Comune di Ferrara

venerdì, 21 luglio 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Il Piano di fattibilità per riqualificare l'area della Darsena, ex Mof e Meis

URBANISTICA E LAVORI PUBBLICI - Presentato in Comune da sindaco Tagliani e ass. Fusari e Modonesi - IMMAGINI

Il Piano di fattibilità per riqualificare l'area della Darsena, ex Mof e Meis

14-07-2017 / Giorno per giorno

È stato presentato venerdì 14 luglio 2017 nella residenza municipale lo studio di fattibilità tecnica ed economica che ha ottenuto il finanziamento sul Piano nazionale di interventi per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie sul tema "Nuovo quartiere nell'area della Darsena di San Paolo, ex Mof e Meis".

All'incontro sono intervenuti il sindaco Tiziano Tagliani, gli assessori comunali Roberta Fusari (Urbanistica) e Aldo Modonesi (Lavori Pubblici e Mobilità).

>> LA SCHEDA a cura dell'Assessorato all'Urbanistica del Comune di Ferrara - 

N.B.: Tutte le immagini sono scaricabili in fondo alla pagina

Nuovo quartiere nell'area della Darsena di San Paolo, ex Mof e Meis - presentazione dello studio di fattibilità tecnica ed economica che ha ottenuto il finanziamento sul Piano nazionale di interventi per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie.

Le recenti delibere statali per il finanziamento dei progetti selezionati per il "Piano nazionale di interventi per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie" - tra cui quello del Comune di Ferrara, presentato lo scorso 30 agosto, con la richiesta di 18 milioni di finanziamento - richiedono la definizione da parte dei Comuni del programma di interventi in vista della sottoscrizione della convenzione prevista tra settembre e ottobre 2017.

Obiettivo del progetto elaborato dal Comune di Ferrara è la riqualificazione di una porzione del proprio territorio, con particolare attenzione per aree e edifici degradati e non più utilizzati, per migliorarne le condizioni urbanistiche, abitative, sociali, economiche, ambientali e culturali.
L'ambito di riferimento del "Nuovo Quartiere nell'area della Darsena di San Paolo, ex Mof e Meis" è in particolare quello, ricompreso all'interno della zona di rispetto della città storica (sito Unesco), costituito per la maggior parte dall'area del vecchio Mercato Ortofrutticolo (Mof), attualmente usata come parcheggio pubblico, e dalla Darsena di San Paolo, che sarà riservata principalmente ad usi ricreativi, creando una connessione fisica e concettuale tra il centro della città e la parte prospiciente il bacino del fiume Po di Volano.
L'idea progettuale alla base del programma di riqualificazione trae origine dal Piano di Recupero di iniziativa pubblica denominato "Area ex Mof-Darsena", approvato dal Consiglio Comunale del 22/12/2011. L'intento è quello di realizzare, quindi, un quartiere vivace e gradevole per soddisfare le differenti esigenze, aspettative e bisogni dei residenti e dell'intera cittadinanza, nonché di valorizzare le connessioni infrastrutturali e le interazioni con il Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah (Meis), in corso di realizzazione, a cura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, nell'immobile demaniale dell'ex carcere di via Piangipane.
In questa ottica, il Comune di Ferrara ha sottoscritto un Protocollo d'Intesa con la Fondazione Meis, al fine di perseguire i principi di partecipazione e condivisione nel percorso di elaborazione ed attuazione del progetto.
Un Protocollo del tutto simile è stato sottoscritto anche con l'Agenzia del Demanio che ha dimostrato interesse per un'area comunale ricompresa nell'ambito individuato, in funzione di quanto previsto nell'Accordo di valorizzazione sottoscritto a Ferrara il 12 ottobre 2015 tra Ministero della Difesa, Ministero dell'Interno, Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Agenzia del Demanio, Agenzia delle Entrate e Regione Emilia Romagna. L'Accordo - lo ricordiamo - prevede la valorizzazione e la rifunzionalizzazione di beni di proprietà dello Stato, della Regione Emilia Romagna e del Comune di Ferrara nell'ambito dell'attività congiunta e sinergica che i tre soggetti hanno da tempo avviato per il perseguimento della riqualificazione del patrimonio immobiliare pubblico presente sul territorio comunale affinché, sottratto al degrado, diventi anche volano per lo sviluppo, la rigenerazione e la rivitalizzazione dell'economia locale e del contesto sociale e territoriale, promuovendo ed incentivando l'attrazione di interventi ed investimenti pubblici e privati.
Si tratta di aree da riqualificare e riprogettare privilegiando scelte che non determinano nuovo consumo di suolo, ma piuttosto una valorizzazione che si inserisce nel processo di riqualificazione di tutta l'area su cui l'Amministrazione comunale sta concentrando la propria attenzione: dal Quartiere Giardino all'Idrovia cittadina, attraverso i cantieri di recupero della Palazzina ex Mof (futura sede dell'Urban Center comunale e dell'Ordine degli Architetti) e di adeguamento dello stadio "Paolo Mazza".

Per dare operatività alla trasformazione dell'area, così come ha previsto il progetto risultato vincitore, sono stati individuati 12 sottoprogetti (infrastrutture e reti, darsena di San Paolo, parcheggi area exMof, via Darsena, accesso al Meis dalle Mura di S.Paolo...) che nei prossimi mesi verranno definiti e successivamente realizzati.

 

Immagini scaricabili:

Presentazione Piano Riqualificazione via Darsena-ExMof-Meis Presentazione Piano Riqualificazione via Darsena-ExMof-Meis