Comune di Ferrara

lunedì, 25 marzo 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Iniziative cittadine in ricordo delle leggi razziali e delle vittime delle persecuzioni naziste

GIORNO MEMORIA 2019 - Venerdì 25 gennaio cerimonie di consegna delle medaglie a militari e civili costretti al lavoro coatto nei lager

Iniziative cittadine in ricordo delle leggi razziali e delle vittime delle persecuzioni naziste

08-01-2019 / Giorno per giorno

>>AGGIORNAMENTO del 22 gennaio 2019 - Venerdì 25 gennaio 2019 alle 10 nel Salone delle Carte Geografiche del Museo archeologico nazionale (via XX Settembre 122, Ferrara) si terrà la cerimonia di consegna delle medaglie d'onore del Presidente della Repubblica a militari e civili (e ai familiali dei deceduti) deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto durante la seconda guerra mondiale. Alla cerimonia presenzierà anche il sindaco Tiziano Tagliani.

>>AGGIORNAMENTO del 22 gennaio 2019 - Mercoledì 23 gennaio 2019 alle 11.30 alla Caserma Bevilacqua (corso Ercole I d'Este 36, Ferrara) cerimonia di deposizione di una corona al cippo dedicato ai cittadini ebrei ferraresi reclusi alla Caserma Bevilacqua nel 1944 e presentazione della web serie di Giuseppe Muroni dedicata a "La vita degli ebrei italiani al tempo delle leggi razziali. Sempre mercoledì 23 gennaio 2019 alle 15.30 nell'aula magna del Dipartimento di Giurisprudenza (corso Ercole I d'Este 37, Ferrara) la conferenza dedicata a "Le leggi anti-ebraiche, il razzismo, il ceto dei giuristi".

>>AGGIORNAMENTO del 16 gennaio 2019 - Lunedì 21 gennaio 2019 alle 21 nel Ridotto del Teatro Comunale (corso Martiri della Libertà 5, Ferrara) si terrà l'appuntamento "A ottant'anni dalle leggi razziali. Vita e musiche del maestro Vittore Veneziani" con una prima parte della serata dedicata al ricordo di uno dei massimi direttori di coro italiano fra le due guerre. Vittore Veneziani, nato a Ferrara nel 1878, nel 1938 si trovò - a causa delle leggi razziali - a dover rassegnare le dimissioni dal coro della Scala che dirigeva. Nel Ridotto verrà quindi fatta una lettura del testo di Piero Stefani dedicato al direttore e compositore ("Dal Teatro alla Scala alla canonica di Roveredo") affidata agli attori Magda Iazzetta e Fabio Mangolini e quindi si passerà al concerto dell'Accademia corale Vittore Veneziani di Ferrara, che eseguirà musiche di Veneziani stesso e di Donizetti.(v. immagine locandina a fondo pagina)

Da Cronacacomune dell'8 gennaio 2019
È stato presentato oggi (martedì 8 gennaio 2019) in Prefettura a Ferrara il programma 2019 delle manifestazioni organizzate in occasione delle celebrazioni del "Giorno della memoria", istituito con Legge 20 luglio 2000, n. 211, in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.
Il programma delle manifestazioni è stato messo a punto in seno al "Comitato Provinciale 27 gennaio" di Ferrara, presieduto dal Prefetto Michele Campanaro, cui hanno preso parte il Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, il Presidente della Comunità Ebraica di Ferrara Andrea Pesaro, il Direttore del Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah Simonetta Della Seta, il Presidente dell'Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara Anna Maria Quarzi, oltre ai rappresentanti dell'Università di Ferrara, dell'Ufficio scolastico provinciale e delle Forze di Polizia territoriali.
«Il calendario di iniziative di quest'anno - ha affermato il Prefetto - è davvero di grande spessore, per la qualità delle personalità che saranno protagoniste dei numerosi momenti comuni di narrazione e di riflessione, e sono convinto che sarà particolarmente apprezzato dalla comunità ferrarese, storicamente molto sensibile al tema delle persecuzioni razziali e agli orrori delle deportazioni durante il secondo conflitto mondiale».
Uno degli appuntamenti più attesi nella ricca agenda di eventi è quello di venerdì 11 gennaio, al Teatro Nuovo di Ferrara, quando la Senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta al campo di concentramento di Auschwitz, incontrerà gli studenti delle scuole della provincia di Ferrara per testimoniare loro gli orrori e le atrocità dell'Olocausto.
Momento centrale del programma complessivo è la cerimonia solenne di consegna delle medaglie d'onore del Presidente della Repubblica ai famigliari di due ex internati ferraresi, uno militare e l'altro civile, nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto durante il secondo conflitto mondiale, che avrà luogo nella giornata del 25 gennaio, nel salone delle carte Geografiche del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara. In occasione della cerimonia, il Direttore dell'Istituto Parri di Bologna Luca Alessandrini, terrà una relazione sul tema "Discriminazione e persecuzione", a ricordo della promulgazione delle leggi razziali del 1938.
«Proprio la comunità ferrarese - ha evidenziato il Prefetto - ha pagato un importante contributo alle tragedie umane dello sterminio del popolo ebraico e dei deportati ed internati militari e civili», ricordando che sono complessivamente 372 i riconoscimenti del Capo dello Stato attribuiti sinora a cittadini ferraresi deportati.

(Comunicato a cura della Prefettura di Ferrara)

Immagini scaricabili:

"Giornata della memoria 2019" - Presentazione del programma in Prefettura, Ferrara 8 gennaio 2019 giorno memoria 2019.jpg Locandina Vittore Veneziani.jpg

Allegati scaricabili: