Comune di Ferrara

domenica, 17 febbraio 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Con le rotatorie di San Giorgio e via Comacchio si conclude la viabilità per l'ospedale di Cona

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA' - A febbraio l'avvio dell'intervento in città

Con le rotatorie di San Giorgio e via Comacchio si conclude la viabilità per l'ospedale di Cona

28-12-2011 / Giorno per giorno

(Comunicato a cura dell'Ufficio Stampa della Provincia di Ferrara)

Un complesso di opere viarie che costa in totale 12,3 milioni, composto dalla realizzazione della rotonda di San Giorgio e dalla riqualificazione della darsena di Ferrara (entrambi gli interventi ricadono sotto il progetto Idrovia), che da soli valgono 1,8 milioni, oltre alla rotatoria sulla via Comacchio all'altezza di Villa Regina e alla viabilità di accesso al nuovo Sant'Anna.
Le due rotatorie, in particolare chiudono il disegno viario di collegamento con l'ospedale che sorge a Cona (la ferrovia, la viabilità di accesso e i sottopassi per veicoli ed ambulanze).
Per il quadrante di San Giorgio - ha ricordato l'ingegnere capo della Provincia Mauro Monti - i lavori sono già stati appaltati al consorzio bolognese Coarco e in accordo con il Comune di Ferrara sono stabiliti tempi e modalità dell'intervento. Lavori che avranno inizio a febbraio e che termineranno entro l'estate. Un cantiere che non avrà bisogno nel frattempo di interruzione del traffico.
"Con il compimento di questo disegno infrastrutturale - commenta la presidente del Castello Estense, Marcella Zappaterra - abbiamo in pratica terminato gli impegni istituzionali per la realizzazione della viabilità di raccordo con il nuovo polo ospedaliero".
Entra nel dettaglio dell'operazione San Giorgio il sindaco Tiziano Tagliani: "Tra le finalità del progetto vi è anche la valorizzazione della basilica e la soluzione tecnica adottata è un buon compromesso tra le esigenze della sicurezza della mobilità e la salvaguardia del canale ottico della storica chiesa di Ferrara, in accordo con la Soprintendenza ed i padri olivetani".
La rotatoria, ha poi precisato l'assessore provinciale ai Lavori pubblici Davide Nardini, ha un costo di mezzo milione di euro ripartiti fra Comune, 220mila, Provincia, 120mila, e Regione, 160mila.
Come ricordato dall'ingegnere capo del Comune capoluogo, Luca Capozzi, la segnaletica, specie verticale, per gli svincoli in prossimità del nuovo Sant'Anna sarà resa funzionante a ridosso del trasloco dell'ospedale. Per ottimizzare i tempi di arrivo a Cona il Comune di Ferrara sta inoltre realizzando una corsia preferenziale lunga circa 150 metri dedicata ai bus, per consentire un più rapito arrivo dei mezzi pubblici.
"Sul versante dei collegamenti verso il nuovo ospedale di Cona - ha concluso l'assessore comunale ai Lavori pubblici Aldo Modonesi - tutti gli impegni presi dalla Provincia per la realizzazione delle nuove infrastrutture e da Comune e Fer per la programmazione dei nuovi servizi di trasporto sono stati rispettati nei tempi previsti. L'intervento sullo snodo di San Giorgio ci permetterà ora di completare il sistema di raccordo tra la città e Cona, ma anche di dare risposta ai problemi ultraventennali del traffico in questa area. L'intento, anche in questo caso, è di completare i lavori entro i termini programmati, cercando di creare meno disagi possibile e tenendo informati cittadini ed esercenti sulle varie fasi dell'intervento".


Consulta la scheda_tecnica_sangiorgio.pdf