Comune di Ferrara

lunedì, 18 dicembre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "HIV - Proteggiamoci dal virus e dallo stigma", ancora tante iniziative in calendario per la 'Giornata mondiale contro l'AIDS - 1 dicembre 2017"

PARI OPPORTUNITA' ISTRUZIONE E SANITA' - Prosegue la campagna di sensibilizzazione promossa dalla rete attiva sul territorio.

"HIV - Proteggiamoci dal virus e dallo stigma", ancora tante iniziative in calendario per la 'Giornata mondiale contro l'AIDS - 1 dicembre 2017"

29-11-2017 / Giorno per giorno

Entra nel vivo, in concomitanza con la giornata celebrativa dell'1 dicembre - Giornata mondiale contro l'AIDS, il calendario annuale degli appuntamenti della campagna 2017 "HIV - Proteggiamoci dal virus e dallo stigma - siamo tutti coinvolti".

L'iniziativa è organizzata dagli attori sociali ed istituzionali, pubblici e privati, coinvolti nella promozione della salute e nella corretta informazione per la prevenzione del contagio da HIV:  assessorati del Comune di Ferrara alle Pari Opportunità, Servizi alla Persona, Pubblica Istruzione, aziende Usl e Ospedaliero-Universitaria, Università degli Studi, Afm Farmacie Comunali Ferrara, Federfarma, Avis Provinciale in collaborazione con associazione LGBTI di Ferrara: Circomassimo, Arcigay e Arcilesbica, AGEDO, Famiglie Arcobaleno, Circoli ARCI: Alice Bolognesi, Renfe, Black Star, CDG, AIDM Associazione Italiana Donne Medico, Prom3co, UISP Provinciale, Sonika, Media Partner, Contra RockMylan, Associazione Famiglie contro la Droga, sindacati confederali CGIL E UIL.

QUESTI I PROSSIMI APPUNTAMENTI:

>> Giovedì 30 novembre alle 20.30 presso la sede delle associazioni lgbti RIPAGRANDE12 ( via Ripagrande 12 a Ferrara ) verrà proiettato il film + o - il sesso confuso. Racconti di mondi nell'era AIDS di Andrea Adriatico

----------------------------------------------------------

>> Venerdì 1 dicembre
- Ore 8  - I Dirigenti degli Istituti scolastici di secondo grado di tutto il territorio provinciale saranno invitati a far leggere nelle classi, nella prima ora di lezione, una lettera aperta sui rischi del contagio da HIV e sull'importanza di avere rapporti sessuali protetti.
La stessa lettera sarà diffusa presso la popolazione universitaria di Ferrara.

- Ore 8.30-12.30 sala Boldini - Incontro informativo e formativo dedicato alle studentesse e agli studenti degli Istituti Scolastici di Secondo grado della città di Ferrara sul tema HIV, rischi, prevenzione e pregiudizi HIV "Proteggiamoci dal virus e dallo stigma - Siamo tutti coinvolti -Programma Write Aids 2017". L'incontro è coordinato dalle professioniste medico-ospedaliere della Commissione Interaziendale AIDS e da appresentati delle Associazioni che aderiscono alla Campagna di sensibilizzazione 2017. Le scuole aderenti sono Einaudi, Ariosto, Roiti e Bachelet per un totale di 360 partecipanti tra studenti e professori che accompagnano.

(allegato a fondo pagina il calendario della giornata)

- Ore 15-20 Presidio somministrazione Test salivare presso Ripagrande 12.
Con la collaborazione del Reparto di Malattie Infettive dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, sarà possibile sottoporsi al test salivare, senza prescrizione medica, gratuitamente, in forma anonima e in totale privacy. L'importante è non mangiare, assumere alcol, fumare sigarette o masticare gomme nella mezzora precedente al test.

- Dalle ore 22 ai Circoli Arci Bolognesi, Renfe e Black Star verranno distribuiti profilattici e materiale informativo sulla prevenzione dal contagio HIV e sull'autotest di screening dell'HIV.

-----------------------------------------------------------------------------

>> Sabato 2 dicembre alle 21

Alla sala Estense si terrà lo spettacolo teatrale "TANGO, MONSIEUR" a cura della Compagnia Teatrale Fa' Brodway. Evento di beneficenza il cui ricavato sarà destinato alle iniziative della Campagna di sensibilizzazione. 

-------------------------------------------------------------------------

-------------------------------------------------------------------------

Da CronacaComune di martedì 21 novembre 2017

Si è svolta martedì 21 novembre, nella residenza municipale, la conferenza stampa dedicata alla campagna 2017 "HIV - Proteggiamoci dal virus e dallo stigma - siamo tutti coinvolti - 1 dicembre Giornata mondiale contro l'AIDS".

L'iniziativa è organizzata dagli assessorati del Comune di Ferrara alle Pari Opportunità, Servizi alla Persona, Pubblica Istruzione, aziende Usl e Ospedaliero-Universitaria, Università degli Studi, Afm Farmacie Comunali Ferrara, Federfarma, Avis Provinciale in collaborazione con associazione LGBTI di Ferrara: Circomassimo, Arcigay e Arcilesbica, AGEDO, Famiglie Arcobaleno, Circoli ARCI: Alice Bolognesi, Renfe, Black Star, CDG, AIDM Associazione Italiana Donne Medico, Prom3co, UISP Provinciale, Sonika, Media Partner, Contra RockMylan, Associazione Famiglie contro la Droga, sindacati confederali CGIL E UIL.

Sono intervenuti all'incontro l'assessore comunale alle Pari Opportunità Massimo Maisto, Laura Sighinolfi (Dip. Malattie Infettive Az. Ospedaliero-Universitaria Ferrara), Luisa Garofani e Silvia Barbaro (Azienda USL Ferrara), Marco Sandri (Dir. Medica Az. Ospedaliero-Universitaria Ferrara), Alessandro Contato (Federfarma), Roberta Russo (Unife), Riccardo Zavatti (AFM), Manuela Macario (Circomassimo), Enrico Balestra (UISP Provinciale), Davide Brugnati (AVIS Provinciale), Paolo Marcolini (Arci Ferrara).

-----------------------------------------

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

Il 1° dicembre ricorre la Giornata Mondiale per la lotta contro l'AIDS. La data rilancia una sensibilizzazione che in realtà è attiva e presente in tutti i giorni dell'anno, ma che all'alba del 1° dicembre raggruppa tutti gli attori sociali ed istituzionali, pubblici e privati, coinvolti nella promozione della salute e nella corretta informazione per la prevenzione del contagio da HIV.

A Ferrara la rete di intervento in quest'ambito, negli anni, si è consolidata e rafforzata allo scopo di non distogliere l'attenzione sul rischio dell'HIV che ultimamente ha visto un aumento della casistica nella popolazione mondiale.

Per la campagna 2017 il Comune di Ferrara, l'Azienda USL, l'Azienda Ospedaliero-Universitaria e l'Università degli Studi di Ferrara, hanno deciso di focalizzare l'attenzione non sono sulla prevenzione, ma anche sul contrasto alla discriminazione e allo stigma che colpisce le persone hiv- positive e che di conseguenza rende l'argomento hiv un tabù. Stigma che non solo fa male a chi lo subisce ingiustamente, ma che alimenta un clima di disinformazione e di silenzio sul virus, che è una delle cause dell'aumento costante, soprattutto tra i giovani, di nuovi casi di infezione. Al fianco delle istituzioni sono molte le realtà sociali ed associative ferraresi che quest'anno si sono alleate per una campagna di prevenzione e sensibilizzazione che vedrà nel 1 dicembre solo un punto di partenza. Lo slogan di quest'anno, condiviso da tutti gli attori coinvolti che si sono ritrovati attorno ad un tavolo per condividere i punti salienti del calendario delle attività è:
"HIV: proteggiamoci dal virus e dallo stigma, siamo tutti coinvolti".
Molte le iniziative ed gli interventi sociali, scientifici e ludico-sportivi messi in campo per stimolare nella collettività un pensiero e una riflessione informata sulla problematica HIV/AIDS.
La sinergia tra queste realtà ha consentito di presentare oggi (in Conferenza Stampa) un calendario ricco di eventi che sono la sintesi delle singole esperienze pregresse maturate e migliorate nel tempo da parte dei soggetti promotori.

Questo il calendario delle attività organizzate che si svolgono in occasione del 1° dicembre:
>> Da lunedì 20 novembre al 7 dicembre sia sotto il Volto del Cavallo del Comune di Ferrara, che nell'atrio di ingresso del nuovo ospedale di Cona e sulla facciata della Facoltà di Economia dell'Università di Ferrara verranno esposti 3 banner di 3x3 metri il cui slogan recita:
FERRARA E' CONTRO L'HIV-FOBIA SIAMO TUTTI HIV-COINVOLTI

>> Da domenica 26 novembre al Cinema Boldini e Apollo Cinepark e su Radio Web Giardino verrà mandato in onda lo spot della campagna #siamotuttihivcoinvolti che avrà una diffusione virale anche sui social network

>> Domenica 26 novembre Uisp provinciale organizza il 40° Memorial Cardinelli (Gara competitiva di Km 21,097 Camminata non competitiva di Km 6 Minipodistica di Km 2 Ore) e i partecipanti riceveranno una maglia sulla quale vi è stampato lo slogan "HIV: proteggiamoci dal virus e dallo stigma, siamo tutti coinvolti".

>> Giovedì 30 novembre alle 20.30 presso la sede delle associazioni lgbti RIPAGRANDE12 ( via Ripagrande 12 Ferrara ) verrà proiettato il film + o - il sesso confuso. Racconti di mondi nell'era AIDS di Andrea Adriatico

>> Venerdì 1 dicembre
- Ore 8  - I Dirigenti degli Istituti scolastici di secondo grado di tutto il territorio provinciale saranno invitati a far leggere nelle classi, nella prima ora di lezione, una lettera aperta sui rischi del contagio da HIV e sull'importanza di avere rapporti sessuali protetti.
La stessa lettera sarà diffusa presso la popolazione universitaria di Ferrara.

- Ore 8.30-12.30 sala Boldini - Incontro informativo e formativo dedicato alle studentesse e agli studenti degli Istituti Scolastici di Secondo grado della città di Ferrara sul tema HIV, rischi, prevenzione e pregiudizi HIV "Proteggiamoci dal virus e dallo stigma - Siamo tutti coinvolti -Programma Write Aids 2017". L'incontro è coordinato dalle professioniste medico-ospedaliere della Commissione Interaziendale AIDS e da appresentati delle Associazioni che aderiscono alla Campagna di sensibilizzazione 2017. Le scuole aderenti sono Einaudi, Ariosto, Roiti e Bachelet per un totale di 360 partecipanti tra studenti e professori che accompagnano.

- Ore 15-20 Presidio somministrazione Test salivare presso Ripagrande 12.
Con la collaborazione del Reparto di Malattie Infettive dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, sarà possibile sottoporsi al test salivare, senza prescrizione medica, gratuitamente, in forma anonima e in totale privacy. L'importante è non mangiare, assumere alcol, fumare sigarette o masticare gomme nella mezzora precedente al test.

- Dalle ore 22 ai Circoli Arci Bolognesi, Renfe e Black Star verranno distribuiti profilattici e materiale informativo sulla prevenzione dal contagio HIV e sull'autotest di screening dell'HIV.

>> Sabato 2 dicembre alle 21
Alla sala Estense si terrà lo spettacolo teatrale "TANGO, MONSIEUR" a cura della Compagnia Teatrale Fa' Brodway. Evento di beneficenza il cui ricavato sarà destinato alle iniziative della Campagna di sensibilizzazione.
SOGGETTI PROMOTORI:
COMUNE DI FERRARA:
-ASSESSORATO alle PARI OPPORTUNITA'
-ASSESSORATO SERVIZI ALLA PERSONA
-ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE
AZIENDA USL DI FERRARA
AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI FERRARA
UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FERRARA
AFM FARMACIE COMUNALI DI FERRARA
FEDERFARMA
AVIS PROVINCIALE
AVIS COMUNALE

In collaborazione e con il contributo di: Associazione LGBTI di Ferrara: CirComassimo, Arcigay e Arcilesbica, AGEDO, Famiglie Arcobaleno, Circoli ARCI: Alice Bolognesi, Renfe, Black Star, CDG - Centro Donna Giustizia, , AIDM Associazione Italiana Donne Medico, Promeco, UISP Provinciale, Sonika, Media Partner, Contra RockMylan, Web Radio Giardino, Associazione Famiglie contro la Droga, Sindacati Confederali CGIL E UIL, Compagnia teatrale Fa' Brodway,

----------------------------------------------------------------------------
1 DICEMBRE - GIORNATA MONDIALE CONTRO L'AIDS - Una lettera per le studentesse e gli studenti  
Di seguito il testo della lettera per le studentesse e gli studenti degli Istituti Superiori di II grado della provincia di Ferrara e dell'Università degli Studi di Ferrara "1 Dicembre - Giornata Mondiale contro l'AIDS HIV - Proteggiamoci dal virus e dallo stigma. Siamo tutti coinvolti". A cura di: Comune di Ferrara, Assessorato alle Pari Opportunità, Assessorato Servizi alla Persona, Assessorato alla Pubblica Istruzione, Azienda Usl di Ferrara, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, Università degli Studi di Ferrara, AFM Farmacie Comunali di Ferrara, Federfarma, Avis provinciale e comunale.


Care Ragazze e Cari Ragazzi, anche quest'anno dobbiamo insistere sullo stesso argomento: l'HIV non è scomparso e non c'è ancora il vaccino. Dovete saperlo.
Ma perché vi allertiamo su questo? Perché ogni anno a Ferrara e in Italia si presentano nuovi casi di infezione da HIV che riguardano giovani, soprattutto maschi.
Insistiamo perché questo problema riguarda i rapporti umani e in particolare l'intimità dei rapporti sessuali: tutti desiderano che questo incontro sia piacevole, consapevole, una scelta libera dalle possibilità di contrarre l'HIV e altre pericolose infezioni.
E una raccomandazione ci viene spontanea prima di proporvi ogni altra riflessione: se avete dei rapporti occasionali usate sempre il preservativo dall'inizio alla fine del rapporto, solo così potrete rispettare il vostro e l'altrui corpo vivendo fino in fondo il piacere dell'incontro.
E ancora, non meno importante, se avete qualche dubbio abbiate il coraggio di recarvi presso il reparto di malattie infettive più vicino. Vi accoglieranno con gentilezza e - in maniera del tutto anonima e gratuitamente - vi proporranno di fare il test.
Per darvi un'idea di cosa stiamo parlando siamo costretti a citare alcuni numeri perché nel contesto della ricerca sociosanitaria i dati sono fondamentali per comprendere le dimensioni di un fenomeno, interpretarlo, tentare di porvi rimedio e prevenirlo.
In Italia sono oltre 100mila i casi accertati; quasi 4 mila i nuovi ogni anno. E le persone contagiate sono sempre più giovani. Il 10% ha tra i 14 e i 24 anni e un altro 20% tra i 25 e i 29. I maschi in percentuale sono più del doppio rispetto alle femmine.
A differenza degli esordi degli anni '80, ad infettarsi non sono esclusivamente i tossicodipendenti e gli omosessuali ma anche e soprattutto gli eterosessuali. E sempre i numeri dimostrano quanto sia necessario mantenere alto il livello di attenzione: ogni anno muoiono meno persone ma, al contempo, verifichiamo nuove infezioni e il numero totale dei soggetti contagiati aumenta in termini assoluti.

Nonostante questo dato di fatto abbiamo dimenticato che un'intera generazione è vissuta nel terrore del contagio e qualche miliardo di persone ha modificato le proprie abitudini sessuali mentre decine di migliaia di scienziati lavoravano freneticamente alla ricerca di una soluzione che è arrivata con la scoperta di nuovi farmaci capaci di contrastare - non vincere, è necessario ribadirlo - il virus.

E' iniziata un'amnesia collettiva, un desiderio insormontabile di rimuovere la malattia.
Governi, media, grandi centri di divulgazione scientifica hanno smesso quasi completamente di prestare attenzione, di informare, di aggiornare le nuove e le vecchie generazioni su quanto avviene sul pianeta HIV- AIDS. Una sorta di time-out che si è protratto negli anni interrotto da scampoli di attenzione quando un nome noto perdeva definitivamente la propria battaglia e la propria vita.
Così siamo qui oggi a ricordarvi che l'infezione può essere completamente priva di sintomi anche per molti anni, dal momento del contagio a quando compaiono le prime tracce della malattia; la persona non sa di avere contratto l'infezione e può contagiare chiunque entri in relazione sessuale con lui o lei; se non viene adeguatamente e tempestivamente curata si perde la possibilità di metterla sotto controllo; quando la diagnosi arriva in una fase già avanzata le cure potrebbero non essere più efficaci.
I farmaci da soli non bastano per darvi una vita normale se siete sieropositivi. La terapia è una catena stretta attorno alla qualità della vostra vita senza contare gli effetti collaterali di una cura che si protrarrà per tutta la vita.
A questo proposito vogliamo ricordarvi che sifilide e gonorrea, malattie apparentemente relegate a un passato remoto si sono riaffacciate in grande stile. Per la sifilide si parla di un aumento del 400% dal 2000 ad oggi.
Tutelare la propria salute significa quindi non abbassare mai la guardia, non sottovalutare il problema o addirittura rimuoverlo, pensando semplicemente "tanto a me non capiterà".

Nessuno può sentirsi al sicuro dalla trasmissione di queste infezioni in caso di rapporti sessuali non protetti.

Una leggerezza, una dimenticanza, un in/giustificato imbarazzo o semplicemente la voglia di mostrasi sicuri possono costare cari.

Imparare a rispettare se stessi ed a rispettare gli altri è un cammino a volte scomodo, ma necessario al proprio benessere, da qualsiasi punto di vista lo si consideri.
E ricordate "HIV, proteggiamoci dal virus e dallo stigma: siamo tutti coinvolti"

-------------------------------------------------------------------

 

Immagini scaricabili:

tango aids1 aids2 aids3 aids 4 aids

Allegati scaricabili: