Comune di Ferrara

giovedì, 15 novembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Cofinanziamento di Comune e Regione per migliorare l'accessibilità degli immobili erp; nuovo accordo per la diffusione dell'opera shakespeariana

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 16 ottobre 2018

Cofinanziamento di Comune e Regione per migliorare l'accessibilità degli immobili erp; nuovo accordo per la diffusione dell'opera shakespeariana

16-10-2018 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 16 ottobre:

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari, assessore Chiara Sapigni:

Da Regione e Comune fondi per l'installazione di ascensori in una serie di immobili di edilizia pubblica
Sarà affidato ad Acer, tramite una convenzione approvata oggi dalla Giunta, il mandato ad agire per conto del Comune come soggetto attuatore degli interventi cofinanziati dalla Regione per il miglioramento dell'accessibilità di una serie di alloggi di edilizia pubblica (Erp) di Ferrara.
In base al riparto dei fondi regionali del 'Programma per il miglioramento dell'accessibilità, fruibilità e usabilità degli edifici e alloggi pubblici', al Comune di Ferrara sono stati infatti assegnati, per l'anno 2018, 192.100 euro per la realizzazione, con un cofinanziamento comunale di 48mila euro, degli ascensori nei fabbricati Erp di via Medini, via Scalabrini e via Ripagrande. Ulteriori 270mila euro di contributi regionali saranno invece destinati alla realizzazione, nel 2019, degli  ascensori dei fabbricati Erp di piazzale San Giovanni, corso Porta Mare, via Argante, e via dell'Industria, con un cofinanziamento comunale di 67.500 euro.
Al riguardo l'assessore Chiara Sapigni sottolinea "lo sforzo compiuto dall'Amministrazione comunale nel reperire, in corso d'anno e con le note difficoltà di questa fase economica, le risorse - 115.500 euro in totale - necessarie a integrare lo stanziamento regionale. Il tutto con l'intento di migliorare le condizioni di accessibilità e vivibilità di diverse decine di alloggi - circa 120 in totale nei due anni - del patrimonio comunale erp".

Sostegno al laboratorio di Comunicazione aumentativa alternativa
Sarà finanziata con una parte della quota del Fondo regionale per la non autosufficienza assegnata, per il 2018, al Comune di Ferrara l'erogazione di 4mila euro che sarà destinata alla Cooperativa sociale integrazione lavoro di Ferrara, per la prosecuzione del progetto del laboratorio di Comunicazione aumentativa alternativa (Caa). Il progetto si rivolge a persone con disabilità che, affiancate da tutor, hanno la possibilità di sperimentare l'utilizzo di ausili e software mirati a facilitare l'accesso alla comunicazione e l'esecuzione di diverse attività. Nel corso del 2018 le attività legate al laboratorio si sono concentrate principalmente sullo studio e la realizzazione di una 'mappatura in Caa' dell'area 'la Zanetta' di Baura, che comprende una casa famiglia per persone adulte con disabilità cognitive e il centro socio occupazionale il 'Fienile'che si rivolge a persone con disabilità e in situazione di disagio sociale del territorio ferrarese.

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani, Cooperazione Internazionale - Politiche per la pace, vicesindaco Massimo Maisto:

Nuovo impulso al progetto 'Shakespeare. Dal testo alla scena'
Punta a proseguire la diffusione della conoscenza delle opere shakespeariane, attraverso attività che vedono come protagonisti gli studenti, il progetto 'Shakespeare. Dal testo alla scena' al centro di una convenzione che sarà sottoscritta dal Comune di Ferrara assieme a una decina di altre istituzioni culturali e scolastiche ferraresi. Il nuovo accordo, approvato oggi dalla Giunta, intende in particolare riprendere le attività svolte dal 1991 al 2016 dal Centro Shakespeariano gestito da Comune e Università di Ferrara. Oltre a questi ultimi la nuova convenzione, con durata fino al 30 giugno 2021, vedrà la partecipazione della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, del Conservatorio Statale di Musica "G. Frescobaldi" di Ferrara, dell'Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara, dei licei "L. Ariosto" e "A. Roiti", degli istituti scolastici "G. Carducci", "G.B. Aleotti", "Rita Levi Montalcini" (di Argenta) e "Guido Monaco" (di Codigoro), tutti impegnati nel favorire "la più ampia diffusione degli studi, delle ricerche e delle attività volte a valorizzare il teatro shakespeariano, quale mezzo per indurre alla riflessione sulle grandi tematiche riguardanti i comportamenti e i sentimenti umani, presenti universalmente in ogni periodo storico".
In questo ambito il Comune si impegnerà, in particolare, a svolgere il compito di coordinamento e segreteria organizzativa del progetto, mentre l'Università garantirà l'attività di un proprio docente di Letteratura Inglese che, come responsabile culturale del progetto, selezionerà, ogni anno, entro il mese di maggio, l'opera teatrale shakespeariana da proporre agli studenti quale oggetto degli studi e delle sperimentazioni al centro della realizzazione teatrale prevista alla fine dell'anno scolastico successivo. La Fondazione Teatro Comunale metterà a disposizione degli insegnanti il materiale della propria biblioteca/archivio e collaborerà alla realizzazione di convegni specialistici, mentre le scuole si impegneranno a partecipare ogni anno al progetto con almeno una classe.

In via di rinnovo la convenzione per la gestione del Maf
Sarà rinnovata anche per gli anni 2019 e 2020 la convenzione tra il Comune di Ferrara e l'associazione di promozione sociale Mondo agricolo ferrarese (Maf) per la gestione del Centro di documentazione di San Bartolomeo in Bosco. L'Associazione, a fronte di un contributo comunale annuo di 25.100 euro, si impegna a mantenere a disposizione del pubblico, con ingresso gratuito, la raccolta del "Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese" che comprende la più ampia collezione di strumenti, attrezzi e materiali relativi alle attività contadine dell'area ferrarese e tra le più ricche a livello regionale e nazionale. L'associazione si impegna, inoltre, a continuare a ospitare nei locali del Centro una serie di beni di proprietà comunale (tra cui il fondo bibliografico 'Minerbi', la collezione 'Ex Orio Sarti' e raccolte di burattini), oltre che a valorizzare il patrimonio e la frequentazione del Centro attraverso iniziative culturali e l'allestimento di mostre temporanee di carattere storico-etnografico, a beneficio anche dell'attività di studio svolta dal Centro Etnografico del Comune di Ferrara.

Confermate anche per il 2019 le attuali tariffe dell'ostello comunale
Resteranno invariate anche per il prossimo anno, come ratificato oggi dalla Giunta, le tariffe in vigore nel 2018 per i soggiorni all'ostello comunale per la gioventù di corso Biagio Rossetti, a Ferrara.

 

Assessorato al Commercio, Semplificazione Amministrativa, Servizi Informatici, Patrimonio, assessore Roberto Serra

Supporto all'organizzazione dell'edizione 2018 di 'Autunno ducale nelle Terre Estensi'
E' in programma in città per il 27 e 28 ottobre prossimi la manifestazione 'Autunno ducale nelle Terre Estensi' per la quale il Comune di Ferrara garantirà alla Pro loco Ferrara il proprio supporto organizzativo e logistico. L'evento proporrà, nelle principali piazze del centro storico, una mostra mercato di prodotti enogastronomici autunnali tipici del territorio, di varietà tradizionali di frutti, fiori e ortaggi stagionali, oltre a conferenze e laboratori che offriranno occasioni di confronto tra operatori, associazioni, istituzioni e scuole.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

Immagini scaricabili:

casa acer viaMedini2.jpg