Comune di Ferrara

domenica, 21 aprile 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > I tesori del Museo della Cattedrale più belli e meglio fruibili con nuove luci e rinnovati allestimenti

MUSEO DELLA CATTEDRALE - Da lunedì 15 ottobre ciclo di incontri su Jacopo della Quercia. Intervento presentato da sindaco Tagliani e ass. Modonesi e Maisto

I tesori del Museo della Cattedrale più belli e meglio fruibili con nuove luci e rinnovati allestimenti

02-10-2018 / Giorno per giorno

Si è svolta (martedì 2 ottobre) nella sede del Museo della Cattedrale in via San Romano a Ferrara, la conferenza stampa di presentazione del nuovo impianto di illuminazione e del rinnovato allestimento della sala Codici del Museo della Cattedrale. Per illustrare l'intervento che consente una migliore fruizione del patrimonio custodito un rinnovato percorso espositivo sono intervenuti il sindaco Tiziano Tagliani - membro del Consiglio di Gestione del Museo, gli assessori alla Cultura Massimo Maisto e ai Lavori Pubblici, Mobilità e Patrimonio Aldo Modonesi, Mons. Danillo Bisarello presidente del Consiglio di Gestione del Museo, Natascia Frasson dirigente Servizio Beni Monumentali - Centro Storico, Giovanni Lenzerini direttore del Museo, Francesco Mascellani direzione operativa nuovo sistema illuminazione sala Codici e Giovanni Sassu Conservatore del Museo della Cattedrale.

Nuova luce al Museo della Cattedrale - La Sala Codici del museo ferrarese come non l'avete mai vista

Nel 2019 il Museo della Cattedrale si appresta a festeggiare un doppio compleanno: i 90 anni dalla sua creazione (febbraio 1929) e i 20 anni dalla stipula nella nuova convenzione tra Comune di Ferrara e Capitolo della Cattedrale (dicembre 1999) che ha determinato lo spostamento del Museo dalla sede storica, sopra il nartece del Duomo, all'ex chiesa di San Romano.

L'istituzione arriva a questa duplice ricorrenza rigenerando, grazie agli sforzi del Comune di Ferrara, una delle aree espositive più importanti: la cosiddetta Sala Codici, l'ambiente dal quale prende avvio il percorso di visita.

Caratterizzato fino a poco tempo fa da una neutra illuminazione ambientale a neon, la sala si presenta ora completamente rinnovata da un più immersivo e coinvolgente sistema luministico basato su faretti a led. Rinunciando completamente all'illuminazione diffusa, la luce è ora indirizzata e dosata sulle opere esposte a parete, esaltando le forme e la leggibilità delle splendide sculture medievali e moderne nonché dei disegni sei e settecenteschi per il completamento del Campanile, agevolandone la lettura e il godimento come mai prima d'ora. Contestualmente, i colori delle sontuose pagine dei Libri Corali miniati da Guglielmo Giraldi, Martino da Modena e dall'Argenta, tra le più alte testimonianze dell'Officina ferrarese, tornano a risplendere grazie alla nuova luce di cui sono state dotate le teche espositive.

L'adozione di questo nuovo sistema di illuminazione ha inoltre consigliato di intervenire anche sulla tinta delle pareti: non più il "solito" bianco, bensì una tonalità di grigio che consente ora alle opere di stagliarsi dal fondo e accogliere i fasci di luce indirizzati su di esse. Una piccola rivoluzione che contribuisce a rendere l'esperienza di visita decisamente più appagante ed emotivamente coinvolgente, riscattando i manufatti esposti in questa porzione del Museo e restituendo lo status di bene prezioso che compete loro.

L'intervento è stato finanziato e realizzato dal Servizio Beni Monumentali e Centro Storico, Settore Opere Pubbliche e Mobilità del Comune di Ferrara (si veda scheda informativa) con la consulenza e la direzione operativa dei puntamenti di Francesco Mascellani, al quale si deve, in collaborazione con la Direzione e il Consiglio di Gestione del Museo, lo studio preliminare dell'intera operazione.

Ma non si tratta delle uniche novità in arrivo per il Museo della Cattedrale. Mentre l'attività di restyling della Sala Codici proseguirà con alcuni ritocchi di carattere funzionale, ad ottobre tornerà a Palazzo Bonacossi l'apprezzato ciclo di conferenze Anatomia di un capolavoro. Storia, stile e iconografia nelle opere del Museo della Cattedrale, quest'anno dedicato a Jacopo della Quercia e la Madonna della melagrana con relatori di fama internazionale come gli storici dell'arte Laura Cavazzini e Aldo Galli.

A dicembre, invece, è previsto il lancio dello spazio web dedicato al Museo della Cattedrale sulla prestigiosa piattaforma Google Arts & Culture, nonché la messa online, sul sito web istituzionale, di un database che consentirà agli studiosi di apprendere informazioni sui capolavori custoditi in via San Romano.

Questo per il 2018, mentre per l'anno prossimo il Museo è già all'opera per festeggiare il suo doppio compleanno in modo adeguato e all'insegna del rinnovamento di uno degli spazi museali più importanti d'Italia.

IV Edizione - Anatomia di un capolavoro
Storia, stile e iconografia nelle opere del Museo della Cattedrale
I capolavori del Museo della Cattedrale raccontati a più voci e da diversi punti di vista

"Jacopo della Quercia e la Madonna della melagrana"
Sede incontri: Palazzo Bonacossi, via Cisterna del Follo 5 - Ferrara
Introducono: Francesca Cappelletti e Giovanni Sassu

- lunedì 15 ottobre, ore 17.30 Aldo Galli, "La scultura a Ferrara ai tempi di Nicolò III e di
Lionello d'Este: un crocevia";
- lunedì  22 ottobre, ore 17.30 Laura Cavazzini, "La Madonna della melagrana e Jacopo della Quercia";
- lunedì 29 ottobre, ore 17.30 Fabio Bevilacqua, "Come si scolpiva un capolavoro: la tecnica di Jacopo"

MUSEO DELLA CATTEDRALE DI FERRARA - COMUNE DI FERRARA
Informazioni: www.comune.fe.it/museocattedrale, tel. 0532 244949, diamanti@comune.fe.it

SCHEDA INFORMATIVA INTERVENTO (a cura dell'Assessorato ai Lavori Pubblici, Mobilità e Patrimonio - Assessore Aldo Modonesi)

Titolo del progetto: Ferrara - Museo della Cattedrale - Progetto relativo alle Migliorie all'Impianto Illuminotecnico della Sala Codici

Responsabile del Procedimento in fase di progettazione: Ing. Luca Capozzi

Responsabile del Procedimento in fase di esecuzione: Arch. Natascia Frasson

Servizio Beni Monumentali e Centro Storico - Settore Opere Pubbliche e Mobilità

Localizzazione: Via San Romano - Ferrara
Dati contratto: Determinazione n. DD- 2017-2013 esecutiva dal 21/09/2017; Protocollo Generale n. PG-2017-111008 del 21/09/2017.
Stato dei lavori: Lavori illuminotecnici terminati il 22/12/2017
Finanziamento: Totale lavori: € 21.884,82 + iva 22%
Importo complessivo dell'opera: € 35.000,00
Tipologia del finanziamento: finanziamento comunale € 35.000,00
Referenti per il progetto ed assistenti al RUP
PROGETTO Ing Luca Capozzi e Arch. Natascia Frasson - Assistente: P.I Damiano Varzella
DIREZIONE LAVORI: Arch. Natascia Frasson, Ing. Francesco Mascellani (D.O. per aspetti illuminotecnici), Dott. Giovanni Sassu (D.O. per aspetti museografici e conservativi)
Assistente: Geom. Alessandro Checchi
IMPRESA ESECUTRICE: AL.TA di Alessandro Taddia - Ferrara

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: