Comune di Ferrara

lunedì, 17 dicembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Un Protocollo provinciale per tutelare e sostenere le famiglie con figli minorenni coinvolte in vicende separative giudiziali

SERVIZI ALLA PERSONA - Firmato da Sindaci del territorio provinciale, Tribunale, Ordine Avvocati, Ausl Ferrara

Un Protocollo provinciale per tutelare e sostenere le famiglie con figli minorenni coinvolte in vicende separative giudiziali

07-03-2018 / Giorno per giorno

E' stato sottoscritto questa mattina, mercoledì 7 marzo nella sala di Consiglio provinciale del Castello Estense, il "Protocollo provinciale in materia di interventi di accompagnamento a famiglie con figli minorenni coinvolte in vicende separative giudiziali". un progetto che coinvolge i Comuni e le Unioni dei Comuni della provincia di Ferrara, il Tribunale Ordinario di Ferrara, l'Ordine degli Avvocati di Ferrara e l'Azienda Usl di Ferrara.

In occasione della firma del protocollo sono intervenuti il presidente della Provincia Tiziano Tagliani  l'assessora alla Sanità/Servizi alla Persona del Comune di Ferrara Chiara Sapigni, i Sindaci della provincia di Ferrara, la presidente del Tribunale di Ferrara Rosaria Savastano, il presidente dell'Ordine degli Avvocati di Ferrara Piero Giubelli, l'amministratore unico di Asp Ferrara Angela Alvisi.

"Questo protocollo operativo costituisce un importante risultato per tutta la collettività - ha affermato la presidente del Tribunale Savastano -; dobbiamo fare in modo che i figli, i bambini, i giovani possano vivere in modo sereno ed equilibrato le vicende separative giudiziali dei genitori"

"Obiettivo del protocollo è fornire strumenti utili ed efficaci a tutti i soggetti coinvolti nei processi separativi - hanno aggiunto il presidente della Provincia Tagliani e l'assessora comunale Sapigni - per sostenere comunque le famiglie in difficoltà ed evitare traumi inutili e dannosi, in particolare ai figli". 

"Ringrazio tutti i soggetti coinvolti nella definizione di questo documento - ha sottolineato il presidente dell'Ordine Giubelli - per il risultato ottenuto. Mettiamo in campo buone prassi comuni definendo in modo chiaro, nero su bianco, che gli avvocati sono parte integrante dei processi separativi a tutela degli assistiti e dei figli comunque coinvolti". 

LA SCHEDA - SOTTOSCRIZIONE PROTOCOLLO IN MATERIA DI SEPARAZIONI GIUDIZIALI - Ferrara 7 marzo 2018 (DOCUMENTAZIONE scaricabile in fondo alla pagina - file .PDF)

Mercoledì 7 marzo 2018, nella sala di Consiglio provinciale del Castello Estense, sottoscrizione del "Protocollo in materia di interventi di accompagnamento a famiglie con figli minorenni coinvolte in vicende separative giudiziali".
Sottoscrittori: il Tribunale ordinario di Ferrara, i Comuni e le Unioni dei Comuni della provincia di Ferrara, l'Ordine degli avvocati e l'Azienda Usl di Ferrara
Il Protocollo rappresenta il risultato di un percorso di conoscenza e confronto, promosso dalla Presidente del tribunale, tra i Magistrati del Tribunale ordinario, l'Avvocatura, le Asp/Assp, i Servizi Sociali e Sanitari pubblici del territorio provinciale ed è nato dall'esigenza di sviluppare una cultura integrata tra le diverse discipline sui temi della responsabilità genitoriale, della gestione delle relazioni altamente conflittuali, della formulazione degli accordi relativi all'affidamento dei figli; di individuare modalità utili ed efficaci di comunicazione e collaborazione tra i professionisti coinvolti; di implementare l'utilizzo di prassi condivise affinché ciascun professionista, nel rispetto del proprio mandato, possa contribuire alla composizione del conflitto e alla costruzione di nuovi equilibri relazionali.
Da questa esperienza anche formativa si è venuto delineando un documento che si propone come strumento per valorizzare l'approccio integrato a problematiche complesse che investono gli apparati giudiziari, amministrativi e socio-sanitari.
Il Protocollo nella sua articolazione definisce i ruoli dei Comuni, dell'Azienda USL di Ferrara e dell'Avvocatura, regolamenta i rapporti tra il Tribunale ordinario e i Servizi Sociali e Sanitari, tra i Servizi Sociali e Sanitari e le Parti assistite dai propri difensori, i rapporti tra i soggetti coinvolti nelle vicende separative e si applica a tutti i procedimenti giudiziali nei quali l'autorità giudiziaria ravvisi la necessità di avvalersi della collaborazione dei servizi pubblici. In modo particolare, a tutte quelle situazioni caratterizzate dall'impossibilità per i genitori di raggiungere autonomamente una condizione di equilibrio tale da assicurare, nell'ambito delle reciproche responsabilità genitoriali, un livello accettabile di sicurezza rispetto al benessere dei figli.
E' infatti da rilevare come negli anni si sia assistito ad un progressivo aumento delle vicende separative familiari e all'aumento delle situazioni di conflittualità, spesso connesse a fragilità personali, relazionali, sociali ed economiche.
Aiutare le coppie genitoriali a contenere l'evoluzione conflittuale e a contrastare le conseguenze che derivano da scelte di contrapposizione è interesse complessivo della collettività. L'evoluzione conflittuale di una vicenda separativa può, infatti, compromettere severamente le potenzialità della rete familiare di contribuire in modo efficace allo sviluppo dei suoi membri in età evolutiva e può trasformarsi in fattore di rischio per l'evoluzione personale dei soggetti coinvolti.
Si tratta, inoltre, di un percorso non definito una volta per tutte; infatti i sottoscrittori condividono anche la finalità di continuare il percorso di confronto e verifica relativamente agli ambiti di collaborazione, attraverso momenti di formazione congiunta su tematiche di interesse comune.

Testo del PROTOCOLLO scaricabile in fondo alla pagina (file .PDF)

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: