Comune di Ferrara

mercoledì, 26 settembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Esercitazione di Protezione Civile con simulazione di incidente nel Polo chimico di Ferrara

PREFETTURA DI FERRARA - Venerdì 7 settembre 2018 alle 12.30 conferenza stampa per illustrare gli esiti - AGGIORNAMENTO

Esercitazione di Protezione Civile con simulazione di incidente nel Polo chimico di Ferrara

07-09-2018 / Giorno per giorno

AGGIORNAMENTO DEL 7 SETTEMBRE 2018 - A Ferrara una esercitazione "per posti di comando" con perdita di ammoniaca da impianto industriale del Polo Chimico.

Disposta dal Prefetto di Ferrara Michele Campanaro, nella giornata odierna si è svolta una esercitazione di protezione civile "per posti di comando", che ha simulato uno scenario incidentale all'interno dello stabilimento "YARA spa" del c.d. Polo Chimico della Città di Ferrara. L'obiettivo è stato quello di testare il Piano di Emergenza Esterno per le industrie a rischio chimico rilevante (PEE) e, in particolare, il grado di efficacia delle comunicazioni interistituzionali e verso i mass media.

Coinvolte, nella simulazione, tutte le componenti del sistema di Protezione Civile: il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, le Forze dell'Ordine territoriali, IFM, Società consortile che cura i profili di safety all'interno del Polo Chimico ferrarese, la Regione Emilia-Romagna, il Comune di Ferrara, l'Azienda USL, il 118, l'Arpae, i gestori della rete stradale ed autostradale limitrofa al luogo dell'incidente, il Volontariato di Protezione Civile.

L'esercitazione è iniziata alle ore 9,00 di oggi, con la segnalazione della perdita di ammoniaca liquida da una linea di alimentazione rampe dello stabilimento "YARA spa", con esposizione al rischio chimico di tutti gli stabilimenti ricadenti nel c.d. Polo Chimico e delle zone limitrofe esterne allo stesso polo industriale, per un raggio di circa 300 metri.

Sono state testate le procedure di convocazione del Centro Coordinamento Soccorsi (C.C.S.) presso la Sala Operativa di Protezione Civile della Prefettura e del Centro Operativo Comunale (C.O.C.) presso il Comune di Ferrara, ai fini dell'attivazione delle azioni necessarie per il soccorso alla popolazione e la tutela ambientale.

Cessato alle 12,30 l'allarme, un primo debriefing è servito a tutti gli attori seduti attorno al tavolo del C.C.S. per una valutazione a caldo dei risultati dell'esercitazione.

"E'stata un'utile occasione - ha sottolineato il Prefetto - per sperimentare il Piano di Emergenza Esterna di uno degli stabilimenti a rischio di incidente rilevante presenti in questa Provincia. Soprattutto, ci ha offerto importanti spunti per procedere al riesame ed all'aggiornamento delle nostre pianificazioni, come richiesto dal decreto legislativo 26 giugno 2015, n.105, che recepisce le direttive europee in materia di industri a rischio, la c.d. Seveso III".

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

Da Cronacacomune del 6-9-18 - Con l'obiettivo di testare le pianificazioni emergenziali territoriali e, in particolare, il grado di efficacia delle comunicazioni interistituzionali, venerdì 7 settembre 2018 avrà luogo un'esercitazione di protezione civile "per posti di comando", cioè con simulazione di uno scenario incidentale senza coinvolgimento diretto della popolazione e con attivazione della "cabina di regia" presso la Sala Operativa di Protezione Civile della Prefettura, in presenza di tutti gli attori istituzionali e non, a vario titolo coinvolti nella gestione dell'emergenza.

L'evento simulato riguarderà una perdita di ammoniaca liquida da una linea di alimentazione rampe dello stabilimento di YARA spa all'interno del di Ferrara. Verranno testate le procedure di convocazione del Centro Coordinamento Soccorsi (CCS) presso la Prefettura e del Centro Operativo Comunale (COC) presso il Comune di Ferrara, ai fini dell'attivazione delle azioni necessarie per il soccorso alla popolazione e la tutela ambientale.

L'esercitazione scatterà con la simulazione di telefonate, da parte di cittadini allarmati, ai numeri di emergenza e con la comunicazione che l'IFM, soggetto incaricato della sicurezza all'interno del Polo Chimico, inoltrerà alle Autorità competenti per l'attivazione del Piano di Emergenza Esterna (PEE) relativo alle industrie a rischio rilevante.

Trattandosi di esercitazione "per posti di comando", non verranno attivate le sirene di allarme previste per le emergenze di questo genere.

A fine esercitazione, è prevista, alle ore 12,30, nella Sala Operativa della Prefettura, una conferenza stampa

 

Comunicazione a cura della Prefettura di Ferrara

Immagini scaricabili: