Comune di Ferrara

giovedì, 21 marzo 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Apertura straordinaria del Tempio di San Cristoforo alla Certosa

MUSEI D'ARTE ANTICA - Il 12 e 13 gennaio ingresso libero dalle 10 alle 16. Nel pomeriggio del 12 visite guidate a prenotazione

Apertura straordinaria del Tempio di San Cristoforo alla Certosa

03-01-2019 / Giorno per giorno

Sabato 5 e domenica 6 gennaio 2019 dalle 10 alle 16 sono in programma due aperture straordinarie del Tempio di San Cristoforo alla Certosa, in piazza Borso 50 a Ferrara.

Il Tempio di San Cristoforo alla Certosa riapre le porte ai visitatori durante il fine settimana dell'Epifania, dopo essere stato aperto al pubblico eccezionalmente in occasione del Concerto di Natale,  organizzato dal Comune di Ferrara, che si è tenuto il 22 dicembre 2018.
Sarà quindi possibile visitare gratuitamente e senza prenotazione il Tempio certosino, sabato 5 e domenica 6 gennaio 2019, dalle ore 10 alle 16.

A seguito di queste prime visite, rese possibili dalla conclusione degli interventi strutturali interni, per una totale fruibilità di San Cristoforo continua l'attento e paziente lavoro di restauro manutentivo specialistico del patrimonio artistico mobile, che a causa del sisma del 2012  presentava importanti problematiche conservative; questo composito programma di riassetto e di ri-allestimento dell'apparato decorativo e degli arredi sacri, che vede la cura dei Musei d'Arte Antica in accordo con la competente Soprintendenza, è condotto dello storico Laboratorio di Restauro "Ottorino Nonfarmale " di Bologna.
Data la consistente quantità e monumentalità delle opere contenute a San Cristoforo, si è allestito all'interno del Tempio stesso, un adeguato spazio dedicato a laboratorio di restauro, dove dal lunedì al venerdì per mesi di gennaio e febbraio 2019, saranno eseguiti con la Chiesa chiusa ai visitatori, gli interventi di restauro manutentivo su tutte le opere che ne hanno necessità.

Nei fine settimana il pubblico potrà entrare e grazie a un calendario di visite guidate, prendere visione dell'avanzamento dei lavori.
Nel corso delle singole visite guidate, i conservatori dei Musei d'Arte Antica, approfondiranno alcuni aspetti storici ed  artistici del mondo certosino e di San Cristoforo in particolare, fornendo inoltre un inquadramento delle opere presenti nel laboratorio. La visione ravvicinata dei grandi dipinti, unitamente alla spiegazione tecnica e rappresentativa  di alcune fasi del restauro manutentivo, sarà per il  visitatore un opportunità rara, che lo condurrà ad avere un approccio speciale e a tutto tondo con i capolavori conservati a San Cristoforo.
Il primo appuntamento con visita guidata previa prenotazione, si terrà nel pomeriggio di sabato 12 gennaio 2019. Saranno condotte due visite per un massimo di 25 partecipanti ciascuna. La prima visita sarà dalle 14 alle 15 e la seconda dalle 15 alle 16. L'ingresso e la partecipazione alle visite guidate sono gratuiti. Si precisa che la prenotazione è necessaria e può essere fatta telefonando allo 0532 232924 da martedì 8 a venerdì 11 gennaio 2019, dalle 9 alle 11.30.

Nella mattinata di sabato 12 e nella giornata di domenica 13 gennaio 2019, il Tempio certosino sarà visitabile senza prenotazione con ingresso libero dalle 10 alle 16.

(Comunicato a cura dei Musei civici d'Arte Antica di Ferrara)

Nella foto - scaricabile in fondo alla pagina - il Coro a tarsie prospettiche, proveniente da Sant'Andrea, restaurato e ricollocato nel catino absidale del Tempio di San Cristoforo alla Certosa di Ferra, realizzato dai Maestri di Lendinara (in particolare Pietro Antonio degli Abbati tra fine XV e inizio X)

Immagini scaricabili:

Coro a tarsie prospettiche, proveniente da Sant'Andrea, restaurato e ricollocato nel catino absidale del Tempio di San Cristoforo alla Certosa di Ferra, realizzato dai Maestri di Lendinara (Pietro Antonio degli Abbati tra fine XV e inizio X)