Comune di Ferrara

martedì, 21 agosto 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Pellegrino Prisciani, filosofo delle arti e astrologo di corte, raccontato da Marco Bertozzi

BIBLIOTECA ARIOSTEA - Venerdì 9 febbraio alle 16,30 conferenza in via Scienze

Pellegrino Prisciani, filosofo delle arti e astrologo di corte, raccontato da Marco Bertozzi

08-02-2018 / Giorno per giorno

Sarà tutta dedicata alla figura e alle doti intellettuali di Pellegrino Prisciani la conferenza di Marco Bertozzi (Università di Ferrara) in programma venerdì 9 febbraio alle 16,30 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara). L'incontro, che sarà introdotto da Maria Teresa Gulinelli, rientra nel programma del Carnevale degli Este 2018, manifestazione organizzata dall'Ente Palio di Ferrara, con il patrocinio e la collaborazione del Comune e di numerose istituzioni e associazioni cittadine.

Il programma completo del Carnevale degli Este, a Ferrara dall'8 all'11 febbraio 2018, sul sito: www.paliodiferrara.it/carnevale

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Questo è un importante anno di celebrazioni per Pellegrino Prisciani (1435-1518), figura eminente di scienziato, teorico dell'architettura e del teatro, riformatore del calendario, archivista e bibliotecario, diplomatico e storiografo degli Estensi. Oltre che fedele consigliere di tre prìncipi d'Este, fu anche esperto ed erudito astrologo, considerato da Aby Warburg ideatore della complessa trama pittorica del Salone dei mesi di Palazzo Schifanoia e "sovrintendente ducale" alle arti della corte ferrarese. Insegnò anche astrologia presso lo studio, contendendo la cattedra a Luca Gaurico, il più illustre astrologo del Cinquecento, autore del famoso oroscopo di Lutero. Pellegrino Prisciani discuteva di architettura e spettacoli teatrali con le principesse d'Este, preparava orazioni nuziali, ma inviava loro anche preziosi consigli astrologici, invitandole a pregare durante la favorevole congiunzione astrale, tanto rara quanto attesa, di Giove con il "caput draconis" (il nodo ascendente della Luna, punto d'intersezione dell'eclittica con l'orbita lunare). Prisciani citava, a questo proposito, il parere di Albumasar, il celebre astronomo e astrologo persiano, autorità indiscussa per la tradizione latina medievale e rinascimentale, autore di quell'"Introductorium maius in astronomiam", una delle principali fonti per la descrizione dei "decani", così meravigliosamente trasfigurati nella fascia astrologica del Salone di Schifanoia. 

Immagini scaricabili:

9-febbraio-prisciani.jpg