Comune di Ferrara

giovedì, 15 novembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Prosegue l'opera del 'Volontariato accogliente', l'Urban center ospita la 'Scuola di riuso', il Comune sostiene uno studio sulla salute dei minori ferraresi

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 30 ottobre 2018

Prosegue l'opera del 'Volontariato accogliente', l'Urban center ospita la 'Scuola di riuso', il Comune sostiene uno studio sulla salute dei minori ferraresi

30-10-2018 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 30 ottobre:

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari, assessore Chiara Sapigni:

Un nuovo accordo per potenziare il Volontariato accogliente
Punta a rafforzare e migliorare il coordinamento fra Istituzioni, Servizi e volontari alla base del 'Volontariato accogliente' il nuovo accordo, della durata di un anno, che è stato approvato oggi dalla Giunta e che sarà sottoscritto dal Centro per le Famiglie del Comune di Ferrara, dall'Istituzione comunale dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie, da Agire Sociale, dall'Asp - Centro Servizi alla Persona e dal Csii - Centro Servizi Integrati per l'immigrazione.
Partito nel gennaio 2011 il Volontariato accogliente, ha visto in questi sette anni il coinvolgimento di 126 cittadini volontari, attivi anche su diversi progetti nel corso degli anni, con il coordinamento di Agire sociale e il supporto di professionisti e istituzioni.
Rispetto al periodo iniziale dell'operazione, in cui i progetti di volontariato accogliente avevano come oggetto prevalente l'accudimento e l'accompagnamento di minori per motivi di incompatibilità del lavoro del genitore (in genere unico o con numerosi figli), negli ultimi anni sono state accolte richieste sempre più complesse per far fronte a situazioni di forte criticità e di coinvolgimento di diversi ambiti di vita dei componenti dei nuclei famigliari, che richiedono il coordinamento di diversi attori per l'adozione di risposte efficaci.
Per questo, gli obiettivi del nuovo accordo sono: facilitare la conoscenza e il confronto diretto tra professionisti, operatori e volontari impegnati nell'aiuto a nuclei o famiglie in situazioni di fragilità, in particolare se intervengono nella medesima situazione, partendo dalla centralità e dal protagonismo della persona richiedente aiuto; sostenere il continuo aggiornamento di operatori e volontari relativamente ai servizi e alle attività di aiuto alle persone nei diversi contesti e in presenza di specifici elementi; sostenere le persone, in particolare se straniere o con scarse capacità di comunicazione e relazione, nell'incontro e confronto con enti e servizi del territorio; e condividere e rendere operative le modalità di presa in carico delle persone che si rivolgono ai diversi servizi o al volontariato, attraverso i servizi o i progetti più consoni alle diverse situazioni.

'Patto per Ferrara': premi alle imprese che assumono persone svantaggiate
Ammonta a 7mila euro la somma dei premi di riconoscimento che il Comune di Ferrara assegnerà alle tre aziende del territorio che nel 2017 hanno effettuato interventi di formazione, avviamento e inserimento al lavoro di persone svantaggiate, nell'ambito del progetto 'Patto per Ferrara: dall'accoglienza all'autonomia'. Si tratta delle attività: Residenza Caterina s.r.l. (alla quale andranno 2mila euro) che opera nel settore servizi di assistenza sociale e residenziale e che, dopo un periodo di sperimentazione di 3 mesi, ha assunto una persona con contratto a tempo determinato per 16 mesi; Coop.va Sociale Le Pagine a r.l. (2mila euro) che opera nel settore culturale ed educativo e che, dopo un periodo di sperimentazione di 3 mesi con tirocinio cofinanziato, ha assunto una persona con contratto a tempo determinato per 5 mesi, rinnovato per un periodo complessivo di ulteriori 15 mesi; e Coop.va Sociale Officina68 (3mila euro)che opera nel settore della tinteggiatura e posa in opera di vetri e che dopo un periodo sperimentale di 3 mesi di tirocinio a carico del progetto e 1 mese oneroso per la cooperativa, ha assunto una persona a tempo determinato per 12 mesi, trasformando il contratto a tempo indeterminato dal giugno scorso.
Il 'Patto per Ferrara', nato nel 2006, prevede un accordo tra Comune di Ferrara, enti locali, Camera di Commercio, associazioni datoriali e sindacali, e Terzo settore per sensibilizzare le imprese e sostenere con servizi e incentivi quelle che accolgono e assumono persone svantaggiate. Alle imprese beneficiarie dei servizi spetta il compito di inserire sul luogo di lavoro le persone svantaggiate e di favorirne la stabilità occupazionale realizzando così un modello di "cittadinanza sociale d'impresa", attraverso un sistema di inclusione socio-lavorativo integrato e coordinato.
I contributi provengono dal Fondo sociale locale del Distretto Centro Nord (di cui il Comune di Ferrara è capofila), finanziato da fondi regionali. Le tre aziende destinatarie dei contributi hanno, tra l'altro ricevuto anche il premio "Cittadinanza sociale d'impresa" nel corso di una cerimonia che si è svolta il 19 ottobre scorso nella Residenza municipale di Ferrara (v. CronacaComune del 19 ottobre 2018)

Supporto alla manifestazione 'Under the walls'
E' di 10mila euro contributo comunale a favore del Circolo Bolognesi a sostegno delle spese per la realizzazione dell'iniziativa 'Under the walls' che si è svolta dal 6 al 9 settembre scorsi presso il Baluardo di Santa Maria. La manifestazione ha proposto un ampio programma di attività musicali, artistiche, laboratoriali e di aggregazione sociale con il coinvolgimento di molte realtà associative del Quartiere Giardino.

