Comune di Ferrara

mercoledì, 26 settembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Progetti per piste ciclabili, manutenzione di strade ed edifici storici; Schifanoia gratis per le festività; Carta d'identità elettronica; 'Nonni vigili'

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 12 dicembre 2017

Progetti per piste ciclabili, manutenzione di strade ed edifici storici; Schifanoia gratis per le festività; Carta d'identità elettronica; 'Nonni vigili'

12-12-2017 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 12 dicembre:

Assessorato ai Lavori Pubblici e Mobilità, Sicurezza Urbana, Protezione civile, assessore Aldo Modonesi:

Tre progetti di piste ciclabili candidati all'assegnazione di fondi regionali
Sono tre i progetti per altrettante nuove piste ciclabili che il Comune di Ferrara intende candidare al Programma di finanziamento regionale Por Fesr (2014-2020) per la promozione della Low Carbon Economy. Nell'ambito dell'azione 4.6.4 del Programma, relativa allo "Sviluppo delle infrastrutture necessarie all'utilizzo del mezzo a basso impatto ambientale", al Comune di Ferrara è stato destinato un contributo massimo di 556.198 euro per la realizzazione di almeno 1.91 Km di piste ciclabili. Le proposte progettuali che saranno candidate, per una spesa complessiva di 800mila euro, riguardano in particolare: il completamento del percorso ciclabile sulla via Bologna, tratto da via Caselli a via Sammartina; il prolungamento del percorso ciclabile in via Chiesa a San Martino, fino a via Frascona; e la realizzazione di un percorso ciclo pedonale in via Marconi.

Una pista ciclabile a Malborghetto, nuove pavimentazioni stradali, manutenzione di edifici storici
Sono stati illustrati stamani dall'assessore Aldo Modonesi con una informativa alla Giunta i  progetti relativi a una serie di opere pubbliche in programma nel territorio comunale. Gli interventi sono in via di approvazione e assegnazione da parte dell'Amministrazione comunale, con determine dirigenziali.

LE SCHEDE a cura dei tecnici del Settore Opere Pubbliche e Mobilità:
- Una nuova pista ciclabile in via Conca a Malborghetto di Boara
L'intervento prevede la realizzazione di un percorso ciclopedonale in via Conca, a Malborghetto di Boara, nel tratto compreso tra via Calzolai e via S.Margherita, fino a raggiungere, proseguendo, attraverso la piazza della Chiesa e lungo via S.Margherita, via Fratelli Navarra e piazza Chiappini.
Con la costruzione di questo nuovo percorso, sarà possibile creare un collegamento tra i due nuclei abitati della frazione di Malborghetto e le esistenti piste ciclabili di via Calzolai e di via Santa Margherita. Il tracciato previsto in via Conca, infatti, costituisce un importante percorso sicuro a servizio dei principali attrattori di traffico dell'area: le scuole elementari, l'Istituto Professionale di Agraria "Fratelli Navarra", la chiesa parrocchiale, il campo sportivo, le attività commerciali locali e le aree residenziali.
La pista ciclabile in oggetto, della lunghezza complessiva di circa 830 m, si svilupperà per un tratto di circa 93 m, su aree private, sulle quali è stato apposto un vincolo preordinato all'esproprio e che verranno acquisite dal Comune di Ferrara per l'edificazione della pista ciclabile stessa.
Poiché la procedura di acquisizione delle aree da parte dell'Amministrazione Comunale potrebbe concludersi a lavori già appaltati, si è proceduto a suddividere l'intervento in due stralci, stralciando dall'intervento complessivo, la quota parte dei lavori che interessano le aree oggetto di esproprio.
Pertanto, in attesa del perfezionamento della procedura espropriativa, si procederà a portare a termine tutte le lavorazioni del 1° stralcio, previste sulle aree già nella disponibilità del Comune di Ferrara.
Il percorso ciclabile di progetto, si svilupperà al margine della carreggiata stradale di via Conca, sul lato opposto al canale consortile, in parte sull'area verde ed in parte sul sedime del marciapiede esistente: si tratterà di un percorso rialzato rispetto alla strada, realizzato mediante il parziale rifacimento ed allargamento del marciapiede stesso.
I lavori inerenti il 1° stralcio continueranno oltre il tratto oggetto di esproprio, là dove la carreggiata stradale si restringe significativamente, precludendo la possibilità di proseguire con un percorso ciclabile di larghezza adeguata. Si procederà pertanto a creare un percorso pedonale protetto, della larghezza media di 1,5 m circa, delimitato, rispetto a via Conca, mediante cordoli bifacciali.
Contemporaneamente si provvederà a risagomare la carreggiata stradale, allargandola verso il parcheggio realizzato sul tombinamento del canale consortile, in modo da garantire il mantenimento delle dimensioni originarie della strada stessa, almeno per un breve tratto.
Nelle aree oggetto di intervento verrà altresì realizzato un impianto di pubblica illuminazione, che comprenderà la posa in opera di 37 punti luce, 28 nell'ambito dei lavori del 1° stralcio e 9 per quanto concerne i lavori del 2° stralcio, con armature stradali di diversa tipologia, conformi alle normative vigenti in materia di risparmio energetico ed inquinamento luminoso, dotate di lampade a Led, installate su pali in acciaio zincato verniciati, di altezza 8 m e 6 m fuori terra, dotati di sbraccio.
Verranno altresì realizzate opere a verde e segnaletica orizzontale e verticale con sostituzione dei cartelli esistenti ed implementazione con altri nuovi.
L'intervento, assegnatario di un finanziamento regionale stanziato nell'ambito del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale (PNSS), comporterà una spesa  complessiva di 500.000 euro (Iva compresa).

- Nuova pavimentazione per una serie di strade comunali
Il progetto prevede la realizzazione di nuove pavimentazioni stradali in conglomerato bituminoso in: via Pomposa, via Comacchio, rotatoria via Ferraresi/via Bonzagni, viale Volano, via  Massafiscaglia (tratti), via Bologna, via San Giacomo, via Isola Bianca, per una spesa complessiva di un milione di euro (Iva compresa).
1. Via Pomposa

Il tratto interessato dai lavori si sviluppa dalla rotatoria con via Caldirolo sino alla nuova rotatoria di Via Naviglio/Via Pontegradella.
2. Via Comacchio

Il tratto interessato dai lavori va dalla rotatoria di via Ponte Caldirolo/via Capodistria a via Giglioli, si presenta diffusamente fessurata.
3. Rotatoria via Ferraresi/via Bonzagni

La rotatoria in oggetto si trova nell'immediata periferia a sud-ovest della città, sulla quale confluiscono la Via Argine Ducale, Via Bonzagni e Via A. Ferraresi.
4. Via Volano

La strada in oggetto va da Via Bologna a Via San Maurelio (Ponte di San Giorgio), si presenta con evidenti ammaloramenti ed evidenti fessurazioni longitudinali.
5. Via Massafiscaglia

Con l'intervento in oggetto si prosegue l'opera mirata a ricostruire, per tratti distinti ed in anni successivi, la pavimentazione stradale dell'intera via Massafiscaglia, strada che si sviluppa per circa 9 km sull'argine in destra idraulica del Po di Volano. Il presente progetto prevede l'intervento nel tratto tra la fine del centro abitato di Denore a via Valpagliaro.
6. Via Bologna

Il progetto prevede di intervenire nel tratto dalla rotatoria del Cavallo (Via Bologna/Via Kennedy) al ponte sul Volano, che presenta fessurazioni.
7. Via San Giacomo

La via sarà interessata dai lavori nel tratto compreso tra il civico 47, nell'immediata vicinanza della rotatoria con la via Darsena, e P.le della Stazione.
8. Via Isola Bianca

Via Isola Bianca si sviluppa nel centro abita di Pontelagoscuro. L'intervento riguarda il tratto dall'intersezione via Padova-S.S. 16/via Mestre fino a via Ricostruzione.

- Interventi di manutenzione straordinaria e messa a norma di una serie di edifici storici e monumentali
Il progetto, dell'importo complessivo di 100.000 euro (Iva compresa) riguarda una serie di interventi di restauro e manutenzione straordinaria di alcuni edifici monumentali di proprietà comunale al fine di sanare alcune situazioni di urgenza e di deterioramento.
PALAZZO MUNICIPALE

E' prevista la sostituzione degli infissi esterni situati al piano primo dell'ala sud del Palazzo, verso la piazza Municpale (Servizio Contratti) e, sempre verso la piazza, quelle del piano primo dell'ala ovest sotto il loggiato (Servizio Edilizia - Centro Storico). Sarà inoltre eseguito un risanamento dell'intonaco della muratura, relativa alla parete esterna dell'ala ovest nella zona del sottoportico. L'intervento si rende necessario vista la cattiva condizione dell'intonaco, che si presenta in più punti ammalorato a causa della presenza di umidità la quale ha portato ad una evidente stato di degrado delle murature in oggetto.
CASA FRESCOBALDI

Gli interventi previsti in questo complesso riguardano la dépendance, corpo di fabbrica situato in fondo al cortile. Questo fabbricato è interessato da fenomeni di umidità di risalita che hanno ammalorato gran parte delle murature, interne ed esterne, del piano terra. A tal proposito si interverrà con un risanamento delle murature attraverso il rifacimento degli intonaci con l'applicazione di prodotti deumidificanti ad elevata porosità e successiva tinteggiatura. Inoltre, all'interno del fabbricato, nel muro d'angolo del vano scala, è presente una lesione nella muratura da riparare.
PALAZZO BONACOSSI

A causa di varie infiltrazioni di acqua piovana, si rende necessaria la verifica di alcune porzioni del manto di copertura. A seguito della rimozione dei coppi si provvederà ad individuare e a sostituire, con teli impermeabili prefabbricati, le porzioni di guaina bituminosa danneggiata. Si provvederà in seguito alla pulizia dei canali di gronda.
Un ultimo intervento è previsto sull'infisso in legno del balconcino centrale della facciata principale su via Cisterna del Follo. L'infisso della porta-finestra, si presenta  particolarmente degradato e necessita di un intervento di restauro attraverso idonea carteggiatura, stuccatura e trattamento di totalizzazione con impregnante all'acqua e vernice protettiva.
ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF

Nonostante recenti interventi di manutenzione sulle coperture, si continuano a riscontrare infiltrazioni di acqua piovana soprattutto in occasione di eventi atmosferici consistenti. A seguito di sopralluoghi si è potuto constatare che le infiltrazioni potrebbero passare attraverso le strutture in ferro degli shed anche se recentemente ripristinate e reintegrate. Si rende necessario quindi intervenire su parte della copertura a shed (primi due verso il lato terrazzato) dove si sono verificate le infiltrazioni. Si è pensato quindi ad un "rinforzo" della struttura degli shed posando nuove lastre in policarbonato alveolare a sormonto di quelle esistenti, complete di bandinelle in alluminio di chiusura, scossaline e converse necessarie.
Vi sono inoltre piccoli interventi da eseguire all'interno dell'EX MUSEO ANTONIONI (Corso Ercole I d'Este) e del MUSEO DELLA CATTEDRALE (via S. Romano). Per quanto riguarda l' ex Museo Antonioni si tratta di riaprire una finestra tamponata, di un locale destinato ad archivio, internamente sul lato giardino, con relative lavorazioni annesse di bordatura e rifacimento della spallatura interna e nel posizionamento di nuovo infisso. Si prevede inoltre la rimozione di un pavimento in moquette, situato nei locali al piano terra e al piano primo.
Per quanto riguarda invece il Museo della Cattedrale l'intervento previsto consiste nella tinteggiatura di una parete situata in una sala espositiva al piano primo.

 

Assessorato al Decentramento e Sport, assessore Simone Merli:

Carta d'identità elettronica: definiti costi e modalità di rilascio
E' previsto per l'8 gennaio 2018 l'avvio, da parte del Comune di Ferrara, del rilascio delle Carte d'identità elettroniche (Cie). I costi relativi al servizio di rilascio sono stati approvati stamani dalla Giunta e definiti sulla base delle circolari ministeriali al riguardo.
Il costo totale a carico del cittadino sarà di 22,21 euro e comprenderà una quota di Diritto fisso (5,16 euro - art. 10, comma 12-ter, D.L. 18/1/1993, n. 8), una quota di Diritti di segreteria (0,26 euro - Tabella D, legge 8/6/1962, n. 604), il Corrispettivo per lo Stato (13,76 euro), e l'Iva al 22% sul Corrispettivo per lo Stato (3,03 euro). La somma sarà riscossa allo sportello in contanti.
Dall'8 gennaio al 30 marzo 2018 sarà tuttavia previsto un periodo transitorio, in cui il cittadino, con semplice richiesta scritta nella quale dichiari le proprie motivazioni d'urgenza e rinunci al rilascio della Cie, possa chiedere senza ulteriori formalità il rilascio della Carta d'Identità cartacea secondo le modalità attualmente in uso.

 

Assessorato alla Pubblica Istruzione, Formazione,Comunicazione, assessore Cristina Corazzari:

In una convenzione i compiti dei 'nonni vigili'
Avranno come compito principale quello di prestare assistenza agli alunni di alcune scuole cittadine nell'attraversamento delle strade, durante gli orari di entrata, i 'Nonni vigili' appartenenti all'organizzazione di volontariato che sarà appositamente individuata dal Comune di Ferrara con una selezione pubblica. A definire nel dettaglio i compiti dei volontari è uno schema di convenzione che è stato approvato oggi dalla Giunta e che sarà sottoscritto con l'associazione selezionata, al termine della procedura pubblica.
Oggetto specifico della convenzione è "la realizzazione di una presenza attiva di Assistenti Civici Volontari sul territorio comunale, intesa come prestazione di un servizio pubblico volontario, aggiuntivo e non sostitutivo rispetto a quello ordinariamente svolto dal Corpo Polizia Municipale Terre Estensi, con il fine di collaborare allo sviluppo delle azioni di prevenzione riguardanti l'attività di educazione e di sicurezza stradale e il miglioramento della visibilità del Comune nello spazio pubblico urbano".
I volontari dell'associazione aderenti al progetto dovranno frequentare e superare con profitto un corso di formazione della durata di 4 ore, condotto dal Comando di Polizia Municipale. All'associazione saranno rimborsate soltanto le spese effettivamente sostenute per l'attività prestata (rimborso spese ai volontari per i mezzi di trasporto per accedere ai servizi e altro; oneri assicurativi e spese organizzative, d'ufficio e generali). La convenzione sarà valida in via sperimentale dal momento dell'aggiudicazione fino al termine dell'anno scolastico in corso.

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani, Cooperazione Internazionale - Politiche per la pace, vicesindaco Massimo Maisto:

Ingresso gratuito a Palazzo Schifanoia dal 25 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018
In vista del lungo periodo di chiusura che dall'8 gennaio 2018 interesserà Palazzo Schifanoia per i previsti lavori di messa a norma antisismica, l'Amministrazione comunale ha deciso di concedere l'ingresso gratuito sia a Palazzo Schifanoia che al Civico Lapidario dal 25 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018. L'iniziativa ha l'intento di incoraggiare ferraresi e turisti ad ammirare le opere custodite nell'edificio, nel periodo delle festività, prima della chiusura.

Il Comune di Ferrara referente territoriale della rete regionale contro le discriminazioni
E' di 1.482 il contributo assegnato dalla Regione Emilia Romagna al Comune di Ferrara in qualità di soggetto pubblico territorialmente referente della rete regionale contro le discriminazioni. I fondi saranno utilizzati per la realizzazione di iniziative di sensibilizzazione ed informazione (mostre, dibattiti, spettacoli, incontri nelle scuole, ecc) per promuovere una cultura della coesione e del rispetto delle differenze in ogni ambito.

Accordo con l'associazione Aminta per portare la musica nei Musei civici di Arte Antica
Punta alla promozione e alla diffusione della cultura musicale anche tra il pubblico che frequenta i musei, la convenzione tra la direzione dei Musei civici di Arte Antica e l'associazione di promozione sociale Aminta di Ferrara che è stato approvato stamani dalla Giunta, prima della sottoscrizione. In base all'accordo della durata di un anno, i Musei si impegnano a concedere gratuitamente l'uso dei propri spazi per le attività proposte dall'Associazione, sulla base di una programmazione concordata e condivisa.
Parte degli eventi riguarderanno l'ultimo periodo di apertura di Palazzo Schifanoia (prima dei lavori di riparazione e adeguamento strutturale post-sisma), in particolare dal 25 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018, quando cioè l'ingresso sarà gratuito e l'Associazione proporrà in orari normali di apertura episodi a sorpresa di musica rinascimentale, oppure in orari straordinari concerti più strutturati.

Nuova collaborazione scientifica tra il Museo civico di Storia Naturale di Ferrara e l'Istituto di Scienze Marine del Cnr
Prevede lo sviluppo di attività congiunte di ricerca tecnico-scientifica, formazione e divulgazione scientifica l'accordo di collaborazione, della durata di tre anni, tra il Museo civico di Storia Naturale di Ferrara e l'Istituto di Scienze Marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr -Ismar) che ha ottenuto oggi il via libera della Giunta per la sottoscrizione. I due partner intendono, in particolare, avviare una collaborazione, tra le altre cose, per: sviluppare attività di ricerca congiunte su tematiche di interesse comune; rendere disponibili le raccolte di dati e materiali in loro possesso per usi scientifici e didattico-formativi; cooperare nella realizzazione di attività culturali, divulgative, didattiche e formative quali mostre tematiche, cicli di conferenze, workshop, seminari, laboratori, iniziative ed attività sul campo, ecc.; sviluppare progetti congiunti di formazione sui temi tecnico-scientifici legati alle scienze del mare e per promuovere l'Ocean Literacy dedicate a operatori del settore della navigazione marittima, della attività sportive in ambiente acquatico, della pesca e del turismo; progettare e realizzare percorsi di avvicinamento e conoscenza all'ambiente marino per operatori sociali e portatori di handicap.
I risultati ed i prodotti delle attività verranno utilizzati per iniziative finalizzate alla promozione e alla pubblicazione congiunta dei risultati del lavoro svolto in formato elettronico e cartaceo, a carattere scientifico e divulgativo.

Sostegno a manifestazioni e iniziative culturali in città
Ammonta a 23.456 euro la somma dei contributi comunali che saranno erogati ad associazioni e organismi del territorio a sostegno di manifestazioni culturali ed artistiche svolte nel 2017. Destinatari saranno in particolare: Associazione Federico Aldrovandi Onlus (3mila euro); Associazione Istituto di Storia Contemporanea (4.856 Euro); Associazione Gruppo del Tasso (2mila euro); Associazione Nazionale fra Invalidi e Mutilati di Guerra (2mila euro); Associazione Zone K (2mila euro); Associazione Film Commission (2mila euro); Avis Comunale di Ferrara (2mila euro); Fondazione Teatro Comunale di Ferrara (5.600 euro).
Altri 7.246 euro saranno ripartiti fra associazioni promotrici di manifestazioni culturali ed artistiche per iniziative legate al progetto Hicaps - anno 2017: Associazione Evart per l'arte e la cultura (1.946 euro); Liceo Scientifico "A.Roiti" di Ferrara (2mila euro); Associazione culturale Ferrara Off (1.300 euro); Feshion Eventi di Marangella Mirko (2mila euro).

Sostegno al "Festival del ciclista lento"
E' di mille euro il contributo comunale a favore di Ascom Confcommercio Imprese per l'Italia della provincia di Ferrara per l'organizzazione dell'evento "Festival del ciclista lento" (1^ edizione) che si è tenuto a Ferrara il 27 e 28 ottobre 2017.

Sostegno a Ibo Italia per l'inserimento scolastico dei minori svantaggiati in Romania
E' di 500 euro il contributo comunale destinato all'Associazione Ibo Italia di Ferrara a supporto delle attività del Centro educativo diurno 'Pinocchio' a Panciu in Romania, a favore dell'inserimento scolastico dei minori appartenenti a fasce svantaggiate della popolazione locale.

 

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari, assessore Chiara Sapigni:

Sostegno a un progetto di autonomia continuativa per persone con disabilità
E' di 10mila euro il contributo comunale a sostegno del progetto di autonomia continuativa "A casa nostra"- anno 2017, curato dalla Fondazione Costruiamo Futuro. La Fondazione è nata nel 2013 per iniziativa del Comune di Ferrara e di un gruppo di famiglie e di associazioni con l'intento di rispondere all'esigenza di assicurare un futuro dignitoso alle persone con disabilità anche quando verrà meno il supporto famigliare. Il progetto (il primo di questo tipo a Ferrara) coinvolge 4 ragazzi con disabilità intellettiva che a giugno 2017 hanno iniziato - con l'inaugurazione avvenuta alla presenza dell'Assessore alla Salute e Servizi alla Persona, della Presidente di Casa Lavoro e del Presidente della Fondazione - una avventura di coabitazione in un appartamento Acer in città. Per la prima volta nella vita, il gruppo di ragazzi, e le loro famiglie, hanno affrontato una esperienza di questo tipo, che comporta indipendenza, distacco dalla propria famiglia e assunzione di responsabilità e di impegni propri della gestione della quotidianità, sempre però accompagnati e assistiti da una equipe di specialisti che interviene in caso di bisogno e accompagna il percorso di gruppo ma anche individuale, verso una sempre maggiore autonomia. Un modo concreto di rispondere alle preoccupazioni dei familiari di persone con disabilità che spesso faticano a vedere un futuro di autonomia e di qualità della vita.

Affidate ad Acer le attività di prevenzione e sostegno agli inquilini morosi
Sarà affidata sempre ad Acer l'attività di prevenzione e gestione della morosità da canone di locazione e da spese condominiali negli alloggi di edilizia residenziale pubblica assegnati a nuclei familiari fragili. Un nuovo protocollo d'intesa, che è stato approvato oggi dalla Giunta e sarà sottoscritto da Comune, Acer, Asp e Dipartimento di Salute mentale-Dipendenze patologiche dell'Usl di Ferrara, in sostituzione di quello del 2013, definisce i compiti dell'Azienda Casa per il  monitoraggio e il sostegno alle famiglie fragili a rischio di morosità.
Sempre ad Acer saranno ancora affidate anche le funzioni amministrative e gestionali relative alla raccolta delle domande e all'erogazione dei contributi derivanti dalla quota (pari a 73.826 euro), assegnata al Comune di Ferrara per l'anno 2017, del Fondo ministeriale per il sostegno agli inquilini morosi incolpevoli e per l'utilizzo dei residui fondi 2014-2015-2016. I dettagli dell'affidamento in gestione da parte dell'Amministrazione comunale sono definiti da una convenzione che è stata approvata stamani dalla Giunta e che dovrà essere sottoscritta dai due enti coinvolti. Il Fondo, mirato alla concessione di contributi per la riduzione del disagio abitativo delle persone sottoposte a provvedimenti di sfratto, è stato istituito presso il Ministero delle Infrastrutture, in base alla L.124/2013, ed è stato ripartito tra le Regioni, le quali a loro volta lo hanno distribuito fra i Comuni dei propri territori.
In base a quanto previsto dalla convenzione, l'Azienda Casa Ferrara avrà il compito, tra l'altro, di: predisporre e pubblicare il bando pubblico per l'assegnazione dei contributi del fondo di sostegno per gli inquilini morosi incolpevoli, secondo le modalità ed i termini fissati dalla normativa statale e regionale; raccogliere le domande; verificare il possesso dei requisiti; comunicare al Comune e alla Prefettura l'elenco dei beneficiari; ed effettuare le rendicontazioni necessarie affinché il Comune possa inviare alla Regione una relazione tecnica sulle finalità e gli obiettivi raggiunti con le risorse finanziarie a disposizione.
Per lo svolgimento delle proprie attività, ad Acer Ferrara sarà riconosciuta una copertura forfetaria dei costi di gestione pari a mille euro a titolo di rimborso spese.

 

Assessorato agli Affari Generali, Affari Legali, Relazioni Istituzionali, sindaco Tiziano Tagliani:

Sostegno alla fondazione Cirna onlus
E' di 1.500 euro il contributo comunale a favore della fondazione Cirna onlus - sede di Ferrara, a fronte delle spese sostenute per la realizzazione del convegno sul tema 'Cefalee e dolore cefalalgico' tenutosi nel mese di settembre 2017.

Ferrara aderisce alla Rete regionale per l'integrità e la trasparenza
Anche il Comune di Ferrara aderisce al progetto della "Rete per l'integrità e la trasparenza" approvato dalla Giunta regionale il 17 novembre scorso e proposto a tutte le Amministrazioni pubbliche del territorio.
Il progetto prevede la costituzione di una "Rete per l'integrità e la trasparenza" al fine di: condividere esperienze e attività di prevenzione messe in campo con i rispettivi piani triennali di prevenzione della corruzione e programmi triennali per la trasparenza e l'integrità; organizzare attività comuni di formazione, con particolare attenzione ai settori a rischio di corruzione; confrontare e condividere valutazioni e proposte tra istituzioni, associazioni e cittadini.

 

Assessorato all'Ambiente, Lavoro, Attività Produttive, Sviluppo Territoriale, Personale, assessore Caterina Ferri:

Collaborazione con l'Università per il Master 'Perfet'
Sarà proposto anche per l'anno accademico 2017/2018 il Master di I Livello e Master di II Livello Perf.et per la cui attivazione il Comune e la Provincia di Ferrara si impegnano a collaborare con l'Ateneo cittadino.
Il Master, alla sua settima edizione, nasce da un'iniziativa del Dipartimento di Economia e Management dell'Università di Ferrara e si propone in un'ottica di "miglioramento continuo" come percorso di studio e specializzazione anche per dipendenti pubblici; avrà durata annuale e sarà articolato in attività didattica assistita, studio individuale e tirocinio.
In base alla convenzione approvata oggi dalla Giunta, il Comune e la Provincia si impegnano a promuovere il corso fra i propri dipendenti, oltre che a partecipare alla progettazione didattica dei vari insegnamenti e di altre attività legate al corso, e ad affidare docenze a propri dirigenti e dipendenti.

 

 Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

 

Immagini scaricabili:

ciclabile generica ferrara_rid.jpg