attraverso il teatro in una straordinaria occasione di formazione teatrale e umana.
Il progetto di pedagogia teatrale di Balamòs Teatro attuato alla scuola secondaria "T. Tasso" di Ferrara a partire dall'anno scolastico 2013-2014, nonostante tutte le difficoltà che affronta il mondo della scuola oggi, rappresenta un'ottima opportunità di formazione attraverso le pratiche di laboratorio teatrale per le giovani generazioni.
L'anima della proposta è il desiderio di stare insieme, di raccontarsi più che mostrarsi, di mettersi alla prova, di navigare insieme per scoprirsi e scoprire altri orizzonti possibili, di affrontare insieme paure, giudizi, conflitti.
Con una metodologia che tende, attraverso stimoli precisi, a rendere ciascuno protagonista del proprio percorso, dei propri personaggi e delle proprie interpretazioni.
Con il regista che si propone come pedagogo teatrale, accompagnatore, facilitatore, disponibile a navigare con i ragazzi tra i moti calmi e ondosi del lavoro teatrale, tra scoperte e frustrazioni, tra le bonacce e tempeste della crescita.

---------------------------------------------------

Progetto teatrale - "Fuori dai Margini"

Arriva alla conclusione il progetto teatrale "Fuori dai Margini" che è stato realizzato con gli alunni di due classi quarte, una della scuola primaria Govoni e una della scuola primaria Poledrelli di Ferrara, è stato finanziato dall'Istituzione Servizi Educativi, scolastici e per le famiglie, U.O. politiche familiari e integrazione scolastica, ufficio alunni stranieri del Comune di Ferrara, ed è stato condotto da Michalis Traitsis, regista e pedagogo teatrale di Balamòs Teatro.

Ha avuto inizio nel dicembre del 2016 e si concluderà giovedì 25 maggio 2017, alle ore 15.30 (ingresso su prenotazione), presso il Centro Teatro Universitario di Ferrara (via Savonarola 19) con uno spettacolo dal titolo "Il Mago di Oz".

L'obiettivo del progetto teatrale "Fuori dai Margini" è stato quello di lavorare con i gruppi classe, per comprenderne le dinamiche e attraverso la pratica teatrale, agire su di esse fornendo agli stessi partecipanti gli strumenti per trasformare le conflittualità, per sviluppare empatia e sensibilità verso ciascuno dei compagni, per conoscere e valorizzare le risorse e le specificità culturali e linguistiche di ognuno, attraverso il racconto di sé e l'ascolto di quello altrui, la costruzione dei personaggi che implicano sempre il mettersi nei panni di un altro da sé. Il laboratorio teatrale si è sviluppato come una sorta di viaggio che parte da sé, per approdare alla costruzione di un noi e ritornare a sé, con l'arricchimento dell'incontro e di punti di vista differenti.

La dimostrazione del lavoro finale con lo spettacolo "Il Mago di Oz" prende spunto dalla storia de "Il Meraviglioso Mondo del Mago di Oz" di L. Frank Baum, che si presta sia a un lavoro interdisciplinare, sia a uno sviluppo teatrale fondato sulla coralità. Attraversare la storia del Mago di Oz, diviene occasione per confrontarsi su tematiche quali la scomparsa delle certezze, dei valori, il mito dell'altrove e quello del partire quanto di tornare, il viaggio come metafora di crescita. Saranno proprio le differenze, anche fisiche, dei personaggi della storia che si riveleranno, lungo la strada, fondamentali per superare ostacoli, paure, difficoltà, aggressioni, ritrovando, di volta in volta, la gioia per continuare ad andare, proprio grazie alla collaborazione e all'amicizia.

Lo spettacolo è diretto da Michalis Traitsis - Balamòs Teatro, disegno luci di Cristina Iasiello. In scena, Agbanlong Carter Malapit, Bagiev Danil, Balboni Nicole, Ciriago Angelo Antonio, Ehiaguina Gabriel Oseghale, El Amri Adam, El Kheiri Hassan, El Mounadil Mohammed, Etame Kouoh Joseph Martial Christopher, Favretti Francesco, Fornasiero Martina, Gorovelli Sarjola, Ibarra Ezequiel, Ingegneri Stefano, Isede Federica Ekhaguosa, Kul'chyk Valentino, Kyrylov Yelhenii, Lanzoni Diletta, Maggiolini Nicole, Mbe Iloga Nsah Louis Devon, Merighi Sara, Nisipeanu Alessia Renata, Padure Delia Maria, Pan Sofia, Romagnosi Emma, Rossetti Alice, Sabato Sofia, Sisianu Monica, Sisianu Neyna, Souanfouo Lactio Jenny Michelle, Torboli Marco, Useche Santiago, Yankovskyi Lev, Zbanchuk Eva, Zbanchuk Sofia.

info: Balamòs Teatro - Associazione Culturale mobile: 328 8120452 e-mail: info@balamosteatro.org web-site: www.balamosteatro.org

 

Immagini scaricabili:

foto1