 

Assessorato all'Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana, assessore Roberta Fusari:

Collaborazione e adesione del Comune alla 'Scuola di riuso'
E' in programma fra il 30 novembre e il 26 gennaio prossimi la terza edizione della 'Scuola di riuso' a cura di Cittadinanzattiva onlus a cui il Comune di Ferrara garantirà la propria adesione e collaborazione, ospitandone gli incontri nella sede dell'Urban Center nella Palazzina Ex-Mof di corso Isonzo.
La nuova edizione della 'Scuola', articolata in quattro moduli di due giornate ciascuno, prevede un ampio approfondimento sul ruolo, gli strumenti e le modalità tramite cui la pubblica amministrazione può facilitare le iniziative di riuso di beni abbandonati, attraverso la presentazione e analisi di casi studio a partire da esperienze già realizzate da altre amministrazioni attive sul tema; altri temi trattati saranno legati alla rigenerazione e gestione di beni inutilizzati e all'approfondimento delle ricadute in termini di sviluppo locale e della rilevanza economica delle iniziative di riuso.
Agli incontri prenderà parte anche una ventina di tecnici e funzionari di diversi Settori e Servizi del Comune.

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani, Cooperazione Internazionale - Politiche per la pace, vicesindaco Massimo Maisto:

Sostegno a un progetto di studio dell'Ausl sui minori ferraresi da 0 a 14 anni
E' di 4mila euro il contributo con cui il Comune di Ferrara intende aderire, partecipando alla parziale copertura delle spese, al progetto di ricerca-studio "Come stanno Zet@ e Alph@" che sarà condotto dall'Azienda Usl di Ferrara.
Obiettivo del progetto è quello di redigere un profilo di salute dei bambini e degli adolescenti da 0 a 14 anni residenti nel Comune di Ferrara, aggiornato ed esaustivo, che rappresenti l'esistente con una raccolta di dati e relativi commenti sullo stato di salute e benessere dei minori interessati, con confronti anche con altre realtà nazionali.

Sostegno a Fidapa per 'La nuova carta dei diritti della Bambina'
E' di mille euro il contributo economico destinato dall'Amministrazione comunale a Fidapa Ferrara a parziale sollievo delle spese sostenute per il convegno su 'La nuova carta dei diritti della Bambina', che si è tenuto il 27 ottobre scorso nella Residenza municipale, e per la mostra ad esso legata, allestita sempre in Municipio fino al 5 novembre prossimo.

Le tariffe 2019 per i diritti di immagine delle opere museali
Restano confermate anche per l'anno 2019 le attuali tariffe dei diritti di immagine delle opere di pertinenza del Servizio Castello estense, Musei d'Arte Antica, Sacra e Storico-Scientifici e del Servizio Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea (85 euro più Iva solo per le richieste di immagini per attività editoriali con finalità di lucro; gratuità per le attività non lucrative), nonché le esenzioni e le modalità di fruizione dei servizi offerti dalla Fototeca e dall'Archivio Fotografico dei musei comunali.

 

Assessorato al Decentramento e Sport, assessore Simone Merli:

Contributi comunali per attività e manifestazioni sportive sul territorio
Ammonta a 20.700 euro la somma dei contributi comunali destinati ad associazioni e organismi del territorio a sostegno di attività e manifestazioni sportive svolte nel 2018.
Le erogazioni andranno in particolare a: Ferrara Aquile (5mila euro), Uisp Comitato di Ferrara (2.500 euro), C.S.A.I.N. (mille euro), U.S.D. Corlo (850 euro), Fiab (350 euro), Canoa Club Ferrara (4mila euro), Consorzio Oltrepo' Mantovano (3mila euro) e Vis 2008 Ferrara (4mila euro).

Affidato in concessione il centro sportivo di Fossanova San Marco
Sarà valida fino al giugno 2024 la concessione alla società USD ACLI S.Luca - S.Giorgio dell'uso e della gestione del centro sportivo di Fossanova San Marco (via Scapoli) approvata oggi dalla Giunta. La società si farà carico di numerosi interventi di manutenzione straordinaria, in considerazione dei quali il Comune ha stabilito un abbattimento del canone di concessione da applicare alla struttura (393 euro più IVA di legge).

 

Assessorato all'Ambiente, Lavoro, Attività Produttive, Sviluppo Territoriale, Personale, assessore Caterina Ferri:

Rinnovata la convenzione Università ed Hera per la gestione della rete sismica
Sarà rinnovata fino alla fine del 2019, come disposto oggi dalla Giunta, la convenzione per l'assegnazione in comodato d'uso all'Università di Ferrara della rete di monitoraggio microsismico - ambientale del campo geotermico di Casaglia, di proprietà del Comune di Ferrara, con l'affidamento alla stessa Università dell'incarico per la gestione operativa della rete. La convenzione prevede anche la compartecipazione ai costi di gestione, per una somma annua di 25mila euro, da parte di Hera che, essendo gestore unico del servizio energetico e del servizio di teleriscaldamento, continua a essere interessata al monitoraggio sismico come strumento di controllo dell'attività mineraria geotermica condotta in condizioni di sicurezza e di sostenibilità ambientale. La spesa annua di compartecipazione a carico del Comune è invece di 4.167 euro più Iva.

 

Assessorato ai Lavori Pubblici e Mobilità, Sicurezza Urbana, Protezione civile, assessore Aldo Modonesi:

Approvato il progetto di fattibilità tecnico economica per la piscina di via Bacchelli
La Giunta ha approvato il progetto di fattibilità tecnico economica presentato dalla ditta Arco Lavori scarl, da porre a base di gara nel Project Financing della piscina di via Bacchelli, dell'importo complessivo di 3.115.708 euro.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

Immagini scaricabili:

scalone 30ott2018.jpg