Comune di Ferrara

domenica, 24 marzo 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Sulla conclusione dello stato di agitazione della polizia locale"

"Sulla conclusione dello stato di agitazione della polizia locale"

06-03-2019 / Punti di vista

di Tiziano Tagliani*

"Oggi in Prefettura (5 marzo 2019 ndr) si é chiuso lo stato di agitazione della Polizia Locale Terre Estensi.

Una vittoria che, comprensibilmente, le sigle sindacali vogliano attribuire a sé stesse grazie alle loro rivendicazioni, sarebbe però più leale che il percorso con il quale si é raggiunta la vittoria fosse declinato come è realmente avvenuta.

Il SULPL forse non ricorda che le modifiche al progetto della nuova sede del comando di Polizia Municipale sono state intraprese dalla Comandante ben prima delle sollecitazioni del sindacato di categoria e precisamente dall'estate del 2017 con specifiche riunioni e scambio di carteggi con ACER e con l' impresa esecutrice: esse riguardavano proprio la migliore definizione degli spazi degli spogliatori e di quelli esterni, per i veicoli di servizio e dei lavoratori; gli appartai di sicurezza dello stabile, le recinzioni, la videosorveglianza ecc.

Il SULPL sicuramente rammenta che la decisione di congelare temporaneamente il quarto turno di servizio ( peraltro, come più volte rimarcato, sollecitato dal Ministero dell'Interno) è avvenuto ben prima delle sue critiche, giacché a ridosso della uscita in Consiglio Comunale, l'Amministrazione ha richiesto alla Comandante di delinearne difficoltà e proposte organizzative, dalle quali sono scaturiti gli incrementi di personale di cui ha parlato il Sindaco.


Anche la sperimentazione del TESER è stato oggetto di approccio con il Prefetto a ridosso dell'uscita della circolare ministeriale che la declinava, anche questo perciò molto prima del suggerimento del DICCAP- SULPL.


Come Amministrazione, invece, riconosciamo che la possibile collocazione dell'armeria, presso il nuovo comando, sia stata vagliata dopo la sollecitazione del SULPL, come pure l'avvio di un ragionamento sulla indennità di Ordine Pubblico per la PM.


Altro aspetto da ricordare é la disponibilità ad ascoltare il SULPL - ricevuto da me , dall'Assessore Aldo Modonesi e dalla Comandante Laura Trentini - benché non abbia titolo a sedersi ai tavoli della delegazione trattante in quanto non è fra i firmatari del CCNL.


Credendo corretto precisare il percorso intrapreso nel tempo, l'Amministrazione saluta come positiva la conclusione odierna del confronto, come sempre avviene quando si raggiunge un clima disteso con i lavoratori ( tanti o pochi che siano).

*sindaco di Ferrara

 


Testo diffuso dalla Portavoce del Sindaco