Comune di Ferrara

martedì, 21 novembre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Arte contemporanea a Ferrara": il volume che indaga sul ruolo chiave delle mostre

BIBLIOTECA ARIOSTEA - Giovedì 16 novembre alle 17 in via Scienze. Ricerca su 40 anni di progetti ai Diamanti e non solo

"Arte contemporanea a Ferrara": il volume che indaga sul ruolo chiave delle mostre

14-11-2017 / Giorno per giorno

Giovedì 16 novembre 2017 alle 17 nella Sala Agnelli della Biblioteca Ariostea (via Scienze 17 a Ferrara) si terrà la presentazione del volume "Arte contemporanea a Ferrara", indagine a più voci curata dalla docente di Unife Ada Patrizia Fiorillo su quarant'anni di iniziative artistiche ed espositive che hanno fatto della città estense un punto di riferimento per mostre e progetti culturali di respiro internazionale.
L'incontro sarà aperto dai saluti dell'assessore comunale alla Cultura Massimo Maisto e del direttore del Dipartimento di Studi Umanistici di Unife Matteo Galli. Interverranno quindi, insieme con la curatrice Ada Patrizia Fiorillo (docente di Storia dell'arte contemporanea all'Università di Ferrara), il docente di Unife Ranieri Varese, la dirigente delle civiche Gallerie d'arte moderna e contemporanea di Ferrara Maria Luisa Pacelli, il docente dell'Università di Verona Roberto Pasini e il ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)-Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo (ISSM) di Napoli Michele Nani

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Nello spirito di una ricerca a più voci, il volume prende in esame le vicende storico-artistiche che hanno attraversato la città di Ferrara dai primi Sessanta alla fine del XX secolo. È una narrazione che ruota intorno alla "stagione d'oro" del Palazzo dei Diamanti, ma non solo. Per la curatrice ricostruire tale momento, ha significato restituire una visione organica dell'arco temporale considerato, aprendo un cono d'attenzione sul progetto culturale della città. Ferrara, nei decenni in questione, ha rappresentato per certi versi un unicum che si è voluto rileggere da molteplici angolature, incrociando le ragioni dell'arte al suo profilo storico, sociale, di costume, quanto riconoscendo alcuni nodi essenziali che hanno fatto di essa un volano di energia e fucina formativa. Pagine che registrano tale esperienza in un ampio contesto di relazioni chiamando in causa situazioni e protagonisti: dalle manifestazioni agli artisti alla critica affrontati in uno sguardo lungo che si proietta oltre lo stesso perimetro cittadino.
Terzo della Collana UnifeSTUM, il volume oltre ai saggi della curatrice si avvale dei contributi di Andrea Baravelli, Omar Salani Favaro, Valeria Tassinari, Roberto Roda, Massimo Marchetti, Francesco Lavezzi, Marco Maria Gazzano, Emiliano Rinaldi, Susanna Arangio, Federica Zabarri, Giorgia Mazzotti, Caterina Pocaterra. Completa il volume un ricco corredo iconografico, composto di fotografie in bianco e nero e tavole a colori, e la stesura di una selezionata bibliografia. Con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento.

"Arte contemporanea a Ferrara - Dalle neoavanguardie agli esiti del postmoderno", Mimesis editore, Collana Unifestum/n.3, Milano 2017.

Immagini scaricabili:

Invito alla presentazione di "Arte contemporanea a Ferrara" del 16 novembre 2017 alle 17 in Biblioteca Ariostea Marina Abramović e Ulay, Work/Relation, performance, Centro Attività Visive, Palazzo dei Diamanti, Ferrara 1978 © foto Marco Caselli Nirmal Ada Patrizia Fiorillo

Allegati scaricabili: