Comune di Ferrara

mercoledì, 20 giugno 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Una giornata per affermare il 'Diritto ai diritti'

BIBLIOTECA BASSANI - Sabato 26 marzo apertura straordinaria dalle 9 alle 17

Una giornata per affermare il 'Diritto ai diritti'

22-03-2011 / In primo piano

Una giornata dedicata alla difesa dei diritti dell'uomo. Sabato 26 marzo, la biblioteca Bassani di Barco ospiterà la manifestazione "Diritto ai Diritti", con un'apertura straordinaria dei propri spazi dalle 9 alle 17. L'evento, organizzato dalla delegazione ferrarese della Fondazione Ant Italia Onlus, in collaborazione con Aias, Circo Massimo, Promeco, Centro Servizi all'Immigrazione e Cooperativa Camelot, e con il patrocinio di Comune e Provincia, si propone di sensibilizzare i cittadini sul tema dei diritti dell'uomo, considerati in ogni loro declinazione. Ognuna delle associazioni e delle istituzioni coinvolte promuoverà infatti un argomento specifico legato al tema della giornata: dalla parità dei diritti al diritto d'asilo, dalla mediazione sociale alla prevenzione del disagio giovanile. "I lavori proposti - spiegano gli organizzatori - hanno come obiettivo quello di osservare la molteplicità delle realtà che ci circondano riducendo al minimo la distanza tra l'osservatore, il cittadino che guarda, e l'osservato, la realtà critica che spesso lo circonda. L'auspicio è quello di mettere a confronto opinioni apparentemente diverse per individuare problematiche comuni rispetto a temi che sono, anche nella nostra Provincia, di scottante attualità".
Dopo la presentazione delle singole sezioni nell'auditorium della biblioteca, la manifestazione proseguirà con la proiezione di filmati, tra cui 'Bullismo Plurale' realizzato da Promeco e con le attività degli atelier di "biblioteca vivente". Il pomeriggio si concluderà con una lettura teatrale del XXVI canto dell'Inferno di Dante a cura di Fabio Mangolini, presidente del Teatro Comunale di Ferrara, in rappresentanza del 'diritto alla cultura'.
Alla giornata parteciperanno rappresentanti delle Amministrazioni comunale e provinciale e dell'associazionismo ferrarese.

Cittadini, giornalisti, fotografi e video operatori sono invitati.