Comune di Ferrara

domenica, 21 gennaio 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nota dell'assessora comunale Caterina Ferri sulla nuova tariffazione per la raccolta dei rifiuti

Nota dell'assessora comunale Caterina Ferri sulla nuova tariffazione per la raccolta dei rifiuti

14-12-2017 / Punti di vista

In merito alle dichiarazioni di Ascom e Fipe sulla tariffa puntuale per la raccolta dei rifiuti, pubblicate da organi di stampa locale, è doveroso dissipare alcune ambiguità. In primo luogo le imprese, siano esse attività industriali, artigianali, ristoranti o bar, a differenza delle famiglie, possono scegliere il tipo di contenitore da utilizzare tra calotta, contenitore da 120 o 360 litri, cassonetto da 1700 o 3200, scarrabile da 18000. Sono ad oggi molte le attività - la maggior parte bar e ristoranti - per cui la calotta è stata ritenuta sufficiente e hanno quindi optato per questo sistema. Altre hanno ritenuto più idoneo dotarsi di un contenitore. In sintesi, dipende dal tipo di attività e dalla scelta e volontà di differenziare o meno i rifiuti.
Le imprese potranno poi recuperare l'IVA con immediato beneficio di un calo del 10% rispetto alla Tari 2017. In aggiunta, così come avvenuto negli anni precedenti, saranno previste le riduzioni alla tariffa legate all'invio autonomo a riciclo, per compostaggio individuale e di comunità,  per attività di prevenzione nella produzione di rifiuti e devoluzione di beni alimentari e non. E' bene infatti ricordare che le imprese possono vendere alcune tipologie di rifiuto autonomamente, ricavandone un guadagno, a cui si aggiunge un ulteriore sgravio in bolletta, dovuto per legge.
Poiché però siamo consapevoli che il passaggio alla tariffa puntuale è un percorso prima di tutto culturale, che prevede una modifica dell'organizzazione del lavoro, come da mesi ripetiamo alle associazioni di categoria, abbiamo stanziato ulteriori 150mila euro per ridurre eventuali aumenti indipendenti dalla volontà dell'imprenditore. Di questo discuteremo nell'Osservatorio a cui sono invitate le stesse associazioni. Ho letto sulla stampa l'invito di Davide Urban a mangiare una pizza insieme, lo accetto volentieri e sarà un'ulteriore occasione per confrontarci sul sistema. Se poi rimanesse un pezzo di pizza lo getteremo nell'organico, che sarà sempre gratuito.

Caterina Ferri
Assessore all'Ambiente del Comune di Ferrara