Comune di Ferrara

giovedì, 26 aprile 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Intercultura, il Sindaco accoglie studenti da sette Paesi del mondo

SCAMBI CULTURALI - Incontro con i ragazzi arrivati in città, ospiti di Ariosto, Carducci e famiglie ferraresi

Intercultura, il Sindaco accoglie studenti da sette Paesi del mondo

03-04-2017 / Giorno per giorno

Lunedì 3 aprile il sindaco Tiziano Tagliani ha accolto e dato il benvenuto a nome della città di Ferrara a un gruppo di dieci studenti, arrivati qui da diverse parti del mondo durante questa settimana di scambio che coinvolge i giovani che sono ospiti in diverse città italiane da settembre con l'associazione Intercultura. Il sindaco ha conversato con i ragazzi, che vengono da posti così lontani e diversi e che hanno raccontato di apprezzare molto Ferrara.

Gli studenti accolti a Palazzo municipale hanno tra i 16 e i 17 anni e provengono dal Giappone, Tailandia, Polonia, Argentina, Finlandia e Usa. Sono sette i ragazzi ospitati durante questo anno scolastico in altre città del sud d'Italia, che con ques'occasione vengono a conoscere un'altra parte del Paese. Con loro ci sono anche i tre studenti che da settembre scorso sono ospiti di altrettante famiglie di Ferrara e che frequentano i licei Ariosto e Carducci. Si tratta di Fern dalla Tailandia, Mako dal Giappone e Arda dalla Turchia.

LA SCHEDA a cura di Intercultura
"È proprio quando credete di sapere qualcosa, che dovete guardarla da un'altra prospettiva", diceva Robin Williams in "L'attimo fuggente".
È questa la sfida che hanno colto Sulfear (Tailandia), Vivian (Usa), Agatha (Polonia), Akane (Giappone), Majo (Argentina), Leo (Finlandia) e Ploi (Tailandia), da settembre in Italia per frequentare il loro anno scolastico, ospiti a Napoli, Castellamare di Stabia, Messina, Brindisi, Metaponto e Augusta, in famiglie selezionate per loro dall'Associazione Intercultura. La particolarità della loro presenza a Ferrara, nella settimana dal 1° al 9 aprile, è data da un progetto, un vero e proprio scambio nello scambio, che farà scoprire loro una nuova realtà italiana, incontrare altri studenti, autorità locali, famiglie della zona, che hanno deciso di ospitare i ragazzi per la durata della settimana, e la città tutta.
Insomma, una settimana impegnativa per tutti - ragazzi, volontari e famiglie - all'insegna della scoperta, del divertimento e della comprensione reciproca. Uno ‘scambio nello scambio' che ha come obiettivo non solo far scoprire ai ragazzi ospitati una nuova località e le sue bellezze, ma anche quello di far conoscere Intercultura sul territorio.
Sulfear, Vivian, Agata, Akane, Majo, Leo e Ploi, sono solo 7 dei circa 800 studenti e studentesse che arrivano ogni anno per trascorrere un anno scolastico in Italia, nello spirito della crescita personale e dell'educazione alla mondialità, temi che Intercultura promuove dal 1955 attraverso scambi scolastici sia all'estero che in Italia, cercando di ribaltare gli stereotipi culturali - anche del nostro stesso Paese. Per quanto sia comune, oggi, definirsi capaci di "mettersi nei panni degli altri", è difficile trovare un'associazione che incarni questo concetto bene quanto Intercultura e che sia altrettanto presente in maniera capillare sull'intero territorio nazionale, grazie all'attività di oltre quattromila volontari. Il Centro locale di Ferrara è uno dei 155 Centri di Intercultura che promuovono localmente i programmi di studio all'estero verso 60 Paesi esteri e di ospitalità, da 65 nazioni diverse.

L'essenza dei progetti è un preciso progetto educativo che pone come centrale la scoperta e la comprensione di culture diverse, proprio immergendosi completamente in esse, sia per gli studenti che partono per l'estero, sia per le famiglie che ospitano e vivono quindi, al rovescio, la stessa esperienza. Un percorso che, come dicono i volontari di intercultura, non è sempre facile ma che sarà unico e al termine del quale sembrerà non solo di aver acquisito un nuovo elemento nella propria famiglia, ma anche di essere un po' di più cittadini del mondo.
Per avere più informazioni su Intercultura o sulle attività del Centro locale di Ferrara in occasione di questa settimana di scambio potete consultare il sito www.intercultura.it oppure contattare Alessandra Cuccati, responsabile ospitalità, acuccati@hotmail.it

L'associazione Intercultura onlus (www.intercultura.it)
L'Associazione Intercultura (fondata nel 1955) è un ente morale riconosciuto con DPR n. 578/85, posto sotto la tutela del Ministero degli Affari Esteri. Ha status di onlus, Organizzazione non lucrativa di utilità sociale, ed è iscritta al registro delle associazioni di volontariato del Lazio: è infatti gestita e amministrata da migliaia di volontari, che hanno scelto di operare nel settore educativo e scolastico, per sensibilizzarlo alla dimensione internazionale. E' presente in 155 città italiane ed in 65 Paesi di tutti i continenti, attraverso la sua affiliazione all'AFS Intercultural Programs e all'EFIL. Ha statuto consultivo all'UNESCO e al Consiglio d'Europa e collabora ad alcuni progetti dell'Unione Europea. Ha rapporti con i nostri Ministeri degli Affari Esteri dell'Istruzione, Università e Ricerca. A Intercultura sono stati assegnati il Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio e il Premio della Solidarietà della Fondazione Italiana per il Volontariato per l'attività in favore della pace e della conoscenza fra i popoli. L'Associazione promuove, organizza e finanzia esperienze interculturali attraverso scambi scolastici internazionali rivolti ad adolescenti, famiglie e scuole di 65 Paesi di tutto il mondo: ogni anno più di 2.000 studenti delle scuole superiori italiane trascorrono un periodo di studio all'estero e vengono accolti nel nostro Paese quasi 1.000 ragazzi da tutto il mondo che scelgono di arricchirsi culturalmente trascorrendo un periodo di vita nelle nostre famiglie e nelle nostre scuole. Inoltre Intercultura organizza seminari, conferenze, corsi di formazione e di aggiornamento per Presidi, insegnanti, volontari della propria e di altre associazioni, sugli scambi culturali. Tutto questo per favorire l'incontro e il dialogo tra persone di tradizioni culturali diverse ed aiutarle a comprendersi e a collaborare in modo costruttivo.

Per ulteriori informazioni: Associazione Intercultura Onlus, Ufficio Comunicazione e Sviluppo, corso Magenta 56, Milano tel. e fax 02 48513586; Anna Gomarasca, anna.gomarasca@intercultura.it; Vichy Botteri , vichy.botteri@intercultura.it

Immagini scaricabili:

Il sindaco Tiziano Tagliani accoglie gli studenti ospiti di Ferrara per la Settimana di scambio dell'associazione Intercultura Il sindaco Tiziano Tagliani accoglie gli studenti ospiti di Ferrara per la Settimana di scambio dell'associazione Intercultura Gli studenti in Italia per lo scambio dell'associazione Intercultura accolti dal sindaco Tiziano Tagliani Gli studenti in Italia per lo scambio dell'associazione Intercultura accolti dal sindaco Tiziano Tagliani Intercultura: le studentesse Fern e Mako ospiti a Ferrara, dove frequentano il liceo Ariosto

Allegati scaricabili: