Comune di Ferrara

mercoledì, 21 agosto 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Due incontri dedicati alla promozione della Legalità e al Rapporto Criminalità in Italia e nel territorio ferrarese

FESTA LEGALITA' E RESPONSABILITA' - Martedì 25 ottobre (ore 17 e 20.30) in Sala dell'Arengo (p.zza Municipio - FE) - PREMIO CITTADINANZA RESPONSABILE

Due incontri dedicati alla promozione della Legalità e al Rapporto Criminalità in Italia e nel territorio ferrarese

23-10-2016 / Giorno per giorno

Questo il programma di martedì 25 ottobre nell'ambito della Festa della Legalità e della Responsabilità organizzata dal Comune di Ferrara in collaborazione con l'Università, Libera, Arci e altre associazioni del territorio.

Martedì 25 ottobre alle 17 nella Sala Arengo della residenza Municipale Chiara Sapigni (assessora ai Servizi alla Persona, Politiche Familiari del Comune di Ferrara e referente provinciale di Avviso Pubblico), Massimo Mezzetti (assessore alla Cultura, Politiche giovanili e Legalità della Regione Emilia Romagna), Gian Guido Nobili (responsabile Area Sicurezza Urbana e Legalità Regione Emilia Romagna), ed Elena Buccoliero (direttrice della Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati) dialogheranno sul tema "Una Regione per la Legalità. Il nuovo Testo Unico e la Fondazione per le vittime dei reati". Durante l'incontro dedicato alla presentazione del nuovo "Testo Unico per la promozione della Legalità e per la valorizzazione della cittadinanza e dell'economia responsabili" verrà proiettato il video "Noi parti offese. La solidarietà va in scena" sull'attività della Fondazione E-R per le vittime dei reati e verrà consegnato il Premio "Cittadino Responsabile" 2016.

Seguirà, sempre il 25 ottobre nella Sala dell'Arengo Arengo, alle 20.30 un incontro di presentazione sul tema della "Criminalità: analisi ed evoluzione in Italia e nel territorio ferrarese". Interverranno il responsabile Area Sicurezza Urbana e Legalità Regione Emilia Romagna Gian Guido Nobili, il dirigente della Squadra Mobile e Vice Questore Aggiunto Andrea Crucianelli e l'assessore ai Lavori Pubblici, Mobilità, Sicurezza Urbana e Protezione Civile Aldo Modonesi. Nel corso dell'incontro, coordinato da Alessandro Zangara - responsabile dell'Ufficio Stampa del Comune - verrà illustrato l'andamento della delittuosità a livello nazionale e locale. In particolare, Nobili presenterà il Rapporto di ricerca "La criminalità in Italia. Tendenza evoluzione e caratteristiche di alcuni fenomeni criminosi" a cura del Forum Italiano per la Sicurezza Urbana, mentre Crucianelli fornirà dati e analisi in merito all'"Evoluzione dei fenomeni criminosi nella provincia di Ferrara". L'appuntamento è a partecipazione libera e gratuita e vengono riconosciuti i crediti formativi agli iscritti all'Ordine dei Giornalisti (iscrizioni su piattaforma Sigef).

 

Nelle foto due momenti dell'incontro del 25 ottobre 2016 in sala degli Arazzi dedicato alla presentazione del rapporto sulla criminalità in Italia e nel territorio ferrarese 

 

Premio "Cittadinanza Responsabile" a LUISA MARCOLIN

MOTIVAZIONI -  La mattina del 9 settembre la signora Luisa Marcolin era in casa intenta nelle sue faccende, quando un uomo ha suonato alla sua porta mostrando un tesserino, dicendo di essere un carabiniere e sostenendo che il figlio di lei era stato fermato con banconote false frutto di un furto. Era necessario dunque controllare tutte le banconote e i valori presenti nella casa.

La signora Marcolin, che aveva partecipato con il figlio ad uno degli incontri di prevenzione delle truffe organizzati dal Comune di Ferrara insieme alle Forze dell'Ordine nelle frazioni del Comune di Ferrara, ha però intuito che la persona davanti a lei non era un carabiniere. Nonostante le insistenze non lo ha fatto entrare in casa e facendogli ripetute domande di chiarimenti, lo ha costretto ad allontanarsi.

Infine, dopo un rapido consulto con il figlio, la signora Marcolin ha lanciato l'allarme proprio ai Carabinieri di San Bartolomeo anche per evitare che altre persone, meno preparate di lei, potessero rimanere vittime della medesima truffa.

Il Premio Cittadinanza Responsabile, assegnato nell'ambito della Festa della Legalità e dalla Responsabilità, nasce da una proposta di Don Luigi Ciotti - fondatore di Libera e da sempre impegnato nella lotta alle mafie e all'illegalità tramite progetti di informazione, sensibilizzazione e impegno civile che da oltre 20 anni stimolano tantissimi cittadini a coltivare autenticamente il proprio senso civico, secondo la convinzione che le cose cambiano a partire dai comportamenti di ciascuno all'interno della normalità di ogni giorno.

Questo riconoscimento ha quindi l'obiettivo di mostrare anche come gesti semplici e spontanei, esercitati con coraggio e determinazione, rivestono un'importanza fondamentale per affermare e diffondere la virtù civica come elemento costitutivo della condotta civile di ognuno di noi.

È il caso della signora Luisa Marcolin, a cui va il 6° premio Cittadinanza Responsabile per aver saputo contrastare - grazie alla sua consapevolezza civica - chi ogni giorno mira ad approfittare delle vulnerabilità altrui tramite il raggiro e l'inganno.

Ciò è potuto avvenire anche grazie alle iniziative che il Comune di Ferrara e le Forze dell'Ordine hanno portato avanti tra maggio e giugno 2016 presso 14 frazioni del territorio comunale, con l'obiettivo di aiutare i cittadini a riconoscere e gestire adeguatamente situazioni come quella successa alla signora Luisa.

Combattere l'illegalità e le paure tramite la conoscenza, la partecipazione e lo stare insieme. Sono queste le basi su cui crediamo vada costruita una comunità coesa e giusta, capace di prendersi cura di se stessa. E la signora Luisa Marcolin oggi è qui a rappresentare tutto questo.

SEGUE DOCUMENTAZIONE SCARICABILE SUL PREMIO (in fondo alla pagina)

 

 

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: