Comune di Ferrara

giovedì, 18 luglio 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Presentati il progetto "Adotta un cane over 8 o disabile" e la "Pensione per cani dentro al canile municipale"

ASSESSORATO SERVIZI ALLA PERSONA - Inseriti nel contratto di appalto con associazione Avedev che gestisce il canile comunale

Presentati il progetto "Adotta un cane over 8 o disabile" e la "Pensione per cani dentro al canile municipale"

13-03-2019 / Giorno per giorno

Si è svolta nella mattinata di oggi (mercoledì 13 marzo) nella residenza municipale di Ferrara, la conferenza stampa di presentazione del progetto "Adotta un cane over 8 o disabile" e dell'imminente avvio di attività di "Pensione per cani all'interno del canile municipale".

All'incontro con i giornalisti erano presenti l'assessora alla Sanità/Servizi alla Persona Chiara Sapigni, la dirigente settore comunale Servizi alla Persona Lucia Bergamini, il veterinario Andrea Poli del Servizio Veterinario Asl, la veterianaria comportamentalista Ambra Calori, Fabrizio Cristofari dell'associazione 'Code con le ali' che affianche le famiglie per l'inserimento del cane e la presidente dell'associazione Avedev Paola Cardinali.

Nelle foto - scaricabili in fondo alla pagina - la presentazione in Municipio con Andrea Poli, l'assessora Chiara Sapigni, Fabrizio Cristofari, Ambra Calori e Paola Cardinali alla presentazione del progetto del Canile di Ferrara "Adotta cane anziano". In alto il cane Giò Giò, dato in adozione con il suo corredo di scatolette cibo in scatolette e crocchette per 365 giorni

Andrea Poli, assessora Chiara Sapigni, Fabrizio Cristofari, Ambra Calori e Paola Cardinali alla presentazione del progetto del Canile di Ferrara "Adotta cane anziano" - 13 marzo 2019(Comunicazione a cura degli organizzatori)
L'Associazione AVEDEV, nel rinnovare il contratto di appalto con il Comune di Ferrara relativo alla gestione del canile comunale di Ferrara per il 2019, ha visto approvato uno specifico Progetto "Adotta un cane Over 8 e disabile", finalizzato all'adozione dei cani pià anziani e disabili ricoverati in struttura, che ha ottenuto il parere favorevole dell'Unità Operativa Attività Veterinarie dell'A.Usl di Ferrara.
A fine febbraio 2019, i cani ricoverati in canile erano n. 106; di questi, n. 60 (57%) hanno un'età superiore agli 8 anni (di cui molti già trascorsi in canile), compresi i 5 cani che deambulano con carrellino. Alcuni di loro hanno problemi comportamentali, ma la stragrande maggioranza è già classificata adottabile.
Per la realizzazione del progetto ci siamo avvalsi della consulenza della Dr.ssa Ambra Calori, Medico Veterinario Comportamentalista; dell'Educatore Cinofilo Fabrizio Cristofari dell'Associazione "Code con le Ali", e dell'importante contributo della ditta HILL'S Pet Nutrition Italia.

Il cane adulto può rappresentare per le persone anziane un compagno di vita importante, un binomio che tiene conto di reciproche importanti esigenze : in genere è già abituato a sporcare fuori, è più posato ed è più tranquillo rispetto ad un cucciolo o ad un cane più giovane, non necessita di fare tutte quelle esperienze di socializzazione che sono fondamentali al cucciolo nel suo periodo sensibile. Ed è utile anche per la salute di entrambi: il contatto con un animale domestico coinvolge le persone nel sentirsi di aiuto ad un essere vivente, e può essere una grande motivazione a modificare il proprio stile di vita e permettere di avere un'attività fisica costante. Riesce molto bene ad adeguarsi ad una vita tranquilla, facilitandone la sua gestione, senza richiedere troppo impegno ed energia perché rispetto ad un cucciolo è già abituato a confrontarsi con i propri simili, e con gli esseri umani (non salta addosso, ha già avuto esperienze in passeggiata, è meno distruttivo o non lo è affatto), adattandosi senza sforzo ai ritmi di vita del proprietario.

Molti non sanno che un cane anziano, anche se ha vissuto molti anni in canile, è pronto a dimostrare affetto e soprattutto riconoscenza a chi gli offre una famiglia, un po' di confort e un rapporto affettivo fedele e unico. In sintesi, come già scritto da altri, sono condivisibili 7 buoni motivi per adottare un cane anziano: necessitano di meno attività fisica, non fanno danni in casa, sono saggi, hanno bisogno di affetto, sanno esprimere gratitudine, sono calmi e ultimo, ma forse il più importante, si regala nuova vita a un cane che ha vissuto in canile.

Le fasi del progetto prevedono:
- individuazione e classificazione dei cani con età superiore agli 8 anni;
- valutazione delle caratteristiche comportamentali e dello stato di salute riportate in un'apposita scheda;
- un percorso da parte dell'Educatore Cinofilo per insegnare ai cani alcune regole che, anche se anziani, sono in grado di apprendere rapidamente (gestione del guinzaglio in passeggiata, salita e discesa dall'autovettura, alcuni esercizi di mobility, gestione degli spazi);
- individuazione del cane che meglio si adatta all'ambiente e alle abitudini di vita del richiedente, verificando i requisiti degli adottanti come da procedure già stabilite per tutti i cani adottabili;
- inserimento del cane nel nuovo nucleo familiare

Incentivi per le persone che adottano un cane "Over 8":
- l'assistenza veterinaria (visite e prescrizioni) a vita in forma gratuita da parte del Veterinario Incaricato, presso l'Ambulatorio del canile durante gli orari in cui è presente in struttura;
- le vaccinazioni polivalenti annuali gratuite per tutti gli anni di vita futura del cane;
- la prima toelettatura gratuita presso un negozio convenzionato con l'Associazione;
- la fornitura gratuita di cibo specifico per cani anziani (crocchette e/o scatolette) per il periodo di un anno dall'adozione da parte della HILL'S Pet Nutrition Italia, con la quale l'Avedev ha da alcuni anni un'accordo per la donazione periodica gratuita di cibo utilizzato per i cani ospiti del canile;
- la fruizione del servizio "Pensione" presso il canile ad un costo ridotto, non appena lo stesso potrà essere operativo;
- la facoltà, nel caso di fondati impedimenti, malattie o altro da parte del proprietario che lo costringano a rinunciare alla proprietà, di valutare con l'Amministrazione Comunale la possibilità di riportare il cane al canile comunale senza corrispondere al Comune alcuna tariffa.

Ad oggi sono tre i cani adottati sulla base del Progetto: Milo, 10 anni. Sharon, 18 anni, Giò Giò 10 anni. Confidiamo che molti altri possano trovare una famiglia che li voglia adottare.

............................
In riferimento all'attività di "Pensione per cani di proprietà" da attuare all'interno del canile - un servizio previsto dalla Legge n. 281/91 e dal capitolato di appalto - il Comune di Ferrara ha individuato 6 box, con annessa area di sgambamento dove ammettere a turno i cani ospitati.

Sono in corso di completamento alcuni lavori necessari affinché l'Associazione AVEDEV possa richiedere l'autorizzazione sanitaria per lo svolgimento di tale attività.

Sta per essere messo a punto un Regolamento-Contratto che prevede le modalità di accesso, i destinatari del servizio, le modalità di entrata e uscita e il rispetto delle necessarie tutele sanitarie. Infine, dovranno essere stabilite le tariffe che, considerata la valenza sociale che si intende dare al servizio, non superaranno le tariffe attualmente applicate dal Comune di Ferrara per i servizi resi ai proprietari dei cani ricoverati in canile (che sono al massimo di € 17,00 al giorno, IVA inclusa). Gli introiti derivanti dalla "Pensione" verranno integralmente utilizzati dall'Associazione AVEDEV ad integrazione dell'attività di gestione del canile e puntualmente rendicontati.

L'obiettivo è quello di poter avviare il servizio dal 1° giugno 2019.

Non appena definite le modalità e le tariffe, verrà data pubblicità al Regolamento-Contratto anche sulla pagina web del Canile Comunale, sul sito del Comune di Ferrara (www.comune.fe.it/canile)

Immagini scaricabili:

Il cane Giò Giò, dato in adozione con il suo corredo di scatolette cibo in scatolette e crocchette per 365 giorni Andrea Poli, assessora Chiara Sapigni, Fabrizio Cristofari, Ambra Calori e Paola Cardinali alla presentazione del progetto del Canile di Ferrara "Adotta cane anziano" - 13 marzo 2019