Comune di Ferrara

mercoledì, 20 giugno 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Giocagin 2012: sport e spettacolo sposano la solidarietà

ASSESSORATO SPORT - Sabato 17 marzo al Palasegest alle 14,30 e alle 20,30

Giocagin 2012: sport e spettacolo sposano la solidarietà

15-03-2012 / In primo piano

Una giornata di festa, tra danza, musica ed esibizioni, per unire oltre duemila giovani atleti ferraresi all'insegna dei valori dello sport e della solidarietà. Anche per l'edizione 2012, Giocagin conferma le sue finalità umanitarie, dando appuntamento a ginnasti e spettatori sabato 17 marzo al Palasegest.
Patrocinata da Comune e Provincia, la manifestazione nazionale Uisp, che da 17 anni compare nell'agenda ferrarese degli appuntamenti primaverili, proporrà quest'anno due diversi momenti di festa e spettacolo. Alle 14,30 il classico Giocagin con l'esibizione di una trentina di società sportive di tutto il territorio provinciale, tra danza, ginnastica e pattinaggio. E in serata, alle 20,30, una rassegna coreografica con la partecipazione di una ventina di associazioni, in gara per aggiudicarsi gli oscar assegnati da una giuria popolare. Presentatore della manifestazione sarà come di consueto Maurizio Olivari.
Obiettivo della giornata, come spiegato stamani in conferenza stampa dalla coordinatrice Laura Rullo e dal presidente di Uisp Ferrara Enrico Balestra è quello di "raccogliere fondi a favore di Peace Games, l'organizzazione non governativa creata dall'Uisp nel 1990 per promuovere e sostenere le iniziative di aiuto umanitario nei Paesi del Sud del mondo e dell'Est europeo, valorizzando le potenzialità dello sport come strumento di crescita e di aggregazione al servizio delle società in via di sviluppo". Due in particolare i progetti di cooperazione a cui saranno destinati gli aiuti: "Educasport tra le dune" per offrire un programma formativo sullo sportpertutti e sull'educazione al gioco agli operatori sportivi Saharawi impegnati nell'educazione dei più giovani; e "Giocare nelle favelas: lo sport per crescere", destinato ai bambini delle favelas di
Rio de Janeiro.
Quest'anno inoltre la manifestazione usufruirà del contributo del Centro Servizi per il Volontariato, attraverso alcune associazioni locali che offrono servizi di sostegno ai bambini con problemi di salute e ai loro genitori: le associazioni Giulia, C'è vita...e vita Onlus, Circi - Biblù, Nati Prima e AGPC.
"Manifestazioni come questa - ha sottolineato l'assessore comunale allo Sport Luciano Masieri -
sono particolarmente importanti per i nostri giovani poiché contribuiscono a farli crescere prima di tutto come persone, oltre che come atleti, e rappresentano un momento di visibilità molto atteso dalle società sportive". "Grazie a Giocagin - ha aggiunto la vice presidente della Provincia Carlotta Gaiani - lo sport si fa veicolo per avvicinare i ragazzi alle tematiche sociali, trasmettendo loro messaggi legati alla solidarietà e all'impegno umanitario".