Comune di Ferrara

lunedì, 25 marzo 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "La morte legale", un docufilm sui retroscena di "Sacco e Vanzetti" di Montaldo

CULTURA - Venerdì 14 dicembre alle 17.30 al cinema Boldini (via Gaetano Previati 18)

"La morte legale", un docufilm sui retroscena di "Sacco e Vanzetti" di Montaldo

10-12-2018 / Giorno per giorno

Venerdì 14 dicembre 2018 alle 17.30 al cinema Boldini (via Gaetano Previati 18, Ferrara) verrà proiettato il film-documentario "La morte legale" ispirato al capolavoro "Sacco e Vanzetti" del regista Giuliano Montaldo. L'iniziativa è della Ferrara Film Commission in collaborazione con Distribuzione Indipendente e con il patrocinio del Comune di Ferrara e di Amnesty International. Ingresso a offerta libera.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori - La Ferrara Film Commission, in collaborazione con Distribuzione Indipendente, con il patrocinio del Comune di Ferrara e di Amnesty International, presenta il film documentario "La morte legale", realizzato da Silvia Giulietti e Giotto Barbieri. Silvia Giulietti è una delle prime donne, nel panorama cinematografico italiano, a rivestire il ruolo di operatore di macchina da presa e quello di direttore della fotografia. Oggi produce e dirige documentari e lavora tra Londra e Roma. Giotto Barbieri è assistente alla regia in campo teatrale e sceneggiatore, nonché autore e regista di cortometraggi e documentari.
Il docufilm "La morte legale", della durata di 52 minuti, trae ispirazione dalla vicenda che vide protagonisti Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, condannati alla sedia elettrica nel 1920, e successivamente giustiziati il 23 agosto del 1927, per il solo fatto di essere anarchici. Una vicenda che mosse le coscienze dei giovani di tutto il mondo, nei decenni a seguire, soprattutto dopo la realizzazione - nel 1971 - del film "Sacco e Vanzetti" da parte del regista Giuliano Montaldo, che ebbe grande risonanza e divenne manifesto contro l'intolleranza, l'illegalità e la pena di morte. Manifesto al quale il celebre brano della colonna sonora "Here's to you, di Ennio Morricone e Joan Baez, diede musica e voce. Grazie al film, si costituì un comitato di riabilitazione e nel 1977 Michael Dukakis, governatore del Massachusetts, proclamò la riabilitazione di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, dichiarando al mondo intero la loro totale innocenza.
Novant'anni dopo l'esecuzione della condanna a morte e 50 dopo la riabilitazione di Sacco e Vanzetti, il capolavoro di Montaldo rivede la luce in una versione restaurata che diviene occasione per esporre in un film-documentario il percorso artistico/produttivo del regista e le motivazioni della sua scelta coraggiosa. Docufilm realizzato utilizzando circa trecento foto di scena del film Sacco e Vanzetti dell'Archivio Storico Enrico Appetito e disegni di Remo Fuiano, a dimostrazione di quanto questa storia abbia ispirato forme diverse d'arte e di cultura. "La morte legale" diviene, così, un intenso omaggio, dovuto e necessario, a un uomo che ha avuto il coraggio di sostenere fino in fondo quello in cui credeva e a un film diventato fondamentale per la storia del cinema italiano e internazionale.

Immagini scaricabili:

Locandina del docufilm "La morte legale" - Ferrara, Cinema Boldini 14 dicembre 2018

Allegati scaricabili: