Comune di Ferrara

lunedì, 25 marzo 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Via Saraceno si anima con musica, canto e proiezioni luminose

COMMERCIO E TURISMO - Sabato 15 e domenica 16 dicembre dalle 18 nella piazzetta della chiesa di via Saraceno

Via Saraceno si anima con musica, canto e proiezioni luminose

14-12-2018 / Giorno per giorno

Via Saraceno "Non c'entra un tubo". La Confesercenti Ferrara, con il contributo del Comune di Ferrara, sabato 15 e domenica 16 dicembre, dalle 18 nella piazzetta della chiesa di via Saraceno, con l'organizzazione della Dodicieventi di Stafano Zobbi, presenta l'evento "Non c'entra un tubo".
Il progetto "Non c'entra un Tubo" nasce per promuovere nel periodo natalizio la Via Saraceno, via che ultimamente si è ripopolata grazie alle ultime aperture di attività commerciali e attività del settore ristorazione e accoglienza turistica. 
Le attività dei diversi settori merceologici saranno coinvolte e ognuno creerà il proprio evento che..."Non c'entra un Tubo"....proprio per fare in modo che la fantasia di ognuno e il proporsi al pubblico sia un modo semplice e spontaneo di fare attività, coinvolgendo a proprio modo le persone, i propri clienti e chi passeggerà in via Saraceno.
All'evento si potranno ascoltare due gruppi ferraresi, "D'altro canto" e "Gipsy Note Ensemble".
"D'altro canto", due musicisti con formazioni differenti si incontrano sulla strada della musica jazz, blues e del cantautorato italiano. Il passo è deciso, alla ricerca di un connubio fra le varie influenze stilistiche e di genere che hanno accompagnato l'evoluzione artistica di ognuno di loro. Un percorso in costante divenire all'insegna di una lettura personale della musica tradizionale statunitense (poi tramutatasi in standard del repertorio jazzistico) e della musica italiana d'autore, fotografata tra gli anni '40 e '60,  in uno dei suoi momenti di più alto artigianato artistico. L'intento, esplicito quanto forse azzardato, è quello di ricercarne e valorizzarne le opportunità musicali, a volte nascoste, in un connubio con le sonorità jazz. L'elaborazione e la rilettura degli originali conducono a nuove soluzioni volte ad esaltare le caratteristiche dinamiche ed espressive; il risultato è un dialogo tra voce e pianoforte, a tratti divertito e serrato, appassionato e intenso, ma sempre sincero. Il duo si arricchisce della collaborazione di stimati musicisti con i quali affronta percorsi in cui si intersecano le diverse timbriche strumentali lasciando ampio spazio all'improvvisazione. Sabato saranno accompagnati da Riccardo Baldrati alla Tromba e da Stefano Peretto alla Batteria.
"Gipsy note ensemble",  nome che nasce alla fine del 2017, ma la formazione suona già da anni e si esibisce nei locali della città di Ferrara e provincia, composto da 2 chitarre, contrabbasso e violino, il suo obbiettivo è unire il jazz tradizionale alle sonorità popolari di un tempo, dall'Europa dell'Est all'Europa dell'Ovest. Con molto impegno si è creato un grande repertorio che fa riascoltare i momenti ormai perduti o dimenticati delle serate nei locali da ballo parigini del primo dopoguerra e continua arrivando fino al jazz melodico più moderno che spesso si ritrova nei film d'autore o nei programmi televisivi. Il genere musicale si chiama Manouche e nasce dal genio di Django Reinhardt. Domenica si esibiranno in via Saraceno, Andrea Bondi (chitarra solista), Fabio Mazzini (chitarra ritmica) e Davide Sillimbani (violino).
Domenica 16 dicembre, verrà effettuata dalle 17 una proiezione sulla facciata della chiesa...per creare un'atmosfera natalizia, proponendo spezzoni dei film classici di Natale, come "Miracolo sulla 34.a strada", "Mamma ho perso l'aereo", "Una poltrona per due".

L'evento e realizzato con il contributo del Comune di Ferrara e Confesercenti per sostenere i commercianti della via.

Immagini scaricabili:

Locandina evento via Saraceno 15 e 16 dicembre 2018