Comune di Ferrara

giovedì, 13 dicembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Passa da Trento il futuro 'smart' di Ferrara

SVILUPPO TERRITORIALE/SMART CITY - Accordo firmato da Comune di Ferrara, Sipro e Fondazione Kessler per promuovere lo sviluppo urbano e sociale

Passa da Trento il futuro 'smart' di Ferrara

07-12-2018 / Giorno per giorno

È stato firmato oggi (7 dicembre 2018) a Trento un accordo strategico tra Comune di Ferrara, Sipro e Fondazione Bruno Kessler di Trento avente l'obiettivo di coordinare in futuro una serie di azioni congiunte per lo sviluppo di tutto il tessuto urbano e sociale di Ferrara secondo la visione delle città e comunità intelligenti, di favorire nuove modalità di erogazione dei servizi, di comunicazione fra cittadini e amministrazioni, di collaborazione e progettazione partecipata.
L'accordo, maturato a seguito di una serie di attività già in corso in cui i vari attori sono coinvolti all'interno di progetti europei (soprattutto sui temi della mobilità e della gestione e controllo dei cambiamenti climatici), porta a Ferrara uno dei più importanti soggetti nazionali che effettuano ricerca applicata sulle città, sia tecnologica sia sociale, come Fondazione Bruno Kessler.
La Fondazione Bruno Kessler è un'ente di ricerca pubblico di Trento senza scopo di lucro ed è classificato al primo posto per l'eccellenza scientifica in tre diverse aree tematiche (ICT, Storia e Sociologia) e per l'impatto economico e sociale secondo i risultati della valutazione della qualità della ricerca per il periodo 2010-2014.
La firma è avvenuta presso la sede della Fondazione Bruno Kessler. Per il Comune di Ferrara erano presenti gli assessori ai Servizi Informatici - Smart City Roberto Serra e allo Sviluppo Territoriale Caterina Ferri insieme ai tecnici e dirigenti comunali Fabio De Luigi (responsabile ufficio Sistemi Informativi Territoriali), Fulvio Rossi (direttore tecnico area del Territorio e dello Sviluppo Economico) e Monica Zanarini (responsabile Mobilità). Sipro Spa era rappresentata dall'amministratore unico Paolo Orsatti e dalla senior project manager Chiara Franceschini, mentre per Fondazione Bruno Kessler era presente il direttore del Centro per le Tecnologie dell'Informazione Paolo Traverso con il suo staff.
"Si tratta di un importantissimo accordo per il futuro della città nei prossimi anni, che abbiamo ottenuto anche grazie a un lavoro svolto in questa legislatura spesso poco visibile, ma molto efficace" ha dichiarato Roberto Serra; mentre per Paolo Orsatti "la presenza di Sipro segna l'importanza di questa sinergia nello sviluppo industriale e produttivo del territorio".
La giornata di lavoro è proseguita con un incontro tecnico fra dirigenti e funzionari del Comune di Ferrara e di Sipro e lo staff di FBK, in modo da delineare sin d'ora le prossime linee di attuazione dell'accordo. (A cura dei Servizi Informativi Territoriali del Comune di Ferrara)

----------------------------------------------------------------------

Nelle foto: in alto i partecipanti all'incontro; a fianco: i firmatari dell'accordo: Paolo Orsatti-Sipro, assessore Roberto Serra-Comune di Ferrara, Paolo Traverso-Fondazione Kessler

FBK E FERRARA INSIEME  PER LO SVILUPPO DELLE SMART CITY

Realizzare attività e progetti di ricerca, innovazione e formazione avanzata nell'ambito delle Città e delle Comunità intelligenti. È quanto prevede il protocollo d'intesa sottoscritto oggi (7 dicembre 2018) presso la sede FBK di Povo da Fondazione Bruno Kessler, Comune di Ferrara e l'Agenzia Provinciale per lo Sviluppo Sipro Spa.
Scopo dell'accordo - che ha durata triennale, rinnovabile per periodi di uguale durata - è promuovere lo sviluppo del tessuto urbano e sociale di Ferrara secondo la moderna visione delle comunità intelligenti, le cosiddette smart city. In tal senso le parti prevedono di realizzare progettualità capaci di favorire nuove modalità di erogazione dei servizi, di comunicazione fra cittadini e amministrazioni, di collaborazione e progettazione partecipata, rendendo l'intera città - intesa sia come luogo fisico sia come comunità - un laboratorio su larga scala per la sperimentazione continua delle innovazioni realizzate nel contesto del protocollo.
Gli ambiti su cui si lavorerà riguardano la mobilità intelligente, la sostenibilità ambientale e l'efficientamento energetico, la partecipazione e i servizi on-line, i servizi innovativi e digitali in ambito turistico e culturale, Open e Big Data.
La Fondazione Bruno Kessler metterà a disposizione le expertises sviluppate in particolare da Smart Community Lab, iniziativa ad alto impatto di FBK impegnata con successo da anni nello sviluppo di progetti e servizi innovativi per città e comunità intelligenti, che con il progetto CLIMB proprio nella città emiliana lo scorso ottobre ha vinto il Climathon sulla mobilità sostenibile promosso da EIT Climate-KIC.
Alla firma dell'accordo erano presenti il Segretario Generale di FBK Andrea Simoni, il direttore del Centro ICT della Fondazione Paolo Traverso e il responsabile del gruppo Smart Community Lab Marco Pistore, l'assessore per la Smart City Roberto Serra e l'assessora allo Sviluppo Territoriale Caterina Ferri per il Comune di Ferrara, l'amministratore unico di Sipro Paolo Orsatti.
"Con questo importante accordo condividiamo con Ferrara la visione per una ricerca e una tecnologia che abiliti uno sviluppo sostenibile ed una economia circolare - le parole di Paolo Traverso -. Porteremo a Ferrara le nostre esperienze maturate sul territorio Trentino e, al tempo stesso, svilupperemo nuove competenze e soluzioni che saranno a vantaggio anche per il nostro territorio".
FBK offrirà inoltre le sue competenze anche nello sviluppo più generale di innovazione ICT sul contesto urbano, supportando il Comune di Ferrara nello sviluppo di piani strategici di crescita, collaborando con i partner nella ricerca di forme di finanziamento per la realizzazione di progetti di comune interesse. (Comunicazione a cura della Fondazione Bruno Kessler - www.fbk.eu)

 

 

Immagini scaricabili: