Comune di Ferrara

giovedì, 20 luglio 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Per i locali ex Bazzi si apre un nuovo capitolo con i lavori di restauro e il bando per l’affidamento in gestione

LAVORI PUBBLICI E PATRIMONIO – Pronto l’avviso pubblico per l’assegnazione in concessione

Per i locali ex Bazzi si apre un nuovo capitolo con i lavori di restauro e il bando per l’affidamento in gestione

13-02-2017 / Giorno per giorno

I locali dell'ex drogheria Bazzi trasformati in un luogo di incontro e ritrovo 'qualificato sotto il profilo turistico, ricettivo e culturale', nel cuore storico della città, aperto anche di sera. E' per la realizzazione di questa idea che il Comune di Ferrara lancia un nuovo bando di gara alla ricerca di gestori cui affidare i locali di piazza Municipale tramite lo strumento della 'concessione di valorizzazione'. In uscita entro questa settimana, l'avviso pubblico prevede l'assegnazione in gestione per un periodo (comunque non superiore a 20 anni) commisurato al raggiungimento dell'equilibrio economico-finanziario dell'iniziativa, che dovrà comprendere l'esecuzione, a carico del concessionario, dei lavori di recupero funzionale e adeguamento impiantistico e strutturale rimanenti dopo l'intervento dell'Amministrazione Comunale. Questa infatti, in attesa dell'aggiudicazione, provvederà ad eseguire una prima opera di restyling dei locali di sua proprietà, al via da oggi, per una spesa complessiva di 650mila euro finanziata per circa 500mila euro con contributi regionali del Programma speciale d'area e per la quota restante con risorse comunali. L'intervento punterà da un lato a conservare e valorizzare le testimonianze architettoniche e decorative lasciate dalle varie epoche storiche, come i dipinti murali e il soffitto a cassettoni del '400 e, dall'altro, a consolidare le strutture, in funzione antisismica, e a dotare i locali di soluzioni impiantistiche adattabili alle future esigenze.
Tutti i dettagli sui lavori e sul bando sono stati illustrati stamani in conferenza stampa dal sindaco Tiziano Tagliani, dagli assessori ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi e al Commercio e Patrimonio Roberto Serra, dal capo Settore Opere Pubbliche e Mobilità Luca Capozzi, dal direttore dell'Area del Territorio e sviluppo economico Fulvio Rossi, dalla dirigente del Servizio Beni Monumentali Natascia Frasson e dalla dirigente del Servizio Patrimonio Alessandra Genesini.
"Quella dell'affidamento dell'ex Bazzi - ha ricordato il sindaco - è una delle 'incompiute' degli ultimi anni per la quale speriamo di aver trovato la soluzione, rivisitando il progetto iniziale e alleggerendo il bando per renderlo più appetibile. Abbiamo infatti pensato di utilizzare una quota di risorse del Programma speciale d'area per eseguire una parte del restauro dell'immobile e diminuire così il carico finanziario per l'aggiudicatario del bando. Il nostro intento è quello di individuare un progetto che consenta di valorizzare ulteriormente l'area della piazza Municipale e di favorire un utilizzo più ampio del Giardino delle Duchesse".
"La conclusione dei lavori a cura del Comune - ha precisato Fulvio Rossi - è prevista per dicembre 2017, epoca per la quale contiamo di aver individuato il nuovo gestore che potrà così proseguire il recupero dei locali con gli ulteriori lavori di restauro e adeguamento strutturale e impiantistico a suo carico. Per questi abbiamo calcolato una spesa indicativa di base di 330mila euro, cui va sommata la quota di 45mila euro per il restauro dei mobili dell'attività 'Bazzi e Coloniali'".
"Il nostro auspicio - ha aggiunto l'assessore Modonesi - è che il recupero e la valorizzazione dell'ex Bazzi diventi la ciliegina sulla torta dell'intensa opera di riqualificazione di vie e piazze del centro storico che in questi ultimi anni abbiamo compiuto grazie alle risorse del Programma speciale d'area".  
"Con questo bando - ha concluso l'assessore Serra - il Comune ha compiuto un importante sforzo sia riducendo, rispetto ai bandi precedenti, il carico di investimento per l'aggiudicatario sia scegliendo di attribuire, in fase di selezione delle proposte, un maggior valore alla qualità del progetto, cui andrà fino a un massimo di 70 punti, che non all'offerta economica, cui andrà fino a un massimo di 30 punti. Il Comune ha giocato tutte le proprie carte, ora la parola passa ai privati che speriamo sappiano cogliere questa occasione facendone un vanto per tutta la città".
I locali oggetto del bando hanno una superficie totale netta di 383 metri quadri (209 al piano terra e 174 al piano ammezzato) e i canoni annui di concessione a base d'asta sono crescenti, dai 26.200 euro del primo anno ai 35.800 euro del ventesimo.

 

LA SCHEDA (a cura dell'Assessorato ai Lavori Pubblici del Comune)
LAVORI DI RESTAURO E VALORIZZAZIONE DEI LOCALI EX BAZZI
Responsabile e Servizio di riferimento, Responsabile del Procedimento: Ing. Luca Capozzi
Servizio Beni Monumentali e Centro Storico Settore Opere Pubbliche e Mobilità
Localizzazione: Piazza Municipio 18-22 (FE)

Obiettivi dell'intervento: trattandosi di ambienti con importanti valenze storiche - presenza di un apparato decorativo che testimonia una complessa successione di fasi evolutive, oltre alla presenza di arredi che attribuiscono il carattere di una bottega storica della città è necessario che gli interventi edilizi, volti a valorizzare l'uso di tali spazi, siano guidati dall'obiettivo di preservare le pregevoli testimonianze architettoniche ed artistiche presenti consentendone una percezione coerente ed unitaria senza però negare il palinsesto strutturale e decorativo che si è venuto a formare durante i secoli.
Per le caratteristiche di complessità ed articolazione di questi locali storici il ricorso costante ad attività di approfondimento di indagine e di verifica dell'esistenza di ulteriori possibili elementi è un'esigenza metodologica importante che può dare anche luogo a riflessioni sulle scelte fatte in precedenza. Nonostante permanga, quindi, un margine di possibili variabili che l'avanzare delle fasi esecutive potranno rendere meglio decifrabili, allo stato attuale è possibile delineare un livello di definizione di elementi certi e di indicazioni utili a supporto della progettazione, in relazione sia all'esigenza di tutela dei caratteri storico-artistici che agli obiettivi che l'Amministrazione intende conseguire relativamente alla porzione da porre a concessione di valorizzazione e agli ambienti da destinare ad a funzioni istituzionali.

Descrizione dell'intervento: per l'edificio Ex Bazzi sono state individuate soluzioni progettuali, ispirate da principi di tutela e conservazione, volte a sanare sia le vulnerabilità in ambito sismico che le deficienze statiche. In particolare si interverrà sui solai aumentando la rigidezza di piano e creando dei collegamenti mutui fra le strutture verticali e orizzontali. Gli interventi di restauro riguarderanno i dipinti murari e un raffinato solaio ligneo a cassettoni della seconda metà del quattrocento, che seppur manomesso e degradato può essere in gran parte recuperato nei suoi preziosi dettagli decorativi.
Parte dei locali saranno posti in concessione e parte rimarranno in diretta gestione comunale. A tal proposito la progettazione dei locali da porre a concessione, non conoscendo l'attività che ivi si potrà insediare, non entrerà in dettagli funzionali, ma dovrà comunque valutare e individuare sistemi impiantistici compatibili e prevedere le predisposizioni realizzabili.

Consegna Lavori prevista in data 13 febbraio 2017

Finanziamento: Importo dei lavori a base di contratto € 359.760,673 + iva
Importo complessivo dell'opera € 650.000,00

Tipologia di finanziamento: € 499.432,90 Contributi Regionali assegnati con Programma Speciale d'Area "Azioni per lo sviluppo urbanistico delle aree di eccellenza della città di Ferrara"
€ 150.567,10 con fondi comunali

Referenti:
Progetto architettonico Arch. Clara Coppini
Direzione Lavori Arch. Natascia Frasson
Progetto e D.O. strutture Ing. Andrea Giannantoni
Progetto e D.O. impianti Ing. Riccardo Accorsi
Coordinatore sicurezza progettazione ed esecuzione Arch. Lisa Accorsi
Direzione Operativa superfici decorate Prof. Fabio Bevilacqua
Indagini geologiche Dott. Geol. Massimiliano Plazzi

 

Immagini scaricabili:

ex Bazzi _1.jpg 13feb2017.jpg

Allegati scaricabili: