Comune di Ferrara

sabato, 17 agosto 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Action day contro i furti in abitazione, un vademecum per chi va in vacanza

PREFETTURA - Anche il vicesindaco Nicola Lodi al vertice sui risultati della campagna di prevenzione e repressione

Action day contro i furti in abitazione, un vademecum per chi va in vacanza

19-07-2019 / Giorno per giorno

(Comunicato a cura della Prefettura di Ferrara)
Action day contro i furti in abitazione. Esaminati nel Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica i risultati della campagna organizzata dal Ministero dell'Interno per iniziative straordinarie di prevenzione e repressione.

Nel corso della seduta del 18 luglio 2019 in Prefettura, a Ferrara, del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto Michele Campanaro, è stato fatto un bilancio dei risultati delle attività operative condotte sul territorio provinciale in occasione dell'Action day contro i furti in abitazione, la campagna ideata dal Ministero dell'Interno per mettere in campo iniziative straordinarie di prevenzione e repressione del fenomeno, che ha interessato anche la provincia di Ferrara.
Alla riunione erano presenti il vicesindaco di Ferrara Nicola Lodi, il sindaco di Comacchio Marco Fabbri, oltre ai vertici provinciali di Questura, Comando Provinciale dei Carabinieri, Comando Provinciale della Guardia di Finanza, Polizia Stradale e Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco.
I furti in abitazione destano particolare preoccupazione nella popolazione in quanto, oltre a generare un danno economico, implicano spesso un forte coinvolgimento emotivo, causando un vero e proprio trauma dovuto alla violazione della propria sfera privata.
In quest'ottica il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell'Interno, al fine di rendere sempre più incisiva l'azione di prevenzione e contrasto di tali reati, ha promosso nei giorni scorsi la realizzazione di un Action day, giornata dedicata alla lotta dei furti in appartamento, nelle province di Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Puglia e Sicilia, aeree queste tra le più colpite dal fenomeno. Nella provincia di Ferrara, il numero di furti in abitazione nel 2018 ha fatto registrare un aumento del 2,49% rispetto all'anno precedente, mentre la tendenza nel primo semestre del 2019 evidenzia una significativa diminuzione del fenomeno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (-10,93%).
L'iniziativa, realizzata in questa provincia nella giornata del 4 luglio scorso, ha avuto lo scopo di concentrare l'attività delle Forze di polizia e delle Polizie locali, in un contesto di sinergica collaborazione, nella realizzazione di servizi mirati a prevenire e a contrastare in maniera strutturata i furti in abitazione, particolarmente frequenti nella stagione estiva.
"Quella di prevenire e reprimere l'odioso fenomeno dei furti in abitazione - ha sottolineato il Prefetto Campanaro - è un'esigenza, unanimemente condivisa. Rappresenta un obiettivo da perseguire con una molteplicità di iniziative, ognuna delle quali presuppone un fronte comune fra Istituzioni, Forze di polizia e società civile, in un contesto anche di sicurezza partecipata ed allargata".
I servizi straordinari di vigilanza e controllo del territorio pianificati in questa provincia nel corso dell'Action day si sono concentrati lungo le arterie stradali ad alta percorrenza, che costituiscono possibili vie di fuga e di allontanamento dai centri abitati. Sono state, inoltre, pianificate ed attuate verifiche nei confronti degli esercizi di "compro oro" e sono stati monitorati i luoghi ove potrebbe essere commercializzato ed occultato il provento del furto. L'azione è stata condotta nell'ambito di una coordinata attività operativa tra le Forze dell'Ordine, con servizi mirati in forma alternata e/o congiunta e con l'impiego complessivo di 81 unità, nel corso dei quali sono state elevate due denunce ex art. 624 bis cp. (furto in abitazione/furto con strappo). Nell'ambito del servizio è stata monitorata anche l'area della "piccola e media industria" del capoluogo, ove si sono verificati di recente furti in danno di attività imprenditoriali, nonché l'attigua zona commerciale.
Nel corso della seduta di Comitato è stato, infine, condiviso l'allegato vademecum con suggerimenti sulle precauzioni da adottare, in via di autotutela, per prevenire i furti in abitazione o per minimizzarne i danni.

VADEMECUM
Comportamenti /precauzioni da adottare, in via di autotutela, per prevenire i furti in abitazione ovvero minimizzarne i danni
• Non condividere sui social network informazioni relative alle vacanze: i ladri usano queste notizie per studiare al meglio l'obiettivo dei propri furti.
• Installare un sistema di videosorveglianza con cui verificare, da remoto, quello che accade dentro l'abitazione.
• In caso di assenza per lungo periodo, conservare in un luogo sicuro, come ad esempio una cassaforte, tutti i documenti ovvero gli originali di contratti, ricevute e cosi via.
• Prima di partire, far effettuare un controllo in modo da verificare se il sistema antifurto è perfettamente funzionante.
• Valutare, insieme ai vicini, la necessità di illuminare i punti esterni del palazzo nonché le scale dell'edificio.
• Affidare le chiavi di casa solo ad una persona fidatissima. Nel caso di smarrimento di una delle chiavi in dotazione, sostituire immediatamente la serratura dell'appartamento.
• Non aprire il portone, attraverso il citofono, e la porta di ingresso di casa a persone sconosciute.
• Fare un inventario, possibilmente corredato anche di fotografie, degli oggetti di valore (gioielli, quadri, ecc...).
• Curare il giardino, evitando di far crescere siepi o alberi vicino alle finestre, perché forniscono un ottimo appoggio ai ladri per arrampicarsi. Allo stesso tempo sistemare il vialetto e tagliare l'erba prima di partire, in quanto un giardino in disordine può suggerire che il padrone di casa è assente da molto tempo.
• Chiedere a qualcuno di ritirare la posta nel caso di una assenza prolungata. La numerosa corrispondenza in una cassetta delle lettere stimola l'attenzione dei "topi" d'appartamento.
• Proteggere con una cassetta metallica chiusa a chiave il contatore o l'interruttore dell'energia elettrica qualora posto all'esterno dell'abitazione. In tal modo si evita che qualcuno possa staccare l'energia elettrica.
• In caso di furto, non toccare nulla e chiamare immediatamente le Forze di polizia in modo da sporgere denuncia.

Immagini scaricabili:

Action day in Prefettura contro i furti - Ferrara, 18 luglio 2019