Comune di Ferrara

lunedì, 18 dicembre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Patto regionale per la riforma del trasporto pubblico, accordo per la posa di reti in fibra ottica, gestione del Fondo affitto, intitolazione di due aree in città

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 28 novembre 2017

Patto regionale per la riforma del trasporto pubblico, accordo per la posa di reti in fibra ottica, gestione del Fondo affitto, intitolazione di due aree in città

28-11-2017 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 28 novembre:

Assessorato ai Lavori Pubblici e Mobilità, Sicurezza Urbana, Protezione civile, assessore Aldo Modonesi:

Ferrara sottoscrive il Patto regionale per la riforma del trasporto pubblico
Propone un modello evolutivo di riforma condivisa del trasporto pubblico in Emilia Romagna il 'Patto per il Tpl 2018-2020' che anche il Comune di Ferrara sottoscriverà. L'accordo è il frutto di un processo partecipato coordinato dalla Regione Emilia Romagna con il coinvolgimento di tutti i soggetti del settore (Enti Locali, Città Metropolitana di Bologna, Agenzie locali per la mobilità, Società di gestione pubbliche e private dei servizi di TPL e parti sociali direttamente interessate) per l'enunciazione di linee guida e di misure utili alla definizione di un modello di riforma del TPL emiliano romagnolo.
Con la sottoscrizione del Patto anche il Comune di Ferrara si impegnerà in particolare a dar seguito a una serie di compiti previsti per gli enti locali, tra cui: pianificare e programmare, sulla base delle linee guida regionali, con lo strumento dei PUMS, politiche urbane di miglioramento qualitativo, affidabilità ed efficacia del TPL volte ad aumentare il numero dei passeggeri trasportati, la velocità commerciale dei mezzi di TPL e più in generale ad incidere sulla mobilità sostenibile delle città; guidare e accompagnare in tempi celeri il processo di aggregazione delle Agenzie locali della mobilità sulla base degli indirizzi regionali; instaurare con le organizzazioni sindacali territoriali, confederali e di categoria, confronti periodici in ordine all'andamento della qualità dei servizi erogati dal gestore.

Accordo per la realizzazione di reti in fibra ottica nel territorio comunale
Riguarda la realizzazione di reti in fibra ottica nel territorio comunale lo schema di convenzione che è stato approvato oggi dalla Giunta e che sarà sottoscritto dal Comune di Ferrara e dalla società Open Fiber spa. L'accordo mira in particolare a disciplinare le modalità di interazione tra le parti indicando tra l'altro il percorso amministrativo per il rilascio dei titoli concessori ed autorizzativi che consentiranno alla società Open Fiber di realizzare, con propri mezzi, l'infrastruttura in fibra ottica, secondo un piano da attuare in diverse fasi.
Lo schema di convenzione approvato oggi potrà essere replicato con eventuali altri operatori di
telecomunicazioni, in possesso dell'autorizzazione per la fornitura di reti e servizi di
comunicazione elettronica (come previsto dal Codice delle Comunicazioni), che si dichiareranno
interessati alla realizzazione di reti a banda ultralarga nel territorio del Comune di Ferrara.

Lavori urgenti per il ripristino del ponte Bailey di via della Giustizia a Barco e della strada comunale via Massafiscaglia
E' di 37.435 euro (iva compresa) la spesa prevista per i lavori affidati con urgenza nei giorni scorsi dal Comune di Ferrara a una ditta specializzata, per la sostituzione dell'impalcato e la riparazione della struttura in acciaio del ponte Bailey di via della Giustizia a Barco (Fe).
Ammonta invece a 17.357 euro (iva compresa) la spesa per i lavori urgenti, affidati nelle scorse settimane, per il ripristino e la messa in sicurezza della strada comunale via Massafiscaglia, a Denore, sull'argine destro del Po di Volano, a seguito di un improvviso smottamento.

 

Assessorato alla Contabilità e Bilancio, Partecipazioni, assessore Luca Vaccari:

In programma verifiche sulla sussistenza del vincolo d'interesse storico artistico per una serie di immobili situati nel comune di Ferrara
Il Comune di Ferrara offrirà la propria collaborazione alla Soprintendenza alle belle arti competente per il nostro territorio nell'attività di verifica della sussistenza del vincolo d'interesse storico artistico per una serie di immobili in città. Con una convenzione approvata stamani dalla Giunta, i due enti si impegnano infatti a lavorare congiuntamente per portare a termine le verifiche riguardanti oltre una trentina di unità immobiliari che sono state oggetto di parziali o totali demolizioni durante la metà del Novecento (demolizioni belliche o piani di ricostruzione) con successiva ricostruzione in forme totalmente moderne e per le quali, pertanto, non sembrano sussistere ad oggi i requisiti di cui all'art. 10 del D.lgs 42/2004 ai fini della conferma delle tutele espresse con normative precedenti. L'operazione è in particolare volta a eliminare lo stato di incertezza che perdura da lungo tempo favorendo errori nella determinazione del corretto tributo ed alimentando il contenzioso tributario con conseguente perdita di gettito Imu.
Il Comune si impegna in particolare a effettuare con proprio personale del Servizio Tributi, per ogni immobile in elenco, una ricerca tramite le banche dati in dotazione volta ad appurare i dati identificativi catastali e i titolari di diritti reali sull'immobile, ed effettuerà inoltre le notifiche delle comunicazioni di avvio e di conclusione del procedimento, composte dalla Soprintendenza, nei confronti dei soggetti titolari dei diritti reali residenti nel comune di Ferrara.

La metà dei proventi delle contravvenzioni del prossimo triennio sarà utilizzata per migliorare la sicurezza stradale
Il 50% dei proventi derivanti da sanzioni amministrative per violazioni del Codice della strada sarà destinata dal Comune di Ferrara, negli anni 2018, 2019 e 2020 a interventi per la sicurezza della circolazione, in base a quanto previsto dall'articolo 208 dello stesso Codice della Strada (D.lgs 285/1992). Lo ha stabilito oggi la Giunta che ha precisato per il prossimo triennio la metà delle somme introitate dalle contravvenzioni sarà destinata ad attività di controllo e accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, a interventi riguardanti la segnaletica, la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli e a favore della mobilità ciclistica, e ad altre finalità di miglioramento della circolazione e della sicurezza stradale.

 

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari, assessore Chiara Sapigni:

Affidate ad Acer la gestione del Fondo affitto e del Fondo per il sostegno agli inquilini morosi incolpevoli
Sarà affidata ad Acer la gestione di tutte le attività amministrative e contabili connesse all'erogazione del Fondo regionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione - annualità 2017, che ha destinato al Comune di Ferrara la somma complessiva di 274.534 euro.
I termini dell'affidamento da parte dell'Amministrazione comunale sono contenuti in una convenzione approvata oggi dalla Giunta, con cui il Comune assegna ad Acer tutte le procedure relative al bando per la concessione, ai conduttori, di contributi integrativi per il pagamento dei canoni di locazione.
Il Fondo è stato finanziato dalla Regione Emilia Romagna con risorse proprie per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione, risorse che sono state suddivise tra i Comuni dell'Emilia Romagna con più di 50.000 abitanti.
Per lo svolgimento delle attività assegnate, ad Acer sarà riconosciuta una copertura forfetaria dei costi di gestione pari a 20.740 euro a titolo di rimborso spese.
Sempre ad Acer saranno ancora affidate anche le funzioni amministrative e gestionali relative alla raccolta delle domande e all'erogazione dei contributi derivanti dalla quota (pari a 155.455 euro), assegnata al Comune di Ferrara per l'anno 2016, del Fondo ministeriale per il sostegno agli inquilini morosi incolpevoli. I dettagli dell'affidamento in gestione da parte dell'Amministrazione comunale sono definiti da una convenzione che è stata approvata stamani dalla Giunta e che dovrà essere sottoscritta dai due enti coinvolti. Il Fondo, mirato alla concessione di contributi per la riduzione del disagio abitativo delle persone sottoposte a provvedimenti di sfratto, è stato istituito presso il Ministero delle Infrastrutture, in base alla L.124/2013, ed è stato ripartito tra le Regioni, le quali a loro volta lo hanno distribuito fra i Comuni dei propri territori.
In base a quanto previsto dalla convenzione, l'Azienda Casa Ferrara avrà il compito, tra l'altro, di: predisporre e pubblicare il bando pubblico per l'assegnazione dei contributi del fondo di sostegno per gli inquilini morosi incolpevoli, secondo le modalità ed i termini fissati dalla normativa statale e regionale; raccogliere le domande; verificare il possesso dei requisiti; comunicare al Comune e alla Prefettura l'elenco dei beneficiari; ed effettuare le rendicontazioni necessarie affinché il Comune possa inviare alla Regione una relazione tecnica sulle finalità e gli obiettivi raggiunti con le risorse finanziarie a disposizione.
Per lo svolgimento delle proprie attività, ad Acer Ferrara sarà riconosciuta una copertura forfetaria dei costi di gestione pari duemila euro a titolo di rimborso spese.

Prosegue la collaborazione con Asp per i progetti di welfare generativo e cohousing
Sarà valida fino al 31 dicembre 2019 la nuova convenzione, approvata oggi dalla Giunta,  per la prosecuzione dei progetti di welfare generativo e cohousing avviati da Asp, Azienda Servizi alla Persona, con l'utilizzo di undici immobili comunali concessi in comodato gratuito.
La sperimentazione della formula del welfare generativo è stata avviata dall'Amministrazione comunale in collaborazione con Asp nel 2014 e prevede, in cambio dell'alloggio, la richiesta agli utenti del Servizio Sociale di impegnarsi in forme di collaborazione socialmente utili. Il progetto di cohousing, da poco inserito nell'ambito del welfare generativo, consente invece a più persone di vivere assieme, sia per risparmiare sui costi di gestione degli alloggi sia per essere partecipi di una piccola rete solidale.

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani, Cooperazione Internazionale - Politiche per la pace, vicesindaco Massimo Maisto:

Intitolate a Paolo Ravenna e Giovanni Savonuzzi due aree in città
L'area esterna di pertinenza del liceo Ariosto, prospiciente corso Ercole I d'Este a Ferrara, sarà intitolata a Paolo Ravenna. A prevederlo è una proposta della Commissione Toponomastica che è stata ratificata oggi dalla Giunta e che contempla anche l'apposizione di una lapide in marmo con la scritta: "Slargo Avvocato Paolo Ravenna 1926 -2012 cittadino benemerito".
L'area verde di proprietà comunale, antistante la sede del Club Officina Ferrarese del Motorismo Storico, in corso Biagio Rossetti a Ferrara, sarà invece intitolata a Giovanni Savonuzzi con l'apposizione di una targa recante la scritta: "Giardino dedicato a Giovanni Savonuzzi Ingegnere e Designer 1911 - 1987".

Opere d'arte concesse in prestito per la partecipazione a mostre
Si intitola 'Mia sorella' l'opera, un olio su tela del 1921, di Achille Funi che sarà concessa in prestito dalle Gallerie d'arte moderna e contemporanea del Comune di Ferrara per la partecipazione alla rassegna 'Realismo magico. L'arte italiana tra metafisica e nuova oggettività 1920-1930'. La mostra, organizzata da 'Il Sole24ore cultura' si terrà al MaRT di Rovereto dall'1 dicembre 2017 al 2 aprile 2018, all'Ateneum Art Museum di Helsinki (Finlandia) dall'1 maggio al 19 agosto 2018 e al Folkwang Museum di Essen (Germania) dal 27 settembre 2018 al 13 gennaio 2019.
Sarà invece esposto al Meis di Ferrara dal 13 dicembre 2017 al 16 settembre 2018, nell'ambito della mostra 'All'origine dell'Italia ebraica', il 'Busto di Tiberio' appartenente alla Collezione Riminaldi, che sarà concesso in prestito dai Musei civici di Arte Antica del Comune di Ferrara.

Supporto alla presentazione dell'edizione aggiornata del "Ricettario Ferrarese mese per mese"
E' di 2.400 euro il contributo comunale destinato alla Casa Editrice Este Edition per l'organizzazione della presentazione dell'edizione aggiornata del volume gastronomico e storico "Ricettario Ferrarese mese per mese". L'evento, realizzato in collaborazione con l'Istituto I.I.S. Vergani Navarra Polo Scolastico Agroalimentare Estense e l'associazione culturale "Charles Bukowski", prevede due incontri: il 14 dicembre 2017 per la presentazione del libro ad autorità, personalità e stampa ed il 15 dicembre per la presentazione nell'ambito dell'edizione invernale della manifestazione letteraria "Autori a Corte".

 

Assessorato al Decentramento e Sport, assessore Simone Merli:

Contributi per eventi e manifestazioni organizzati nel 2017
Ammonta a 4.300 euro la somma dei contributi comunali destinati a diverse associazioni del territorio a sostegno delle spese per la realizzazione di eventi e manifestazioni nell'anno 2017. Le erogazioni saranno in particolare concesse all'Associazione Dalla Terra alla Luna Onlus, al Centro di Promozione Sociale la Resistenza, all'Associazione Amici del Carnevale di Ravalle, al Centro Sociale Ricreativo Culturale Doro, al Centro di Promozione Sociale Curulus, al Centro Sociale Ricreativo Culturale Rivana Garden.


Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818