Comune di Ferrara

giovedì, 16 agosto 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Appuntamento con la 16.a 'Maratona di lettura di ferragosto' dedicata a pace, disarmo e nonviolenza

BIBLIOTECA BASSANI - Giovedì 16 agosto (9-13 e 15-18,30) in via Grosoli 42 a Barco. Due le mostre allestite a cornice dell'evento

Appuntamento con la 16.a 'Maratona di lettura di ferragosto' dedicata a pace, disarmo e nonviolenza

13-08-2018 / In primo piano

"Nonostante il clima non sia particolarmente favorevole e molti concittadini stiano già partendo per le ferie, tanti lettori hanno già confermato la loro presenza alla 'Maratona di lettura di ferragosto' della biblioteca G. Bassani di Ferrara - dichiarano gli organizzatori del tradizionale appuntamento - dedicata quest'anno alla pace, al disarmo e alla nonviolenza".

Giunta alla 16.a edizione, l'iniziativa dal titolo "Leggere parole di PACE. Nonviolenza in azione: storie anche ferraresi", si svolgerà giovedì 16 agosto dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.30 nella sede della biblioteca in via Grosoli 42 a Barco. 

"Fra i tanti partecipanti, - aggiungono gli organizzatori - accanto al vicesindaco Massimo Maisto che porterà il saluto dell'Amministrazione Comunale, sono previsti infatti Daniele Lugli ed Elena Buccoliero in rappresentanza del Movimento Nonviolento di Ferrara, Elisa Chiodarelli scrittrice e profonda conoscitrice di cultura orientale, gli esperti narratori Roberto Gamberoni e Silvia Dambrosio con i giovanissimi della "Tana delle storie", Adriana Trondoli, Gioia Galeotti, Teresa Fregola e Patrizio Fergnani in veste di cantautore. Un'ampia parentesi mattutina sarà dedicata alle letture dei bambini. La chiusura dell'evento, prevista attorno alle 18.30, sarà riservata ad un gruppo di ragazzi stranieri coordinati dalla Cooperativa Sociale Camelot e all'ensemble Khore che offrirà un intervento musicale a tema."

La tematica scelta quest'anno per la 'Maratona' vuole in particolare richiamare l'impegno dei ferraresi Silvano Balboni e Pietro Pinna, che hanno dedicato la loro vita contro la guerra, per l'affermazione della pace e della convivenza attraverso la nonviolenza. Gli stessi nomi di pacifisti che ritroviamo poi protagonisti anche nello spazio espositivo della biblioteca dove, dal 1°agosto, sono state allestite due mostre raccolte sotto il titolo "Nonviolenza in azione: storie ferraresi. Con Silvano Balboni e Pietro Pinna" a cura di Movimento Nonviolento di Ferrara e Istituto di Storia Contemporanea (visitabili gratuitamente fino all'8 settembre negli orari di apertura della biblioteca: martedì-sabato 9-13; martedì-mercoledì-giovedì 15-18,30; lunedì chiuso

La partecipazione alla Maratona (consiste nella lettura ad alta voce per la durata di 4/5 minuti di un brano scelto in biblioteca, a casa o in libreria) è libera e senza limiti di età, ma occorre prenotarsi (0532 - 797414) comunicando autore, titolo e orario scelti. I partecipanti dovranno essere iscritti ad una delle biblioteche del Polo Unificato Ferrarese. L'iscrizione è gratuita, potrà essere effettuata direttamente e consente di fruire dei servizi di tutte le biblioteche del sistema.  

Per chi desideri preparare un intervento, negli ambienti della biblioteca sono disponibili libri, CD, DVD per adulti e ragazzi (narrativa, saggi, poesie, ecc.) sui temi della Pace, del disarmo e della Nonviolenza.

Immagine maratona: è stato scelto un manifesto tra quelli realizzati con i disegni dei bambini - per il concorso 'Un poster per la Pace' in occasione del Weekend della Pace UNESCO 2018 - rielaborati dai ragazzi dell'Istituto Einaudi e gentilmente concessi dal Lions Club Ferrara Estense.

LE MOSTRE: "Nonviolenza in azione: storie ferraresi. Con Silvano Balboni e Pietro Pinna" (in corso alla Bassani):

- 50 anni di Azione nonviolenta
Una copertina per ciascun anno, a partire dal 1964, ripercorre la storia della rivista voluta e fondata da Aldo Capitini della quale Pietro Pinna sempre curò edizione e diffusione e, divenuto direttore responsabile, lo restò fino alla morte.
La rivista, mensile, da qualche anno è divenuta bimestrale con numeri prevalentemente monografici, disponibili anche in versione telematica. Il sito www.azionenonviolenta.it, attraverso articoli e rubriche, ne costituisce una integrazione più attenta all'attualità.
La mostra offre anche una prospettiva particolare, ispirata alla nonviolenza, su mezzo secolo di storia italiana e non solo.

- Senza offesa - Strategie di opposizione nonviolenta
La mostra consiste di cinque totem e presenta fotografie relative ad azioni del Movimento Nonviolento, fondato nel 1962 da Aldo Capitini e Pietro Pinna, all'indomani della prima marcia Perugia Assisi del 1961.
Il primo, con la riproduzione della testa del corteo della Perugia-Assisi 1961 - tra Italo Calvino e Giovanni Arpino, che reggono lo "striscione", il cantautore Fausto Amodei - illustra il significato della mostra.
Poi seguono: "Perugia-Assisi. Le marce della pace" (dal 1978 al 2011), "Obiezione di coscienza. Il gruppo di Azione Nonviolenta", che ricorda l'attività, sotto l'impulso e il coordinamento di Pinna, di un piccolissimo gruppo con l'obiettivo di porre all'attenzione l'obiezione di coscienza e ottenerne il riconoscimento legale, "Antimilitarismo. Le marce. Il 2 giugno e il 4 novembre" documenta alcune delle marce estive condotte in collaborazione con il Partito Radicale dal 1967 al 1976 , "Disarmo War Resisters' International L'impegno continua".

 

Per informazioni: info.bassani@comune.fe.it - tel. 0532 797414 - fax 0532 797417
Tutti sono invitati a leggere o anche al solo piacere dell'ascolto.

 

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: