Comune di Ferrara

sabato, 23 giugno 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Le trasformazioni del Po nella storia di Ferrara raccontate agli studenti della città

CENTRO IDEA - Il resoconto della lezione di Francesco Scafuri disponibile on line

Le trasformazioni del Po nella storia di Ferrara raccontate agli studenti della città

26-02-2018 / Giorno per giorno

(Comunicato a cura del Centro Idea del Comune di Ferrara)

L'assessora comunale all'Ambiente Caterina Ferri ha manifestato grande soddisfazione per l'interesse suscitato dalle lezioni tenute nei giorni scorsi in alcune scuole ferraresi dallo storico del Comune Francesco Scafuri. Gli incontri sono stati realizzati nell'ambito del "Programma di Informazione ed Educazione alla Sostenibilità 2017/2019" della rete regionale Infeas (INFormazione Educazione Alla Sostenibilità), che riunisce i Ceas accreditati dalla Regione Emilia Romagna tra cui il Centro Idea del Comune di Ferrara. Il Centro Idea, in collaborazione con l'Ufficio Ricerche Storiche del Comune e con gli altri Centri di Educazione dell'area del fiume Po, ha partecipato al progetto "Educazione all'ecosistema del fiume Po".
Le conversazioni di Scafuri erano comprese nelle attività di comunicazione ed educazione alla sostenibilità previste nel progetto, legate all'ecosistema del fiume Po, al suo legame e alla sua influenza su tutto il territorio circostante e ai cambiamenti che ha determinato nel corso della storia. Le lezioni dello studioso, dal titolo "Lo sviluppo idrografico del Po nella storia: porti e porte a Ferrara", si sono svolte in alcuni istituti scolastici ferraresi, come la scuola primaria di Pontegradella, le scuole secondarie di primo grado di Baura e di Cona, e il liceo Ariosto di Ferrara.
Lo storico, con l'ausilio di immagini particolarmente significative, ha ripercorso le vicende che nei secoli hanno caratterizzato lo sviluppo idrografico del Po nella zona di Ferrara, illustrando inoltre agli studenti sia gli aspetti più interessanti relativi alla navigabilità e al trasporto fluviale delle merci, sia le trasformazioni dell'ambiente e dell'habitat naturale nei pressi del grande fiume. Uno spazio particolare è stato riservato alla descrizione dei porti che storicamente sorgevano presso le località di Pontelagoscuro e Francolino sul Po Grande o di Venezia (a nord della città).
Particolare interesse ha suscitato tra gli studenti il tema riguardante le porte storiche che un tempo si aprivano nelle mura meridionali di Ferrara, a poca distanza dall'argine sinistro dell'antico ramo del Po, antica asta fluviale che fino al XVI secolo scorreva a sud della città, rappresentando nel Medioevo e nel Rinascimento una risorsa in termini economici e commerciali.
L'assessora Caterina Ferri ha annunciato che l'Amministrazione intende ripetere l'iniziativa anche il prossimo anno, in accordo con gli istituti scolastici, affrontando sempre nuovi argomenti riguardanti la storia del territorio e l'educazione ambientale, allo scopo di sensibilizzare le nuove generazioni verso questi temi.
Visto il successo riscontrato, l'Istituto Comprensivo Alda Costa ha realizzato un reportage della lezione svolta da Scafuri il 3 febbraio scorso presso la scuola M. M. Boiardo, organizzata con il coinvolgimento della Camera di Commercio di Ferrara e di Assonautica Ferrara. Il resoconto dell'incontro, curato dalla prof. Maria Bonora, si può ora scaricare nel sito dell'I.C. Alda Costa (link: http://scuole.comune.fe.it/attach/aldacosta/docs/01_report_assonautica_scafuri.pdf )

Approfondimenti sul Catalogo dell'offerta formativa del Centro IDEA e sulle lezioni ""Lo sviluppo idrografico del Po nella storia: porti e porte a Ferrara" (link:  http://servizi.comune.fe.it/8572/attach/idea/docs/offerta_formativa_web.pdf )

Approfondimenti sul progetto "Educazione all'ecosistema del fiume Po"
(link: http://servizi.comune.fe.it/8451/educazione-all-ecosistema-del-fiume-po)

 

Nelle immagini momenti delle lezioni tenute da Francesco Scafuri alla scuola M.M. Boiardo e al liceo Ariosto:

Immagini scaricabili:

Scuola boiardo 3.2.18.jpg Liceo Ariosto 16 feb 2018.jpg