Comune di Ferrara

domenica, 18 agosto 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Sull'invito del Gruppo Anti Discriminazione a stringere un patto di gemellaggio con il Comune di Riace

Sull'invito del Gruppo Anti Discriminazione a stringere un patto di gemellaggio con il Comune di Riace

26-10-2018 / Punti di vista

Tiziano Tagliani *

Cari Cittadini,

ho letto con attenzione la proposta di "prendere Mimmo e Riace a casa nostra", giunta con lettera aperta a firma del Gruppo Anti Discriminazioni e diffusa dalle pagine del Carlino, così come ho seguito la pronta adesione ad essa da parte di diverse organizzazioni della vita politica e civile di Ferrara.
Da tempo l'Amministrazione ha deciso di non stringere più patti di gemellaggio con altri Comuni italiani. Circostanze come queste, però, impongono l'eccezione: Viviamo tempi difficili, segnati dal riemergere di egoismi e rancori, e dallo smarrimento di valori condivisi. Per questo è giusto non rimanere indifferenti o rassegnati ed assumere iniziative che testimoniano un'Idea diversa di società, solidale e inclusiva.
È dunque d'accordo con la Giunta che rispondo affermativamente all'invito di GAD (Gruppo Anti Discrimazione): sarà nostra cura, da subito, avviare la procedura che porti alla stipula di questo gemellaggio tra Ferrara e Riace, per una politica che abbia il coraggio di proporre soluzioni reali e giuste e uno sguardo aperto al futuro.

* Sindaco di Ferrara

Testo diffuso dalla Portavoce del Sindaco