Comune di Ferrara

martedì, 21 novembre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Prosegue la vigilanza ambientale delle Guardie volontarie. Ferrara nel progetto europeo per la tutela del patrimonio culturale in caso di piogge estreme

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 22 agosto 2017

Prosegue la vigilanza ambientale delle Guardie volontarie. Ferrara nel progetto europeo per la tutela del patrimonio culturale in caso di piogge estreme

22-08-2017 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 22 agosto:

Assessorato agli Affari Generali, Affari Legali, Relazioni Istituzionali, sindaco Tiziano Tagliani:
Le Guardie particolari giurate volontarie all'opera per la vigilanza ambientale nel territorio comunale
Prosegue, grazie a una nuova convenzione con il Comune di Ferrara ed Hera Spa, l'opera delle Guardie particolari giurate volontarie per la vigilanza ambientale nel territorio comunale, con particolare riguardo per la gestione dei rifiuti.
Coinvolte nella nuova convenzione sono le Guardie del Raggruppamento Guardie Ecologiche Volontarie di Ferrara (GGEV), del Nucleo Agriambiente Ferrara e del Servizio vigilanza ambientale (Sva) di Legambiente Nucleo provinciale di Ferrara.
Fra gli scopi dell'accordo, che prevede la presenza attiva delle Guardie sul territorio comunale, come servizio pubblico volontario aggiuntivo e non sostitutivo a quello ordinariamente svolto dai corpi di polizia locale, vi sono le azioni di promozione dell'educazione e del rispetto della legalità per la salvaguardia dell'ambiente. In particolare, come si legge nel testo approvato oggi dalla Giunta, obiettivi della convenzione sono "la tutela e la salvaguardia dell'ambiente da comportamenti che possano metterne a rischio l'integrità e la salubrità, con particolare riferimento al settore della gestione dei rifiuti. Tali obiettivi sono da perseguire prevenendo e anche reprimendo criticità ambientali rappresentate dagli episodi di abbandono o di deposito incontrollato di rifiuti, urbani e speciali, pericolosi e non pericolosi, assicurando il rispetto dei luoghi pubblici".
Le attività saranno realizzate dalle Guardie particolari giurate, con specifica nomina a seguito di decreto prefettizio, sotto la direzione e il coordinamento del Comando di Polizia Municipale Terre Estensi.
La convenzione sarà valida fino al 31 dicembre 2017, ma qualora entro il 30 novembre 2017 i contraenti non esplicitino la volontà di recedere, essa si intenderà prorogata per ulteriori dodici mesi.
L'accordo prevede, inoltre, un contributo spese da parte di Hera di 10mila euro per la restante parte del 2017 e di 20mila euro per il 2018, con cui il Comune sosterrà sia i costi a carico delle Associazioni delle Guardie particolari giurate volontarie aderenti (per carburante, automezzi, cancelleria, assicurazioni per infortunio, responsabilità civile e tutela legale degli associati), sia i costi aggiuntivi che il Corpo di Polizia Municipale Terre Estensi sosterrà per la fornitura della modulistica (verbali, prontuari operativi, tessere di riconoscimento), nonché per l'attività di formazione e coordinamento delle Guardie.

 

Assessorato all'Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana, assessore Roberta Fusari:
Anche Ferrara nel progetto europeo 'ProteCHt2Save' per la tutela del patrimonio culturale in caso di inondazioni

Punta a fornire strategie per la gestione del rischio e la tutela del patrimonio culturale in caso di inondazioni e piogge eccezionali il progetto europeo 'ProteCHt2Save' che vede anche il Comune di Ferrara tra i partner coinvolti. Coordinato dal CNR - Istituto di Scienze dell'atmosfera e del clima (ISAC) di Bologna, il progetto è finanziato per l'80% da fondi comunitari (FESR) nell'ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Interregionale "Central Europe 2014-2020", e nel caso dei partner italiani per il restante 20% dal Fondo di Rotazione. Il Comune di Ferrara, che riceverà un  finanziamento di 178.835 euro, parteciperà attraverso il proprio Settore Pianificazione Territoriale, con la costituzione di una specifica Unità di Progetto con competenze e professionalità intersettoriali.
Obiettivo generale è lo sviluppo di soluzioni praticabili sul rafforzamento della resilienza del patrimonio culturale a inondazioni ed eventi di pioggia, mediante l'applicazione di un sistema integrato e transnazionale, con l'obiettivo di attuare strategie regionali e locali sulle misure di preparazione e i piani di evacuazione in caso di emergenza. ProTechT si propone in particolare di fornire soluzioni ICT (attraverso un inventario web-based e mappe) e strumenti (strumento di supporto decisionale, manuali sulle buone pratiche, Manuale sulle procedure di salvataggio transnazionali) per la gestione del rischio e la tutela del patrimonio culturale in Europa centrale. In programma anche la realizzazione di azioni pilota su aree selezionate sulla base del rischio e della vulnerabilità del patrimonio culturale, come quella che simulerà un intervento di recupero per la tutela del centro storico di Ferrara in caso di piogge estreme.
La conclusione del progetto è prevista per il 30 giugno 2020 e gli altri partner sono: Accademia delle Scienze ITAM - Repubblica Ceca, Università del Danubio di Krems DUK - Austria, Distretto di Bielsko Biala - Polonia, Agenzia di Sviluppo regionale di Bielsko Biala - Polonia, Distretto Municipale di Praga, Troja - Repubblica Ceca, Agenzia di Sviluppo Regione Transdanubiana - Ungheria, Comune di Kastela - Croazia, Comune di Kocevje - Slovenia.

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani, Cooperazione Internazionale - Politiche per la pace, vicesindaco Massimo Maisto:
Supporto al
progetto 'Essere adolescenti oggi' di Agire Sociale
E' di 4mila euro il contributo del Comune di Ferrara a favore di Agire Sociale - Centro Servizi per il Volontariato per la prosecuzione del progetto 'Essere adolescenti oggi', già attuato nel 2016, con percorsi di sensibilizzazione e aggiornamento a tutto tondo per tutte le professionalità che lavorano in campo giovanile. Il progetto si propone in particolare come "laboratorio di riflessioni, confronti, scambi di buone prassi a uso degli operatori, con proposte a diversi gradi di complessità, andando dall'evento informativo e conoscitivo, alla fase di ricerca sociale, dalla costituzione di un gruppo di aggiornamento di operatori alla promozione di progettualità specifiche".

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

Immagini scaricabili:

scalone_22agosto2017.jpg