Comune di Ferrara

lunedì, 22 ottobre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Contributi per morosità incolpevole, bando per scrittori, Piano d'azione per l'abbattimento del rumore, progetto di promozione turistica territoriale

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 3 agosto 2018

Contributi per morosità incolpevole, bando per scrittori, Piano d'azione per l'abbattimento del rumore, progetto di promozione turistica territoriale

03-08-2018 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di venerdì 3 agosto:

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari, assessore Chiara Sapigni:

Interventi a sostegno delle famiglie in affitto: fondo morosità incolpevole
(Nota a cura del Servizio Patrimonio del Comune di Ferrara)

E' stata approvata dalla Giunta comunale la delibera con cui è stata estesa anche agli inquilini erp la linea di finanziamento destinata a sostenere i nuclei in difficoltà nel pagamento del canone di locazione per la situazione di morosità incolpevole in cui versano, ovvero una situazione di impossibilità al pagamento del canone, legata alla perdita o alla consistente  riduzione  della capacità reddituale.
Tali condizioni sono dovute, ad esempio:
-  a perdita del lavoro per licenziamento;
-  ad accordi  aziendali o sindacali con consistente riduzione dell'orario di lavoro;
-  a cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale;
-  a mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici;
-  a cessazione di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente;
-  a malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell'impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali.
La decisione di consentire anche agli inquilini erp di accedere alla misura è stata presa dal Comune di Ferrara, sentita anche la Regione Emilia Romagna, per evitare di creare un'ingiustificata disparità di trattamento tra soggetti che versino in identica situazione di morosità incolpevole a prescindere dal tipo di alloggio di cui sono conduttori (erp o non erp).
I fondi destinati alla morosità incolpevole ammontano per il Comune di Ferrara a 466.000 euro.
Si tratta di fondi statali che anno per  anno sono finanziati con Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (ai sensi dell'art. 6 comma 5 del D.L.102/2013 convertito nella L. 124/2013); le Regioni provvedono quindi al riparto delle risorse tra i propri Comuni.
I contributi concedibili possono essere:
a) fino a un massimo di 8.000 euro  per  sanare  la  morosità incolpevole accertata dal Comune,  qualora il periodo residuo del contratto in essere non sia inferiore a due anni, con contestuale rinuncia all'esecuzione del provvedimento di rilascio dell'immobile;
b) fino a un massimo di 6.000 euro per ristorare la proprietà dei canoni corrispondenti alle mensilità di differimento qualora il proprietario dell'immobile consenta il differimento  dell'esecuzione del provvedimento di rilascio dell'immobile per il tempo necessario a trovare  un'adeguata soluzione abitativa all'inquilino moroso incolpevole;
c) assicurare il versamento di un deposito cauzionale per stipulare un nuovo contratto di locazione;
d) assicurare il versamento di un numero di mensilità relative a un nuovo contratto da sottoscrivere (per lo stesso alloggio o per un altro)  a  canone  concordato  fino  alla capienza del contributo massimo complessivamente concedibile di 12.000 euro.
Per accedere ai contributi è comunque necessario essere destinatari di uno di questi provvedimenti:

- una citazione per la convalida di sfratto ai sensi del Codice Procedura Civile, anche se la convalida non è ancora intervenuta;
- un Decreto Giudiziale adottato ai sensi dell'art. 32 del RD 1165/1938 (Decreto emesso senza contraddittorio con l'inquilino, previo ricorso di Acer, con cui si ingiunge il pagamento del canone; in caso di mancato pagamento, Acer può procedere con lo sfratto in quanto il decreto è un titolo esecutivo);
- un atto di decadenza (adottato ai sensi dell'art. 30 della L.R. 24/2001 s.m.i.).
Chi fosse interessato a questa misura può rivolgersi ad Acer Ferrara che per conto del Comune gestisce questi fondi: Acer Ferrara - Servizio Finanziario - Agenzia per la casa/Commerciale tel. 0532 230335; 331 6139519.

 

Assessorato all'Ambiente, Lavoro, Attività Produttive, Sviluppo Territoriale, Personale, assessore Caterina Ferri:

Scambio culturale con l'Assia: un bando per selezionare lo scrittore ferrarese che a dicembre soggiornerà a Wiesbaden
Sarà selezionato tramite un bando di concorso indetto dall'Amministrazione comunale lo scrittore ferrarese che parteciperà allo scambio culturale di quest'anno tra Ferrara e la regione tedesca dell'Assia per la promozione della letteratura contemporanea.
L'iniziativa è stata lanciata nel 2010 dal Consiglio per la Letteratura dell'Assia, con sede a Wiesbaden, e ha già consentito negli ultimi anni a diversi scrittori ferraresi di trascorrere soggiorni di studio di quattro settimane a Villa Clementine, 'casa della letteratura' a Wiesbaden, dove quasi quotidianamente si svolgono iniziative culturali, reading e presentazioni. Mentre Ferrara ha offerto ospitalità a diversi scrittori emergenti tedeschi.
Il bando approvato oggi dalla Giunta per la selezione del partecipante al soggiorno previsto per il prossimo dicembre è riservato a scrittori emergenti di età non superiore a 50 anni, residenti a Ferrara, che abbiano all'attivo almeno una pubblicazione e una buona conoscenza della lingua inglese o tedesca. La selezione verrà effettuata sulla base della valutazione dei curricula presentati e di un colloquio motivazionale, e sarà curata da una Commissione costituita da un rappresentante dell'Associazione 'Ferrara Off', che negli ultimi anni ha supportato l'Amministrazione Comunale nell'organizzazione della residenza a Ferrara; un rappresentante del Servizio Giovani, Relazioni Internazionali e Progettazione Europea; e un esperto di letteratura contemporanea.
La copertura delle spese di soggiorno sarà curata dal Consiglio per la Letteratura dell'Assia che garantirà anche un pocket money di 1000 euro per le spese di vitto e mantenimento durante la residenza.

Rumore ambientale: adottato il Piano d'azione per Ferrara
(Nota a cura del Servizio Ambiente del Comune di Ferrara)

La Giunta comunale ha oggi adottato il Piano d'azione per l'abbattimento del rumore ambientale a Ferrara, ai sensi del D.Lgs. 19/08/2005 n. 194 recante "Attuazione della Direttiva 2002/49/CE relativa alla determinazione del rumore ambientale".
Il Decreto Legislativo 194/05 prevede infatti l'obbligo, da parte degli enti gestori degli assi stradali e ferroviari principali, degli aeroporti principali e degli agglomerati urbani con più di 250.000 abitanti e con più di 100.000 abitanti, con tempistiche differenti, di elaborare il Piano d'Azione per l'abbattimento del rumore ambientale in recepimento alla Direttiva Europea 2002/49/CE.
Il Piano adottato è stato redatto a partire dai risultati della mappatura acustica strategica dell'agglomerato di Ferrara approvata con delibera di Giunta comunale il 21 giugno 2016.
Nel Piano sono state individuate le mappe di conflitto con l'indicazione delle aree di criticità e la relativa definizione delle priorità di intervento. Sono state altresì individuate le linee di indirizzo per gli interventi, con una disamina anche degli interventi previsti dai vigenti strumenti di pianificazione nel Comune di Ferrara.
Sono stati inoltre considerati gli interventi infrastrutturali previsti dagli altri Enti che gestiscono le principali infrastrutture il cui esercizio impatta sull'agglomerato del Comune di Ferrara.
Gli elaborati del Piano adottato verranno pubblicati sul sito web del Comune di Ferrara alla pagina: http://servizi.comune.fe.it/7187/area-tecnica
Entro quarantacinque giorni dalla pubblicazione, chiunque potrà presentare osservazioni, pareri e memorie in forma scritta, di cui verrà dato atto e tenuto conto ai fini dell'approvazione finale del Piano d'Azione. I pareri potranno essere inviati in modalità telematica, con una mail alla casella PEC del Servizio Ambiente: servizioambiente@cert.comune.fe.it; oppure con una lettera cartacea a: Servizio Ambiente del Comune di Ferrara via Marconi n. 39, 44123 Ferrara.

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani, Cooperazione Internazionale - Politiche per la pace, vicesindaco Massimo Maisto:

Collaborazione con la Fondazione Ferrara Arte per la realizzazione delle prossime mostre a Palazzo dei Diamanti
Si preannuncia ricca di iniziative di richiamo la prossima stagione espositiva del Palazzo dei Diamanti. Oltre alle mostre "Courbet e la natura" (22 settembre 2018 - 6 gennaio 2019) e "Boldini e la moda" (16 febbraio - 2 giugno 2019) la Fondazione Ferrara Arte intende infatti realizzare anche una rassegna di arte contemporanea dal titolo "Offside", che avrà luogo in una sala contigua al percorso di mostra recentemente riqualificato e nella quale verranno esposte opere di artisti viventi in dialogo e in rapporto con l'opera di Courbet e Boldini.
Per la realizzazione di tutte le iniziative l'Amministrazione Comunale non farà mancare, come confermato oggi dalla Giunta, la propria collaborazione a Ferrara Arte, oltre che con la disponibilità degli spazi di Palazzo dei Diamanti, anche con il supporto del personale e delle strutture e attrezzature del Servizio Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea.

Ferrara e Comacchio unite per un progetto di promozione turistica congiunta del territorio
Punta a valorizzare la connessione tra arte, mare e natura il progetto di promozione turistica  dell'area di Ferrara, Comacchio e Delta del Po a cui il Comune di Ferrara ha dato oggi la propria adesione ufficiale con il via libera della Giunta. Il progetto, con capofila Comacchio, ha per titolo 'Vacanze natura e cultura 2018' ed è frutto di una collaborazione tra pubblico e privato. Prevede un'articolazione triennale e contiene "azioni di promozione e commercializzazione dei principali prodotti turistici della provincia di Ferrara: le città d'arte, il turismo balneare ed il turismo naturalistico, che nel corso degli anni si sono consolidati e rappresentano la base fondamentale per le attività di valorizzazione turistica e culturale del territorio provinciale".
Il Comune di Ferrara contribuirà in particolare alla realizzazione del progetto con uno stanziamento di di 35mila euro iva inclusa a favore di APT Servizi srl, società in house della Regione, a parziale copertura delle spese per le previste attività di promozione online e web marketing, comprendenti, fra l'altro, un 'publiredazionale' sulla rivista mensile di turismo 'Dove', uno 'speciale' di Ansa.it e attività di comunicazione sui principali social network.
Il rapporto di cooperazione tra APT Servizi e il Comune di Ferrara sarà regolato da una specifica convenzione approvata sempre oggi dalla Giunta.

 

Assessorato ai Lavori Pubblici e Mobilità, Sicurezza Urbana, Protezione civile, assessore Aldo Modonesi:

Per il sottopassaggio di via Indipendenza interventi urgenti di consolidamento
Ammonta a circa 20mila euro la spesa prevista per i lavori affidati con urgenza, nei giorni scorsi, dal Comune di Ferrara a una ditta specializzata, per il consolidamento della struttura in cemento armato del sottopassaggio di via Indipendenza a Ferrara.

Accordo per la riqualificazione di via Borgoricco
La Giunta comunale ha approvato la convenzione che disciplina i rapporti tra il Comune di Ferrara e la società Ivi Srl, circa le modalità di esecuzione dei lavori di riqualificazione di via Borgoricco a Ferrara (opera di urbanizzazione di interesse generale prevista dall'accordo Poc) a carico della società stessa. Quest'ultima è attualmente impegnata nella realizzazione di un parcheggio multipiano nella stessa via.

 

Assessorato al Commercio, Semplificazione Amministrativa, Servizi Informatici, Patrimonio, assessore Roberto Serra

Immobile comunale in concessione alla Croce Rossa come magazzino
Avrà una durata di sei anni la concessione, da parte del Comune di Ferrara all'Associazione Croce Rossa Italiana, Comitato di Ferrara, di un immobile (stand n.6) all'interno dell'ex Mof di via Trenti a Ferrara, da utilizzare come magazzino, al canone annuo abbattuto di 1.412 euro.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818