Comune di Ferrara

martedì, 16 ottobre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Premiato a Roma il progetto "Il laboratorio della memoria" del Gruppo Estense - Parkinson

ASSESSORATO ALLA SANITA'/SERVIZI ALLA PERSONA - Si propone di stimolare funzioni cognitive specificamente coinvolte dalla malattia e verrà attivato a settembre

Premiato a Roma il progetto "Il laboratorio della memoria" del Gruppo Estense - Parkinson

30-05-2018 / Giorno per giorno

"Un percorso convincente che siamo certi avrà ricadute su pazienti e caregiver che frequentano l'associazione e non solo". Con questa motivazione la proposta operativa dell'associazione Gruppo Estense Parkinson (G.E.PA.) dal titolo "Il laboratorio della memoria. Progetto di training cognitivo" è risultata vincitrice, insieme ad altri sette lavori, del concorso nazionale della Fondazione Limpe "Il tuo progetto per combattere il Parkinson". Pertanto l'associazione ferrarese presieduta da Elsa Moccia è stata premiata a Roma la scorsa settimana con un contributo di 2.500 euro nel corso del 4° congresso nazionale Accademia Limpe-Dismov.

il progetto, messo a punto grazie anche alla rete attivata con Asp Ferrara, azienda ospedaliero universitaria - dipartimento di Neuroscienze e Riabilitazione, Azienda Usl Ferrara e Comune di Ferrara-Assessorato alla Sanità, consiste in una pratica guidata su compiti volti ad allenare la memoria di chiunque ne senta il bisogno e verrà attivato a settembre 2018.

Si prevede di proporre un primo modulo costituito da 14 incontri a cadenza settimanale e, a distanza di circa 5 mesi, un secondo modulo costituito da 5 incontri sempre a cadenza settimanale. Fra gli obiettivi che si vogliono perseguire: stimolazione di funzioni cognitive specificamente coinvolte dalla Malattia di Parkinson quali attenzione, memoria di lavoro, funzioni esecutive, linguaggio; Condivisione delle difficoltà emerse e dei cambiamenti osservati (supporto emotivo); - Condivisione e sviluppo di strategie mnemoniche per meglio affrontare le difficoltà emerse (supporto cognitivo).

Il progetto è stato presentato alla stampa in mattinata (30 maggio) nella residenza municipale. All'incontro con i giornalisti erano presenti l'assessora alla Sanità/Servizi alla persona Chiara Sapigni, la presidente dell'Associazione Parkinson G.E.PA. Elsa Gandini Moccia, il direttore del dipartimento Neuroscienze e Riabilitazione Ospedale S.Anna Nino Basaglia, la presidente di ASP- Ferrara Angela Alvisi e la psicologa del Servizio sociale Francesca La Mantia.

----------------------------------------------

 (Comunicazione a cura dell'associazione Gruppo Estense Parkinson G.E.PA.)

Abbiamo partecipato a ROMA al 4° Congresso NazIonale dell'ACCADEMIA LIMPE-DISMOV per lo studio della MP e Disordini del movimento, che rappresenta un punto di riferimento per la comunità scientifica in ambito neurologico e nei campi ad essa complementari o comunque utili alla ricerca per migliorare la qualità professionale nell'assistenza stimolando ricerche, incoraggiando studi scientifici sperimentali e clinici sulla MP.
Quest'anno, nell'ambito del CONVEGNO che ha visto la partecipazione di oltre 700 ESPERTI DELLA MP, PER FARE IL PUNTO sulle ultime novità scientifiche, sulla innovazione tecnologica al servizio del paziente, si è voluto dare VOCE E SPAZIO a percorsi, a PROGETTI ritenuti significativi, avviati da Associazioni di volontariato. Noi abbiamo ritenuto inviare un progetto, condiviso da ASP e dal Direttore del DIP Neuroscienze Prof. Basaglia, che abbiamo già sperimentato con risultati positivi, vista l'importante partecipazione dei nostri SOCI e la richiesta di riproporlo.
Fra i progetti inviati dalle associazioni volontariato che hanno proposto iniziative finalizzate al miglioramento qualità vita persone con la MP, SONO stati selezionati dalla GIURIA SCIENTIFICA DELL'ACCADEMIA 8 PROGETTI. Fra questi il nostro, unico nella nostra Regione.
Sono lieta di condividere questo risultato IN QUESTA SEDE e con la presenza di persone che hanno creduto nell'impegno che l'associazione ha profuso nel corso degli anni per SOTTOLINARE l'attenzione verso la MEDICINA DI INIZIATIVA E PROATTIVA DA AFFIANCARE ALLA TERAPIA FARMACOLOGICA E CHIRURGICA E QUINDI VERSO NUOVI MODELLI DI CURA ed ASSISTENZA in un contesto in grande cambiamento (per età dei nostri soci, fragilità sociali, bisogni sempre più complessi ) che richiedeva e richiede un approccio di cura ed assistenza, al prendersi cura della persona e dei suoi bisogni in tutta la sua globalità e complessità.
Non è stato un percorso semplice, Non è semplice formulare definire AZIONI INTEGRATE, offrire soluzioni capaci di accompagnare e supportare la crescita di salute e benessere delle persone attraverso la realizzazione di modelli di INTEGRAZIONE MULTIPROFESSIONALE a forte integrazione socio-sanitaria, dove CONFRONTO E COLLABORAZIONE SONO IRRINUNCIABILI NELLA DIAGNOSI, CURA, RIABILITAZIONE_ EDUCAZIONE TERAPEUTICA, PREVENZIONE.
Non è facile METTERE IN PRATICA la parola CONDIVISIONE , INTEGRAZIONE. RILEVO: passi in avanti dal punto di vista delle relazioni fra OPERATORI di differenti competenze che lavorano insieme all'interno delle due aziende riuscendo ad integrare diverse discipline, ma rilevo anche la difficoltà a portare avanti il processo di integrazione fra le due Aziende e i MMG.
Per quanto ci riguarda siamo partiti con uno zaino leggero, con poche cose al suo interno, con poche certezze Credo siamo riusciti ad ottenere risultati importanti GRAZIE. ALLA FIDUCIA CHE LE ISTITUZIONI HANNO AVUTO nei nostri confronti
SEGNALO L'IMPORTANZA DELLA CONVENZIONE che la nostra associazione ha proposto all'AZ.USL PER L'UTILIZZO DEGLI SPAZI DI ASP per la gestione del progetto di CANTO-MUSICOTERAPIA gestito dalla coop.va CAMELOT. Segnalo che sarebbe utile la presenza degli studenti della facoltà di medicina all'interno associazioni. Segnalo la collaborazione PROF .BASAGLIA, ASP AZ USL, COMUNE ECC per il nuovo progetto che attiveremo alla CASA SALUTE RIVOLTO AI MALATI E FAMILIARI, CHE PRESENTEREMO Al PIANI DI ZONA TRIENNALI IN CO-PROGETTAZIONE.


Per Info su "Il laboratorio della memoria. Progetto di training cognitivo" rivolgersi all'associazione Gruppo Estense Parkinson (G.E.PA.) tel 0532 977856

Immagini scaricabili: