Comune di Ferrara

martedì, 25 settembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Adottiamo un'aiuola" per conoscere e interagire con gli spazi verdi della città

URBAN CENTER - Presentato il progetto in piazzale Giordano Bruno da Enti, Associazioni e gruppi di cittadini

"Adottiamo un'aiuola" per conoscere e interagire con gli spazi verdi della città

19-10-2016 / Giorno per giorno

Si è svolta quesa mattina, mercoledì 19 ottobre nel piazzale Giordano Bruno a Ferrara la presentazione ai giornalisti del progetto "Adottiamo un'aiuola" che si pone l'obiettivo di far conoscere agli alunni della scuola Poledrelli le aree che confinano con scuola, rendendoli partecipi della creazione e della cura di una vasta aiuola nel Parco Giordano Bruno.
Sono intervenuti all'incontro l'assessore comunale ai Lavori pubblici Aldo Modonesi, la portavoce del sindaco Anna Rosa Fava, Bruna Barberis e Paolo Baiamonte di Anolf - Cisl Ferrara, la dirigente della scuola primaria Poledrelli Anna Bazzanini assieme ad insegnanti e allievi, il dirigente della scuola Bombonati Massimiliano Urbinati, Vissia Zanobi (Comitato Zona Stadio e Coop Serena), rappresentanti dell'Asp Centro servizi alla persona con i richiedenti asilo ospitati all'hub di Pontelagoscuro e partecipanti al progetto, rappresentanti delle comunità straniere Pakistana e Camerunense, insieme alle operatrici dell'Urban Center èFerrara - che hanno coordinato la rete dei soggetti coinvolti - e a tecnici comunali dell'Ufficio Verde.

Nel corso dell'incontro, oltre al progetto di riqualificazione delle aree verdi, sono state anche illustrate le prime attività svolte dalla classe terza della scuola elementare Poledrelli e dal Comitato zona stadio assieme alle altre realtà coinvolte che operano nel quartiere Giardino.

 

LA SCHEDA (a cura dell'Urban Center èFerrara insieme alle associazioni partecipanti al progetto)

Adottiamo un'aiuola è un progetto a cura di un gruppo di cittadini dell'Associazione Comitato Zona Stadio che vivono nel Quartiere Giardino, che vede il coinvolgimento della Scuola Elementare Poledrelli di Ferrara e il supporto tecnico dell'Ufficio Verde e dell'Urban Center del Comune.

Lo scopo di Adottiamo un'aiuola è di far conoscere ai bambini le zone limitrofe alla scuola che frequentano, rendendoli partecipi alla creazione e cura di una vasta aiuola nel Parco Giordano Bruno. Si immagina un proseguimento del progetto nei prossimi due anni, per far conoscere ai bambini anche altri quartieri e le istituzioni che governano la città in cui vivono. Per questo motivo, si è deciso di coinvolgere una classe terza. In orario scolastico, unitamente alle insegnanti delle classi partecipanti, alcuni soci dell'Associazione insieme a tre giovani richiedenti asilo accompagneranno i bambini fuori dalla scuola per recarsi nel Parco Giordano Bruno dove si trova "l'aiuola adottata".

 

IL PROGETTO "ADOTTIAMO UN' AIUOLA" - Parlano gli organizzatori

L'aiuola scelta è un'area di verde pubblico comunale, grazie ai nuovi regolamenti introdotti con il percorso partecipativo Ferrara mia, abbiamo ora la possibilità di prendercene cura. L'area in questione è attualmente un prato d'erba, vogliamo seminarlo, annaffiarlo, strapiantarlo con piante e fiori. Una volta al mese, preferibilmente di mercoledì, i bambini parteciperanno alle attività di progetto in orario scolastico, l'Associazione Comitato Zona Stadio si prenderà cura dell'aiuola nel tempo.

I costi del progetto, 1.000 €, sono stati sostenuti dall'Associazione Anolf, attiva per il miglioramento del Quartiere Giardino e l'inclusione dei migranti nella comunità locale.

Ferrara TUA ci ha preparato il terreno mentre l'Ufficio verde del Comune ci sta sostenendo nella progettazione. L'Urban Center ci supporta quando abbiamo bisogno di informazioni, nel curare le relazioni con gli altri soggetti coinvolti, e nel promuovere il progetto a livello cittadino, mentre il Centro di Mediazione ci sta aiutando nel coinvolgimento delle comunità straniere.

In questo gioioso iter prevede una collaborazione con ASP, il Centro Servizi alla persona della città di Ferrara, nel progetto sono coinvolti anche di tre ragazzi richiedenti asilo che svolgeranno attività di giardinaggio volontaria insieme all'Ass. Zona Stadio e ai bambini.

Boarini Ortoflora di Quartesana e Flowerdirk, un'azienda vivaistica olandese, hanno offerto fiori e bulbi (oltre trecento piantine tra viole, narcisi e tulipani).

La Cooperativa Serena grazie al laboratorio di falegnameria del CSRD San Martino, servizio dedicato alla riabilitazione di persone con disabilità, costruirà e donerà la bacheca dove affiggeremo le comunicazioni. L'Ipercoop ha regalato una borsa di stoffa per ciascun bimbo in modo da tenere raccolto il materiale necessario.

LA PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA' CON I BAMBINI

Il coinvolgimento della classe terza prevede un incontro di due ore continuative almeno una volta al mese. Le attività del Comitato Zona Stadio saranno costanti nei pressi dell'area verde.

Il progetto, partito agli inizi di ottobre 2016, terminerà nel mese di Maggio 2017.

Le tematiche affrontate con i bambini saranno: l'osservazione della natura e dei cambiamenti stagionali, il senso civico e la sostenibilità ambientale, attività con la terra di gioco, piantumazione e cura.

La programmazione è definita e rimodulata nel tempo con le maestre. Si prevedono circa 8 incontri con la classe di bambini, un incontro allargato con le famiglie dei bambini, una visita ad un'altra scuola elementare della città, la Bombonati.

 

 

 

SOGGETTI - fino ad oggi coinvolti

Responsabile di progetto: Associazione Comitato Zona Stadio

Referente: Susanna Fergnani, responsabile progetto "Adottiamo un'aiuola"

Collaboratori: Ufficio Verde e Urban Center del Comune di Ferrara , Centro di Mediazione, Asp - Servizi alla persona, Ferrara TUA.

Referenti: Anna Rosa Fava, responsabile progetto Ferrara mia

Con i contributi di: Associazione Anolf

Donazioni di: Boarini Garden, Cooperativa Serena, Ipercoop, Flowerdirk

 

Immagini scaricabili: