Comune di Ferrara

venerdì, 22 settembre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Il Premio Pace Città di Ferrara a Isoke Aikpitanyi, promotrice della lotta contro la tratta delle donne

POLITICHE PER LA PACE - La consegna del riconoscimento venerdì 17 ottobre alle 15,30 nella residenza municipale

Il Premio Pace Città di Ferrara a Isoke Aikpitanyi, promotrice della lotta contro la tratta delle donne

17-10-2014 / Giorno per giorno

[AGGIORNAMENTO - Nelle foto a fianco del titolo e in fondo alla pagina: alcuni momenti dell'incontro e della cerimonia di consegna del Premio Pace città di Ferrara in residenza municipale il 17 ottobre 2014]

 

(da Cronacacomune del 14 ottobre 2014)

Ex vittima della tratta degli esseri umani e oggi impegnata nella lotta per la liberazione di altre donne dallo sfruttamento per la prostituzione, la giovane nigeriana Isoke Aikpitanyi sarà insignita il prossimo venerdì 17 ottobre del Premio Pace Città di Ferrara.

La consegna ufficiale, da parte del Sindaco di Ferrara, è prevista per le 15,30 nella sala Arazzi della residenza municipale, alla presenza anche dell'assessore comunale alle Politiche per la pace, del presidente del Consiglio comunale e di Nedda Alberghini, presidente dell'associazione 'Le Case degli Angeli di Daniele'. Per iniziativa di quest'ultima associazione, la stessa Isoke Aikpitanyi ha infatti ricevuto lo scorso 11 ottobre a Bologna, il Premio Internazionale Daniele Po 2014 per la difesa dei diritti umani e sarà protagonista a Ferrara di una serie di appuntamenti con gli studenti degli istituti superiori. Nella mattinata di giovedì 16 ottobre, l'ospite nigeriana racconterà la propria vicenda e il proprio attuale impegno con il progetto 'Le ragazze di Benin City' agli allievi del liceo Carducci e dell'istituto Aleotti, mentre la mattina seguente farà altrettanto con gli studenti dell'istituto Einaudi e del liceo Roiti.

Nel pomeriggio di giovedì 16, alle 16, Isoke Aikpitanyi sarà invece protagonista di un incontro pubblico, sul tema della 'Tratta degli esseri umani' nell'aula magna del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Ferrara (corso Ercole I d'Este 37). All'incontro interverranno anche, tra gli altri, il vicesindaco di Ferrara e la delegata del rettore per le Pari opportunità Cristiana Fioravanti, oltre a Nedda Alberghini e a Francesco Salerno e Serena Forlati del Dipartimento di Giurisprudenza.

 

Alla cerimonia della residenza municipale di venerdì 17 ottobre collaborano all'accoglienza degli ospiti gli studenti dell'Istituto Einaudi di Ferrara. 

 

Giornalisti, fotografi e operatori video sono invitati alla consegna del Premio Pace Città di Ferrara nella residenza municipale venerdì 17 ottobre alle 15,30 in sala Arazzi.

 

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)

Isoke Aikpitanyi è una giovane donna nigeriana attratta in Italia, come tante altre, dal miraggio di una vita migliore e rimasta vittima di una rete criminale italo-nigeriana che l'ha costretta a prostituirsi. A seguito della sua ribellione e fuga da una condizione di schiavitù, ha subito una brutale aggressione punitiva che l'ha ridotta in fin di vita.

Dopo essere riuscita a liberarsi dall'oppressione, ha deciso di aiutare le altre ragazze nigeriane vittime della tratta in Italia avviando il progetto 'Le ragazze di Benin City' e nel libro omonimo, di cui è coautrice, ha raccontato le vicende di molte altre ragazze che hanno subito le sue stesse violenze.

Oggi Isoke rappresenta l'esempio tangibile che è possibile, anche se non facile, uscire dalla tratta quando si trova il coraggio della denuncia da parte della vittima sia pure non supportata da un'opinione pubblica consapevole e solidale.

Il Premio Internazionale Daniele Po 2014 le è stato assegnato per la coraggiosa lotta contro l'abominevole traffico di esseri umani attraverso la testimonianza della propria dolorosa esperienza personale, che al contempo rappresenta emblematicamente l'esperienza delle innumerevoli vittime del vergognoso fenomeno della tratta e dello sfruttamento a scopo di lucro. A ulteriore merito, il Premio le è stato conferito per la creazione del progetto 'Le ragazze di Benin City' che mira a rafforzare la rete di sostegno delle giovani africane vittime della strada affinché possano liberarsi dalla propria triste condizione di schiavitù e recuperare la propria dignità.

 

Immagini scaricabili:

PremioPace2014_Isoke.jpg invito premio pace 2014.jpg