Comune di Ferrara

martedì, 18 dicembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > In riferimento ai provvedimenti Liberiamo l'Aria e le imprese commerciali

MOBILITA' COMMERCIO E AMBIENTE - Nota del 2 ottobre 2018

In riferimento ai provvedimenti Liberiamo l'Aria e le imprese commerciali

02-10-2018 / Giorno per giorno

In in riferimento alla nota diffusa da Ascom Ferrara sui provvedimenti regionali "Liberiamo l'Aria" di limitazione del traffico a tutela della salute dei cittadini, va sottolineato che il 14 settembre 2018, nella sala Zanotti della residenza municipale, si è svolta una riunione alla quale erano invitate tutte le associazioni di categoria, tra cui anche Confesercenti e Confcommercio (che non ha partecipato fisicamente all'incontro, ma i cui funzionari sono stati ragguagliati dei contenuti dello stesso), nella quale sono state spiegate le misure antismog 2018-2019.
Tra queste misure è stato indicato in maniera chiara che l'unica modifica dell'ordinanza sarebbe stata quella di adeguare l'ordinanza alle direttive regionali per quanto riguarda la limitazione ai diesel Euro 4, ma nessuna osservazione è stata sollevata in quella sede. E' stato detto anche che l'impianto dell'ordinanza sarebbe stato quello dello scorso anno, sia per quanto riguarda i canali corridoi sia per le deroghe relative ai mezzi commerciali e a quelli degli artigiani.

Nella stessa riunione sono state anche indicate le date delle domeniche ecologiche in modo da capire se vi erano dei motivi ostativi da parte delle associazioni, o proposte alternative rispetto a quelle previste dal calendario regionale.
La pratica di convocare le associazioni di categoria interessate dai provvedimenti prima dell'emanazione dell'ordinanza è ormai consolidata negli anni e ha proprio la funzione di raccogliere in anticipo le eventuali osservazioni.
Il Comune di Ferrara, al pari degli altri Comuni previsti dalla legge, deve applicare le disposizioni nazionali e regionali e quindi non può decidere in autonomia di far slittare il periodo di vigenza di un provvedimento previsto negli strumenti sovraordinati.
Appare comunque evidente che dal 14 settembre 2018, giorno della riunione, e l'1 ottobre, giorno dell'entrata in vigore, sono trascorsi 15 giorni nei quali nessuna osservazione o proposta di modifica ufficiale dell'ordinanza è giunta agli uffici comunali.

Si ribadisce  che i limiti territoriali del provvedimento, come i precedenti, sono il centro abitato di Ferrara ad eccezioni di alcuni itinerari stradali per raggiungere le maggiori aree di parcheggio; inoltre per le categorie commerciali valgono specifiche deroghe già previste negli anni scorsi e dettagliate nell'Ordinanza dell'1 ottobre 2018 (pagine 6 e 7 Ordinanza del Sindaco allegata).

Aldo Modonesi, ass. comunale alla Mobilità e Lavori Pubblici

Caterina Ferri, ass. comunale Ambiente, Lavoro e Attività produttive 

Roberto Serra, ass. comunale Commercio

Links:

Allegati scaricabili: