Comune di Ferrara

sabato, 18 novembre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Rischio sismico: al via indagini nel sottosuolo cittadino con sistemi innovativi

INDAGINI IDROGEOLOGICHE - Diverse le strade del territorio comunale interessate

Rischio sismico: al via indagini nel sottosuolo cittadino con sistemi innovativi

23-11-2016 / Giorno per giorno

Hanno preso il via in questi giorni e proseguiranno fino ad aprile 2017 le operazioni a cura del Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell'Università di Ferrara per la determinazione di parametri di risposta sismica del sottosuolo lungo alcuni tratti di strade cittadine. Le indagini rientrano nel progetto ‘Clara' (già Smart Underground Cities) al quale il Comune di Ferrara ha aderito come ente sperimentatore. Finanziato dal Miur, il progetto è finalizzato allo sviluppo di sensori, tecnologie e sistemi innovativi finalizzati alla diagnostica non invasiva del sottosuolo per la mitigazione del rischio sismico e idrogeologico nei territori comunali di Ferrara, Matera ed Enna.
Al momento sono già stati eseguiti alcuni profili nelle strade interne alla sede comunale di via Marconi e alla sede della Fiera. Mentre nei prossimi giorni le misurazioni saranno effettuate, in primo luogo, lungo una traccia che si sviluppa nella zona verde del sottomura, nel tratto che si estende all'incirca da via Rampari a San Giorgio; poi in corrispondenza di alcuni edifici comunali nel centro cittadino.
La tecnica utilizzata si chiama MASW (Multy Channel Analysis of Surface Waves) e l'acquisizione dei dati sismici avverrà lungo ‘array' lineari finalizzati all'analisi spettrale delle onde superficiali (onde di Rayleigh). Per accelerare la fase di acquisizione dati è stato costruito un sistema denominato "streamer" (v. foto a in allegato) composto da 24 geofoni verticali collocati su piastre in allumino che fungono da slitte per facilitare il trascinamento dell'array con un automezzo (v. foto c). Lo streamer ha una lunghezza di 90 m ed occupa 3-4 m di larghezza (carreggiata).

In alcuni tratti di strade del centro urbano, dove la viabilità esistente lo renda necessario, potranno essere adottati provvedimenti di limitazione della sosta degli autoveicoli ed eventualmente anche della circolazione, per il tempo necessario alla esecuzione delle misure (1 o 2 giorni al massimo).

Questo l'elenco (a cura di Unife) delle vie e dei siti interessati (l'elenco potrebbe subire qualche variazione dopo l'esecuzione dei sopralluoghi):
- via Galileo Galilei presso "scuola Materna Statale\Bianca Merletti", lungo tutto la carreggiata ovest della via,
- via Valle Pega, lungo tutto la carreggiata ovest della via,
- controviale di v.le Cavour presso "scuola Media Inferiore Statale\T.Tasso" nel tratto compreso tra c.so Isonzo e via Panfilio uscita,
- controviale v.le Cavour, presso "scuola Media Inferiore Statale\M.M.Boiardo", nel tratto tra via L. Ariosto e via Don Enrico Tazzoli,
- c.so B. Rossetti, presso "scuola Materna Comunale\Casa del Bambino", lungo tutto la carreggiata nord della via compreso tra via Pavone e via Ariosto,
- via Previati, presso "scuola Elementare Statale\A. Costa", lungo tutto la carreggiata sud della via,
- via Sant'Andrea, lungo tutto la carreggiata sud della via, presso "scuola Media Inferiore Statale \ D.Alighieri",
- via Bellaria, presso "scuola Materna + Elem. Statale \ G.B.Guarini", lungo il tratto da via Mortara a vicolo Pero
- via Castel Tedaldo, vicino alla "scuola Elementare Statale \ C. Govoni", lungo tutto la carreggiata sudoccidentale nel tratto compreso tra via Fortezza e via Paolo V e per tutta la carreggiata occidentale di via della Fortezza nel tratto compreso tra via Castel Tedaldo e via Paolo V,
- via Italo Scalambra presso sede del "Servizio Sistemi Informativi e Statistica" nel tratto compreso tra via Maverna e via G. Puglisi
- presso Palasport "Struttura prima assistenza", nel tratto compreso tra via Spighi e via Tassoni

Per informazioni 0532 418817 oppure 418815 (Servizio Ambiente Comune di Ferrara).

Nelle immagini: il sistema di acquisizione dati MASW "streamer" costruito presso il Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell'Università di Ferrara.
a) geofono verticale a bassa frequenza
b) prova dello streamer
c) streamer trainato dall'automezzo

Immagini scaricabili:

masw