Comune di Ferrara

mercoledì, 14 novembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Hera apre l'Area del Riuso al Centro di raccolta di via Caretti

ASSESSORATO ALL'AMBIENTE - Attiva da lunedì a sabato (8.30-18) e domenica (14-18). Grazie a Officina68 onlus gli oggetti ritenuti idonei vengono recuperati

Hera apre l'Area del Riuso al Centro di raccolta di via Caretti

02-07-2018 / Giorno per giorno


(Comunicazione a cura Ufficio stampa Hera Ferrara)

Presso il Centro di Raccolta di via Caretti tutti i giorni è possibile portare mobili e oggetti che rinasceranno a nuova vita

Quante volte capita di disfarsi di mobili, elettrodomestici o piccoli arredi che non ci servono o non ci piacciono più ma sono ancora in buono stato? Buttarli non è sempre la scelta migliore, poiché potrebbero servire o essere preziosi per qualcun altro.

Cos'è l'Area del Riuso
Per questo motivo, su proposta di HeraLab di Ferrara, il laboratorio per il territorio attivato da Hera per favorire dialogo e relazione con la comunità locale, e all'interno del progetto "Cambia il finale", ha preso vita l'Area del Riuso. Si tratta di un vero e proprio box all'interno del Centro di Raccolta Hera di via Caretti, aperto dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 18 e anche la domenica pomeriggio dalle 14 alle 18.
All'area i cittadini possono portare mobili come tavoli, sedie, letti e reti, librerie, stoviglie, libri e oggettistica varia purché in buono stato. Tutto quanto portato dai cittadini è a ogni effetto una donazione e al momento della consegna verrà compilata una documentazione che servirà come ricevuta del conferimento.
Il materiale verrà poi consegnato a Officina68, una Onlus del territorio, che provvederà poi ad avviare i beni ritenuti idonei, al riuso.

Il progetto "Cambia il finale"
Ridare nuova vita ai beni ingombranti contribuisce ad allungare la vita agli oggetti, compiendo un gesto solidale e, allo stesso, tempo, prevenendo la formazione di rifiuti e abbandoni di ingombranti sul suolo pubblico.
Con il progetto "Cambia il Finale", Hera porta avanti la promozione dell'economia circolare, mettendo al primo posto il contenimento della produzione dei rifiuti e il loro riutilizzo, passando da un modello lineare insostenibile, produci-usa-getta, a un sistema circolare e virtuoso nel quale i potenziali rifiuti si trasformano in risorse.
Il progetto, realizzato grazie alla collaborazione che Hera ha attivato con Last Minute Market, è attivo in 82 comuni emiliano-romagnoli,.

Nel 2017 a Ferrara il progetto Cambia il finale ha permesso di raccogliere oltre 3.200 tra mobili, elettrodomestici e altri oggetti, pari a oltre 22 tonnellate, di cui quasi 13 avviate al riuso.

Per Caterina Ferri, Assessore all'Ambiente "l'Area del riuso consentirà ai cittadini ferraresi di donare oggetti dismessi, che grazie all'operato di Officina68 verranno resi riutilizzabili, favorendo così l'inserimento lavorativo di persone dedicate a questa attività, e contemporaneamente evitando la produzione di nuovi rifiuti. Ringrazio fin da ora i cittadini che parteciperanno a questo nuovo progetto"

Alberto Santini, Responsabile ambiente di Hera aggiunge che "Ci auguriamo che la nuova Area del Riuso sia un ulteriore strumento che i cittadini useranno per evitare gli abbandoni stradali. Portare all'Area qualcosa che può ancora essere utile, è un'azione che contribuisce a un minor spreco dei beni andando ad alimentare il processo dell'economia circolare. Per questo speriamo che sia un luogo molto frequentato e apprezzato dai cittadini."

 

Nella foto: il taglio del nastro effettuato alla presenza di Caterina Ferri assessora all'Ambiente del Comune di Ferrara, di Alberto Santini responsabile ambiente Hera per Ferrara e di Luca Bui di Officina 68, la Onlus a cui viene donato il materiale raccolto

Immagini scaricabili: