Comune di Ferrara

venerdì, 21 settembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Presentato il nuovo Regolamento per l'accesso e la circolazione nelle Zone a Traffico Limitato di Ferrara

MOBILITA' E TRAFFICO - Illustrate le novità da sindaco Tagliani e ass. Modonesi. Approderà in Consiglio comunale entro la fine di luglio.

Presentato il nuovo Regolamento per l'accesso e la circolazione nelle Zone a Traffico Limitato di Ferrara

29-06-2018 / Giorno per giorno

Si è svolta venerdì 29 giugno 2018, nella sala degli Arazzi della residenza municipale di Ferrara, la conferenza stampa di presentazione del nuovo 'Regolamento per l'accesso e la circolazione dei veicoli nelle Zone a Traffico Limitato e nelle aree pedonali e per la sosta dei veicoli nei settori' della città di Ferrara.

All'incontro con i giornalisti sono intervenuti il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, l'assessore comunale ai Lavori Pubblici e Mobilità Aldo Modonesi, la responsabile dell'Unità organizzativa comunale Mobilità Monica Zanarini che ha collaborato alla formale stesura del nuovo documento insieme ai colleghi Marcella BraghettaMauro Cilio.

Il nuovo regolamento - licenziato dalla Giunta comunale nella mattinata di venerdì 29 giugno - dopo un percorso di condivisione con le associazioni di categoria nelle sue linee generali, ora passerà al vaglio delle apposite Commissioni consiliari per approdare alla discussione e definitiva votazione in sede di Consiglio comunale entro la fine di luglio 2018. Il documento modificato risaliva al 2002, con modifiche nel 2003 e nel 2011 (avvio Musa) e prevede una complessiva semplificazione delle tipologie e modalità delle autorizzazioni per accesso, transito e sosta, l'incentivazione di servizi on-line e del transito con mezzi ecologici, la disincentivazione dell'attraversamento degli assi vincolati, la digitalizzazione dei permessi, la condivisione.

"E' un regolamento relativo a una delle zone a traffico limitato fra le più estese d'Italia - hanno sottolineato il sindaco Tagliani e l'ass. Modonesi -  che andava cambiato perchè negli anni sono mutate le sensibilità e le esigenze dei cittadini, le tipologie del parco mezzi circolante e le modalità operative di artigiani e attività commerciali che fruiscono di queste zone".

Il Nuovo Regolamento, dopo tutti i passaggi burocratici e tecnici previsti per renderlo operativo, entrerà in vigore il 1° luglio 2019.

LA SCHEDA (a cura dell'Assessorato alla Mobilità del Comune di Ferrara) - DOCUMENTAZIONE SCARICABILE IN FONDO ALLA PAGINA - Presentazione nuovo Regolamento ZTL; - Relazione nuovo Regolamento ZTL

> IL REGOLAMENTO VIGENTE

L'attuale Regolamento per l'accesso e la circolazione dei veicoli nelle zone a traffico limitato e nelle aree pedonali, approvato nel 2002, successivamente modificato nel 2003 e nel 2011, definisce tipologia e modalità di rilascio delle autorizzazioni necessarie all'accesso, al transito e alla sosta nelle suddette zone e aree, nonché i soggetti responsabili del relativo provvedimento autorizzatorio.

L'obiettivo del Regolamento vigente è limitare la circolazione dei veicoli all'interno di tali zone e soprattutto disincentivare il traffico di attraversamento al solo fine di accorciare il percorso.

Per tali motivi la ztl è stata suddivisa in comparti (ztl A, B, C e D) e nella maggior parte della tipologia di autorizzazioni è indicato il varco di accesso e di uscita.

Per disincentivare ulteriormente l'attraversamento della ztl Duomo si è previsto il rilascio di soli permessi giornalieri per tutte le categorie di autorizzati, eccetto residenti e disabili e categorie che dimostrino la necessità di un accesso costante.

In linea generale le autorizzazioni di accesso e di circolazione sono soggette al pagamento di una somma, da intendersi quale corrispettivo per acquisire il diritto ad accedere alla suddetta ZTL, sulla base di quanto previsto nell'art.7 del D.M. 285/95 (Nuovo Codice della Strada), ove è fatto esplicito riferimento alla possibilità per i comuni di "subordinare l'ingresso o la circolazione dei veicoli a motore, all'interno delle zone a traffico limitato, anche al pagamento di una somma".

> IL NUOVO REGOLAMENTO

A semplificazione dell'attuale regolamentazione, fermo restando i principi di base sopra riportati, si è ipotizzata una revisione puntando sulle seguenti tematiche:

A. individuazione di fasce orarie predefinite entro le quali far circolare gli aventi diritto: i permessi per gli operatori commerciali saranno individuati da una o più tipologie di fasce orarie e non più dalla categoria di appartenenza.

Sono state individuate le seguenti fasce orarie:

F1 - 6.00 -11.00

F2 - 11.00 - 15.00

F3 - 15.00 - 19.00

F4 19.00 - 24.00

F5 24.00 - 6.00

per i seguenti operatori:

  • Trasporto merci conto terzi (attuale TM1),
  • Consegne a domicilio (attuale TM2), ,
  • Pasticcerie, panetterie con forno proprio, gastronomie (attuale TM2),
  • Istituti di credito (attuale TM3),
  • Operatori economici titolari di esercizio all'interno della ZTL o AP (attuale TMS),
  • Trasporto merci in conto proprio (attuale TM4),
  • Agenti o rappresentanti (attuale R).

Chi rientra in queste categorie ha la possibilità di ottenere autorizzazioni (sia permanenti che giornaliere) per fasce orarie scegliendo fino ad un massimo di 2 fasce orarie tra quelle individuate (le fasce F2 ed F3 non possono essere scelte contemporaneamente).

Ai seguenti operatori sono invece rilasciabili autorizzazioni (sia permanenti che giornaliere) che hanno un'unica fascia oraria predefinita:

F6 - 6.00 - 20.00:

  • artigiani che fanno manutenzione domiciliare (attuale L),
  • ditte (o privati) che effettuano traslochi(attuale TM1),
  • trasporto merci conto terzi di medicinali (attuale TM1),

F7 - 0.00 - 24.00:

  • onoranze funebri (attuale TM1),
  • Catering (attuale TM2),
  • Consegna pizze (attuale TM2),
  • istituti di vigilanza privati e investigazioni (attuale TM3),
  • enti e aziende pubbliche (attuale S1)
  • cariche istituzionali (attuale S2),
  • medici (attuale MC): i medici con ambulatorio in ZTL, i medici di base, i pediatri e le guardie mediche possono ottenere un permesso permanente. In tutti gli altri casi il permesso verrà attivato solo in caso di necessità previa comunicazione entro le 48 ore dall'avvenuto accesso,
  • assistenza, difficoltà deambulatorie (attuale MD),
  • associazioni di volontariato (attuale MD)
  • titolari di alberghi e strutture ricettive con sede in ztl o ap per i propri clienti (attuale H).

B. Diversa tariffazione delle fasce orarie per incentivare l'ingresso in Ztl nei momenti di minore afflusso pedonale e turistico; l'accesso nelle fasce orarie centrali della giornata è consentito agli aventi diritto ma con un costo più elevato.6.00 -11.00 (tariffa base)

11.00 - 15.00 (tariffa maggiorata)

15.00 - 19.00 (tariffa maggiorata)

19.00 - 24.00 (tariffa base)

24.00 - 6.00 (gratuita)

6.00 - 20.00 (tariffa unica, escluso le scuole)

0.00 - 24.00 (tariffa unica, esclusi enti e aziende pubbliche, cariche istituzionali, medici, associazioni di volontariato e assistenza non a titolo oneroso, alberghi).

C. Introduzione dei Permessi Sosta in sostituzione delle vetrofanie e accorpamento dei due Regolamenti.

D. Incentivo all'uso di veicoli elettrici: i veicoli elettrici aventi il titolo di ingresso possono accedere in tutte le fasce orarie a titolo gratuito; i veicoli ad alimentazione ibrida (elettrica + motore termico) titolati all'accesso beneficiano di una premialità con un abbattimento dell'80% della tariffa mentre quelli alimentati a metano e gpl hanno un abbattimento del 50% della tariffa (con l'attuale regolamento è prevista un'agevolazione con un abbattimento all'80% della tariffa per tutti i veicoli a ridotte emissioni, cioè quelli alimentati a metano, gpl, ibridi ed elettrici).

E. Introduzione dei contrassegni elettronici con tecnologia RFID, attraverso una sostituzione graduale. Allo stato attuale è in corso di attuazione un progetto per l'installazione della tecnologia RFID in corrispondenza dei varchi elettronici. L'obiettivo è quello di rilevare anche l'uscita dei veicoli dalla ztl (attualmente il varco rileva il solo ingresso) per contrastare la permanenza fuori orario all'interno della ztl. La predisposizione di tale tecnologia implica la sostituzione dei contrassegni con una diversa tipologia che dovrà essere munita di RFID al suo interno.

Cosa cambia per ogni categoria di permesso:

Artigiani:

Dall'attuale permesso L valido tutti i giorni feriali dalle 7 alle 19, con possibilità di sosta fino a 90 minuti, si passa ad un permesso di tipo F6 valido tutti i giorni feriali dalle 6 alle 20 con sosta massima consentita fino a 90 minuti. Per i soli manutentori di impianti gas e termoelettrici è prevista la possibilità di sosta anche negli spazi riservati ai residenti della ztl e dei Settori identificati da apposita segnaletica verticale.

Trasporto medicinali:

Dall'attuale permesso TM1 valido dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30 e il sabato dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 16.30, con possibilità di sosta fino a 60 minuti, si passa ad un permesso di tipo F6 valido tutti i giorni feriali dalle 6 alle 20 con sosta massima consentita fino a 45 minuti.

Traslochi:

Dall'attuale permesso TM1 valido tutti i giorni feriali dalle 7 alle 20, senza limiti di sosta, si passa ad un permesso di tipo F6 valido tutti i giorni feriali dalle 6 alle 20 con sosta massima consentita fino a 90 minuti; se in possesso di concessione di occupazione di suolo pubblico il tempo di sosta sarà indicato su quest'ultima.

Onoranze funebri:

Dall'attuale permesso TM1 valido tutti i giorni, con possibilità di sosta fino a 60 minuti, si passa ad un permesso di tipo F7 valido tutti i giorni con sosta massima consentita fino a 90 minuti.

Istituti di vigilanza e investigazioni:

Dall'attuale permesso TM3 valido tutti i giorni, con possibilità di sosta illimitata, si passa ad un permesso di tipo F7 valido tutti i giorni con sosta massima consentita fino a 90 minuti.

Titolari di attività che prevedono la consegna delle merci a domicilio del cliente:

Dall'attuale permesso TM2 valido nei giorni di apertura dell'attività, con possibilità di sosta 45 minuti, si passa ad un permesso di tipo F7 valido tutti i giorni con sosta massima consentita fino a 90 minuti.

Enti o aziende per compiti di carattere istituzionale e soggetti che svolgono compiti istituzionali e di rappresentanza:

Dagli attuali permessi S1 ed S2 validi tutti i giorni, con possibilità di sosta illimitata, si passa ad un permesso di tipo F7 valido tutti i giorni con sosta illimitata.

Medici con ambulatorio in ztl o ap, guardie mediche, pediatri, medici di base :

Dall'attuale permesso MC2 valido tutti i giorni, con possibilità di sosta illimitata, si passa ad un permesso di tipo F7 valido tutti i giorni con possibilità di sosta illimitata; rientreranno in questa categoria i medici di base convenzionati con il S.S.N., le guardie mediche, i pediatri (con ambulatorio all'interno della Z.T.L. o fuori ZTL) e i medici specialisti Iscritti all'Albo Professionale dei Medici Chirurghi, i medici veterinari con ambulatorio all'interno della Z.T.L. o A.P.

Tutti gli altri medici senza ambulatorio in ztl o ap, oggi muniti di MC1, per casi di particolare necessità dovranno comunicare la targa in uso entro 48 ore dall'accesso in ztl.

Assistenza, volontariato, difficoltà deambulatorie:

Dall'attuale permesso MD valido tutti i giorni, con possibilità di sosta illimitata, si passa ad un permesso di tipo F7 valido tutti i giorni con possibilità di sosta illimitata.

Alberghi e strutture ricettive:

Dall'attuale permesso H valido tutti i giorni, con possibilità di sosta limitata al tempo necessario al carico scarico, si passa ad un permesso di tipo F7 valido tutti i giorni con possibilità di sosta limitata al tempo necessario al carico scarico.

Con il nuovo Regolamento ogni albergatore o titolare di struttura ricettiva dovrà accreditarsi per accedere al portale web e provvedere all'inserimento dei dati dei singoli clienti (nome, cognome, data e luogo di nascita) e delle auto (marca, modello, alimentazione e targa), nonché il periodo di validità del permesso per accedere in ztl.

Agenti di commercio per trasporto campionario voluminoso o preziosi:

Dall'attuale permesso R valido tutti i giorni dalle 7 alle 20 tranne sabato pomeriggio e festivi, con sosta massima consentita fino a 120 minuti, si passa ad un permesso che consente di scegliere massimo 2 fasce orarie F1-F5 valido tutti i giorni feriali con sosta massima consentita fino a 90 minuti.

Istituti di credito:

Dall'attuale permesso TM3 valido dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 14.00, con sosta massima consentita fino a 45 minuti, si passa ad un permesso che consente di scegliere massimo 2 fasce orarie F1-F5 valido tutti i giorni feriali con sosta massima consentita fino a 90 minuti.

Operatori commerciali che trasportano merci con origine o destinazione in ZTL:

Dall'attuale permesso TM1 e TM4 validi dal lunedì al venerdì dalle 6.00 alle 11.00 e dalle 15.00 alle 17.30, con sosta massima consentita fino a 60 minuti, si passa ad un permesso che consente di scegliere massimo 2 fasce orarie F1 (6-11), F2 (11-15), F3 (15-19), F4 (19-24), F5 (24-6) valido tutti i giorni feriali con sosta massima consentita fino a 90 minuti.

Persone disabili:

E' prevista una riduzione del numero massimo di targhe associabili ad ogni disabile passando dalle 5 attuali a 2.

Residenti:

Sono rimaste le stesse autorizzazioni A, AD, AG1, AG2.

Viene prolungata la validità del permesso permanente AG2 (residente con posto auto) da 1 a 5 anni se il posto auto è di proprietà.

Si è cambiato il criterio del limite di residenza per i domiciliati: si sono assunti 35 km come distanza minima dal comune di residenza al comune di Ferrara, calcolati prendendo come riferimento la sede municipale dei rispettivi comuni.

Tale limite va rispettato in caso di domiciliati in ztl o ap privi di posto auto per ottenere il permesso ztl ed il permesso sosta oppure per i domiciliati di un Settore senza posto auto per ottenere il permesso sosta (attualmente tale limite non era previsto per il permesso sosta).

Con l'ampliamento previsto della ztl (ZTL B1), al fine di garantire un'equa possibilità di sosta ai residenti dell'attuale ztl B e della nuova ztl B1, caratterizzati da una minore disponibilità di posti auto per la caratteristica del tessuto urbano e per la vicinanza alle mura cittadine, si è previsto il rilascio di un secondo permesso ZTL per la sosta all'interno della ZTL B1 al posto del permesso sosta.

Il Nuovo Regolamento entrerà in vigore il 1° Luglio 2019.

Questo anno di tempo servirà per sostituire tutti i permessi ZTL, i Cude e le vetrofanie per la sosta con permessi contenenti la tecnologia RFID. La sostituzione verrà fatta con la consegna per posta a tutti gli attuali possessori di permessi. Ogni possessore di permesso avrà a disposizione una pagina web dedicata dove potrà effettuare la maggior parte delle operazioni (ad esempio modifica della sua anagrafica e dei dati associati al permesso, richiesta permesso, pagamento) senza recarsi allo sportello.

 

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: