Comune di Ferrara

lunedì, 27 maggio 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Al via i lavori di riparazione e miglioramento strutturale della Cappella Revedin. Il punto della situazione degli interventi post-sisma

LAVORI PUBBLICI E BENI MONUMENTALI - Illustrati da Sindaco, Ass. Lavori pubblici e dirigenti tecnici comunali

Al via i lavori di riparazione e miglioramento strutturale della Cappella Revedin. Il punto della situazione degli interventi post-sisma

07-05-2019 / Giorno per giorno

Sono stati presentati martedì 7 maggio 2019, nel corso di una conferenza stampa, gli elementi principali e le modalità operative del cantiere relativo ai lavori di riparazione e miglioramento strutturale della Cappella Revedin in via Bologna attualmente in fase di avvio. Nell'occasione è stato anche fatto il punto della situazione in merito agli interventi post-sisma agli edifici storici comunali.

All'incontro con i giornalisti sono intervenuti il Sindaco, l'Assessore ai Lavori pubblici, il capo settore Opere pubbliche e Mobilità Luca Capozzi, la dirigente del Servizio Beni monumentali Natascia Frasson, il dirigente del Servizio Edilizia Ferruccio Lanzoni, i tecnici collaboratori e i referenti dell'impresa.

>> DOCUMENTAZIONE scaricabile in fondo alla pagina (schede interventi post sisma)

LA SCHEDA (a cura del Servizio Beni Monumentali e Centro Storico. Settore Opere Pubbliche e Mobilità)

Titolo del progetto - Lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma CAPPELLA REVEDIN Via Bologna - Ferrara

Responsabile del Procedimento - Arch. Natascia Frasson, Servizio Beni Monumentali e Centro Storico. Settore Opere Pubbliche e Mobilità

Obiettivi dell'intervento - Nell'ambito del programma di recupero delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, l'Amministrazione Comunale della Città di Ferrara - in coordinamento con la Regione Emilia Romagna - ha individuato, tra gli interventi, la riparazione e il miglioramento strutturale della Cappella Revedin. La Cappella, in occasione del sisma del 2012, è stata oggetto di danni, tra cui il crollo di parte della cornice in cotto, della massa muraria retrostante e di parte dell'architrave della finestra semicircolare a nord e pertanto, il presente progetto prevede, la riparazione delle lesioni provocate dal terremoto ed il miglioramento strutturale compatibile con la tutela del bene storico vincolato al fine di garantire una piena agibilità .

Descrizione dell'intervento - Gli interventi esterni prendono il via dagli interventi di cuci scuci relativi alle fessurazioni presenti e continuano con la ricostruzione della parte di muratura parzialmente crollata per oggetto del sisma. L'intervento più complesso sarà la ricostruzione integrale del tamburo di muratura che attualmente pare completamente sfaldato nella sua consistenza strutturale. Si procederà con interventi di incatenamento alto in corrispondenza del tamburo rifatto con profilo metallico UPN calandrato a cinturare internamente il nuovo tamburo. A questo sistema saranno collegate nuove scarpe in acciaio a contenere le teste delle centine radiali vecchie e nuove e, attraverso barre filettate, un profilo in piatto metallico esterno a completare l'intervento di contrasto e rafforzamento al coperto spingente.

Altro intervento d'incatenamento del corpo cilindrico avverrà tra la cornice marcapiano e le finestre a lunetta e sarà realizzato con piatto continuo interno e profili UPN calandrati esterni. A livello delle aperture tra l'aula circolare ed i corpi bassi verranno poste in essere architravi in profili di acciaio e cerchiature. A livello pavimentale, a risolvere la frattura strutturale del pavimento a causa dell'affondamento dell'anello di muratura, sarà praticata una demolizione di corona circolare di 70 cm di larghezza per ricostruire il pavimento con una inclinazione di raccordo tra la parte alta e quella ormai ribassata. I successivi interventi saranno interventi di "pulizia" rispetto a precedenti incongrui interventi di intonacatura cementizia a parziale supporto strutturale alla muratura ammalorata e successivo recupero della stessa. All'esterno si proseguirà con la raschiatura dei vecchi tinteggi ormai completamente assenti a liberare la muratura, si continuerà con interventi di pulizia a spazzola, scarnitura dei giunti, stuccatura e si propone una nuova tinteggiatura.

All'interno, oltre ad interventi di cuci scuci in corrispondenza principalmente dell'asse nord - sud, e sono da effettuare alcuni interventi d'integrazione d'intonaco per danneggiamenti subiti al profilo marcapiano ad m 1,00 di altezza, gli altri interventi sono a carico del soffitto emisferico con la ricostruzione dello stesso con lastre in cartongesso curvate in opera e collegate alla restaurata copertura lignea curva.

Particolare attenzione sarà destinata quindi alla raschiatura delle vecchie tinte ed alla stesura di nuova tinta a calce a doppia velatura. Completano i lavori il restauro del portale est, la rimessa in pristino della scala marmorea di accesso mediante l'integrazione dei gradini mancanti parte dei quali sono posizionati entro la cripta

Dati contratto - Determina di aggiudicazione DD-2019-786 esecutiva dal 02/04/2019 PG-2019-41674 del 01/04/2019

Stato dei lavori - Inizio 8 Maggio 2019

Finanziamento - Importo dei lavori a base di contratto inclusi oneri della sicurezza: € 243.887,42 + IVA - Importo complessivo dell'opera: € 422.086,87

Tipologia di finanziamento - Contributi Regionali assegnati con finanziamento concesso dal Commissario Delegato: € 278.809,67. Importo finanziato con fondi comunali: € 143.277,20

Referenti:

Progetto architettonico Arch. Gian Paolo Rubin
Direzione Lavori Arch. Gian Paolo Rubin
Direzione Lavori Strutturale Arch. Gian Paolo Rubin
Progetto strutturale Ing. Paolo Marzola
Progetto e D.O impianti Ing. Paolo Marzola
Coordinatore sicurezza progettazione ed esecuzione Ing. Paolo Marzola

>> Questi i dati salienti del Piano della Ricostruzione e degli interventi Post-Sisma 2012 relativo agli edifici comunali 

28 interventi di ricostruzione post sisma con stazione appaltante Servizio Beni Monumentali

10 lavori completati, 7 lavori in corso, 4 progetti conclusi in fase di istruttoria/aggiudicazione, 7 in corso di progettazione
38 MIL € importo complessivo di cui: 24,5 MIL € finanziamento regionale, 13 MIL € finanziamento assicurativo, 0,5 MIL€ finanziamento fondi privati (SMS)

72 interventi di ripristino e miglioramento post sisma dal 2012 ad oggi: 60 lavori completati, 4 lavori in corso, 3 progetti conclusi in corso di affidamento, 5 in corso di progettazione
oltre 16 MILIONI € importo complessivo

interventi URGENTI di EDILIZIA SCOLASTICA anno 2012
37 edifici tra nidi d'infanzia, scuole materne, scuole primarie, secondarie e palestre per importo totale di ca € 3.000.000,00

Principali tipologie di interventi effettuati:
- Miglioramenti dei vincoli tra elementi strutturali prefabbricati con piastre e profili metallici
- Consolidamento di fondazioni
- Ripristini di strutture in cemento armato
- Ripristino di lesioni, controsoffitti e intonaci

Nella documentazione scaricabile in fondo alla pagina (file PDF) l'elenco degli edifici interessati. 

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: