Comune di Ferrara

sabato, 21 aprile 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Il Mof riapre con le nuove sedi dell'Urban Center comunale e dell'Ordine degli Architetti di Ferrara. Sala intitolata all'architetto Bassi

INCONTRO DI RIAPERTURA - Sabato 24 marzo alle 17 in Corso Isonzo 137, incontro pubblico. Ingresso dal parcheggio di via Darsena.

Il Mof riapre con le nuove sedi dell'Urban Center comunale e dell'Ordine degli Architetti di Ferrara. Sala intitolata all'architetto Bassi

21-03-2018 / Giorno per giorno

Sabato 24 marzo alle 17 si terrà l'evento di riapertura della palazzina di corso Isonzo 137un tempo sede del mercato ortofrutticolo di Ferrara, restituita alla città per ospitare al piano terra la sede dell'Urban Center comunale e al piano superiore l'Ordine degli Architetti della Provincia di Ferrara. Ad aprire l'incontro aperto a tutta la cittadinanza, saranno gli interventi istituzionali del sindaco Tiziano Tagliani, dell'assessora alla Partecipazione, Urbanistica, Rigenerazione Urbana Roberta Fusari e del presidente dell'Ordine degli Architetti della Provincia di Ferrara Diego Farina. Seguirà un approfondimento dedicato alla presentazione delle attività dei nuovi inquilini della Palazzina. Intorno alle 18 rappresentanti dell'Ordine degli architetti anticiperanno la programmazione dei prossimi eventi e, insieme ai referenti degli Ordini di Parma, Bologna e Forlì saranno, analizzeranno tre casi di rigenerazione urbana. Successivamente la parola passerà ai tecnici e ai cittadini per una presentazione a più voci dell'Urban Center, il servizio pubblico del Comune di Ferrara che promuove e supporta la realizzazione di iniziative civiche, composto da un ufficio operativo interno all'Amministrazione e una rete informale di cittadini. In chiusura di incontro è previsto un momento conviviale (ingresso 'accessibile' dal parcheggio ex Mof di via Darsena).

Durante l'incontro di apertura delle attività nel rinnovato palazzo Mof, il sindaco Tagliani scoprirà la targa di intitolazione della "sala delle Contrattazioni" all'architetto ferrarese Carlo Bassi, scomparso nel settembre 2017.

Giornalisti, fotografi e video operatori sono invitati.

LA SCHEDA - A gennaio 2018 sono stati completati i lavori di recupero volti a salvaguardare le caratteristiche della palazzina ex Mof di corso Isonzo 137, storico edificio razionalista i cui affreschi che campeggiano nella grande sala al pianterreno portano la firma di un maestro della pittura ferrarese del 900, il bondenese Galileo Cattabriga. Inaugurato per la prima volta nel 1937, fu progettato dagli ingegneri Alfredo Caccia, Carlo e Girolamo Savonuzzi. Dopo 28 anni di chiusura diventa oggetto di un percorso di recupero promosso congiuntamente dall'Amministrazione e dall'Ordine degli Architetti che porta all'approvazione del progetto di restauro degli Architetti Filippo Govoni e Federico Orsini.

Per maggiori informazioni: www.ordinearchitetti.fe.it - www.urbancenterferrara.it

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: