Comune di Ferrara

lunedì, 15 ottobre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Piazza che accoglie": una festa per conoscere musica, talenti e cultura dal mondo

FERRARA CHE ACCOGLIE - Iniziative e appuntamenti in Piazza Castello sabato 16 settembre a partire dalle 15

"Piazza che accoglie": una festa per conoscere musica, talenti e cultura dal mondo

14-09-2017 / Giorno per giorno

Nelle foto (scaricabili in fondo alla pagina) alcuni momenti della manifestazione in piazza Castello sabato 16 settembre 2017.

Musica, talenti e culture dal mondo: questi gli ingredienti della manifestazione dal titolo "Piazza che Accoglie" in programma sabato 16 settembre dalle 15 alle 23.30 in piazza Castello. L'appuntamento, promosso da 'Ferrara che Accoglie' (rete di associazioni, cooperative e organizzazioni del territorio) e dal Consiglio delle Comunità straniere con l'adesione e il patrocinio del Comune di Ferrara è stato presentato alla città giovedì 14 settembre, in residenza municipale, nel corso di una partecipata conferenza stampa che ha visto gli interventi dell'assessora alla Sanità e Servizi alla persona del Comune di Ferrara Chiara Sapigni insieme a Oligert Osmani (vice presidente Consiglio delle Comunità straniere), Kelvin Jacob (associazione Nigeriana), Sanowar Tanveer (comunità Pakistana), Christian Lucchiari (associazione Nadiya), Robert Elliot (associazione Cittadini del Mondo), Paolo Pastorello (Acli), Stefano Droghetti e Xian Lu (Centro Italo Cinese), Miriam Cariani (CGIL), Mario Zamorani (Campagna Ero Straniero).

 

LA SCHEDA (a cura della rete Ferrara che Accoglie e Consiglio delle Comunità Straniere)

C'è una città che accoglie. Che sceglie di costruire ponti invece di innalzare muri. E' una città impegnata ogni giorno nell'ascolto e nel dialogo interculturale. A Ferrara, a partire dall'impegno per la pace e del rifiuto di ogni forma di razzismo, è nata più di due anni fa "Ferrara che Accoglie" che raccoglie attorno a un grande tavolo decine di gruppi, associazioni di volontariato, sindacati, cooperative sociali. E insieme a loro, le tante Comunità Straniere presenti in città.

Proprio le Comunità Straniere - le loro storie, i loro canti, le loro musiche - saranno  protagoniste dell'appuntamento in programma per sabato 16 settembre (dalle 15.00 alle 23.30) in piazza Castello con il nome significativo di "Piazza che Accoglie: musica, talenti e culture internazionali". L'iniziativa, promossa da Ferrara che Accoglie, il Consiglio delle Comunità Straniere, con l'adesione e il patrocinio della Amministrazione Comunale di Ferrara, si presenta con un programma ricchissimo. Dal  primo pomeriggio fino a tarda sera, sul palco e nei gazebo allestiti per l'occasione, si alterneranno dibattiti, laboratori, eventi musicali, danze, giochi, letture, presentazioni di esperienze di gruppi e associazioni impegnate nel campo dell'accoglienza e dell'integrazione. (vedi volantino con programma dettagliato scaricabile in fondo alla pagina)

Si parlerà, ad esempio, dei percorsi di integrazione che giovani ed adulti stranieri intraprendono una volta arrivati in Italia e in Europa. Un altro incontro sarà dedicato alla normativa che attualmente regolamenta l'ingresso e il soggiorno degli stranieri e delle difficoltà e dei limiti che queste norme impongono, condizionando fortemente l'esercizio di diritti e doveri sanciti da trattati internazionali e che anche l'Italia ha ratificato. Si approfondiranno i temi della campagna "Ero straniero" (durante la manifestazione continuerà la raccolta di firme) che  propone una nuova legge per gli stranieri con il fine di migliorare e legalizzare i percorsi del loro inserimento lavorativo. E ancora, si discuterà di cittadinanza italiana e dei diritti di cittadinanza attiva. Verranno presentati i dati del XXVI Rapporto Immigrazione 2016, a cura dell'Azione Cattolica e di Migrantes.

Saranno presenti le associazioni che fanno accoglienza e le persone accolte che racconteranno viaggi, speranze e progetti di vita. Non mancheranno i video, i filmati che documenteranno una realtà spesso trascurata. Un mondo vasto, fatto di impegno, responsabilità, fatiche, sentimenti, di quei valori positivi così importanti per costruire la coesione sociale.

Verranno realizzati giochi interculturali, laboratori creativi per piccoli e adulti condotti da esperti nell'arte della piegatura della carta o della calligrafia con caratteri arabi, cinesi e cirillici. Esperte pakistane nell'arte dell'Hennè o sarte che confezionano vestiti tradizionali. Verrà esposta una piccola mostra fotografica sull'arte indigena dell'America Latina e saranno disponibili  pubblicazioni e dossier informativi sui tanti argomenti trattati dalla manifestazione.

E' prevista la presenza di scrittori e giornalisti stranieri come Vjera Slaven e Osman Pashayev, momenti teatrali realizzati in collaborazione con il Teatro Off, reading di poesie e di narrativa  internazionale.

Infine: Musica e danze. Sul palco si esibiranno artisti stranieri di nazionalità diverse provenienti da vari paesi dell'Africa, del Pakistan e dell' Ucraina. E ancora, ci saranno esperti liutai come Gianni Intelisano, o chitarristi come Roberto Formignani e Lorenzo Pieragnoli della Scuola di Musica moderna di Ferrara.

Non mancheranno i ragazzi impegnati nel costruire un mondo migliore attraverso l'informazione come i ragazzi di Occhio ai Media e di Radio Web Giardino.

Le realtà che hanno contribuito a pensare ed organizzare questa giornata di incontro e di festa sono davvero tante, come l'Associazione Nadiya (cui va un ringraziamento particolare per la responsabilità giuridica e il grande impegno assunti nella realizzazione dell'evento), Agire SocialeCGIL, Cittadini del mondo, Lega Coop, Viale K, Coop. Coop Meting Point, Akwaba, Alba Nuova, Emergency, Centro Donna Giustizia, Azione Cattolica, Agesci, Hermanos Latinos, Coop Camelot, Acli.

Decisiva la partecipazione e l'apporto di tante Comunità Straniere presenti a Ferrara, come la Comunità Nigeriana, la Comunità Pachistana, il Centro Italo-Cinese, la Comunità Latinoamericana e stranieri provenienti da Paesi diversi del mondo.

Accanto a loro, è importante ricordare il  contributo prestato da tante altre persone ed associazioni non citate, ma che con il loro impegno quotidiano svolto dentro e fuori dagli incontri della rete di Ferrara che Accoglie e del Consiglio delle Comunità straniere, tentano di costruire un mondo più giusto e più libero.

Ferrara che Accoglie e Consiglio delle Comunità Straniere

 

 

>> PROGRAMMA DETTAGLIATO DI SABATO 16 SETTEMBRE 2017 DALLE 15 ALLE 23.30 (PIAZZA CASTELLO) SCARICABILE IN FONDO ALLA PAGINA

 

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: